Search

Perchè mi manca Umanità Nova

Perchè mi manca Umanità Nova
Il settimanale anarchico Umanità Nova – che l’anno prossimo compirà cent’anni e già da adesso è il più antico giornale della sinistra in generale – in questo periodo non esce: composto da una redazione di militanti volontari, è costretto a prendersi una pausa estiva. Nel frattempo continuano ad operare centinaia di quotidiani, settimanali, radio e telegiornali, siti web, alcuni anche più o meno sedicenti di sinistra – poi arriva una di quelle notizie che ti fanno capire la differenza e te ne fanno immediatamente sentire la mancanza. La notizia come ci viene raccontata dalle centinaia di fonti di cui sopra:... Leggi tutto

Free(k) Pride

Free(k) Pride
La stagione Free(k) Pride si è conclusa con una giornata dirompente di lotta frocia contro ogni imposizione e vincolo. Le strade della città si sono riempite dei corpi delle soggettività non conformi e non eteronormate, che con forza e leggerezza hanno messo in piazza la propria “mostruosa favolosità”, contro la marginalizzazione sociale, la violenza dell’istituzione familiare, la medicalizzazione e la patologizzazione dei corpi trans e intersex, le frontiere tra gli Stati e i confini tra i generi, il pinkwashing istituzionale della sindaca a 5 stelle. Un approccio intersezionale e intransigente, capace di scavalcare le barriere morali, sociali ed economiche che... Leggi tutto

Contro la discarica al Limoncino

Contro la discarica al Limoncino
Da lunedì 8 luglio è in corso all’incrocio tra via della Valle Benedetta e via del Limoncino un presidio permanente contro la discarica che la società Livrea sta attivando nella ex cava del monte la Poggia. La discarica si trova in una zona a rischio idrogeologico che ha subito l’impatto dell’alluvione del settembre 2017. Tra i rifiuti destinati alla discarica ci sono anche fanghi di dragaggio, scorie di fonderie, ceneri dell’inceneritore. Dal 4 luglio alcuni camion hanno iniziato a conferire rifiuti nel sito e solo la presenza del presidio animato da residenti che da circa dieci anni si oppongono al... Leggi tutto

Feisal, “Sahid” e gli altr*

Feisal, “Sahid” e gli altr*
La notizia della morte di un prigioniero nel CPR di Torino è arrivata come un pugno nello stomaco. Lo hanno trovato all’alba dell’8 luglio all'”Ospedaletto” che non è una struttura sanitaria, ma una sezione di isolamento con celle singole e un pollaio con le sbarre dove fare l’aria da soli. Siamo tornati di colpo alla primavera del 2008. Undici anni fa le casette del CPR erano nuove, appena consegnate alla Croce Rossa militare dalle ditte che avevano effettuato i lavori di raddoppio e ristrutturazione del CPR inaugurato nell’estate del 1999 in un’area militare dismessa. Nei primi dieci anni i prigionieri... Leggi tutto

Il dovere di disobbedire

Il dovere di disobbedire
La vicenda della nave Sea Watch fa emergere un quadro ben preciso della situazione sia dell’isola di Lampedusa che dei migranti che cercano di abbandonare la Libia per raggiungere l’Europa. Intanto la guerra per procura che le potenze globali e regionali si stanno facendo in Libia ha fatto completamente degenerare il sistema di gestione coatta e repressiva dei migranti; come il bombardamento del 3 luglio dimostra, ormai non si tratta solo di prigioni, torture, stupri, vendite di schiavi, ma di pericolo di morte (e morte effettiva) sotto gli attacchi di una o dell’altra fazione in guerra per il controllo del... Leggi tutto

Solidarietà alle compagne e ai compagni del Perlanera

Solidarietà alle compagne e ai compagni del Perlanera
A nome di tutte le compagne e di tutti i compagni della Federazione Anarchica Italiana, esprimiamo la nostra piena solidarietà al Laboratorio Anarchico PerlaNera di Alessandria, vittima pochi giorni fa di un atto intimidatorio tramite il sabotaggio della serratura e – soprattutto- il furto della targa dedicata al compagno Giuseppe Pinelli. Un duplice attacco quindi, ad una sede del movimento anarchico e alla sua storia. Non pensiamo possa essere un caso che questo gesto avvenga mentre da mesi il PerlaNera è impegnato in un braccio di ferro con la Ferservizi (ditta collegata alle Ferrovie dello Stato), che vorrebbe sgomberare lo... Leggi tutto

#Pride – Catania

#Pride – Catania
“We are the Stonewall girls We wear our hair in curls  We wear no underwear We show our pubic hair We wear our dungarees / Above our nelly knees!” (motto irriverente cantato dalle drag-queen contro i poliziotti durante i moti di Stonewall. Citato da Duberman Martin, “Stonewall”, New York, Dutton Books, 1993, pagg 200-201) *** Cinquant’anni fa presso il bar “Stonewall Inn” di New York City, drag queen, drag king, persone transgender, omosessuali, lesbiche, sex workers e senzatetto ingaggiarono una lotta di due giorni contro la polizia che agiva in nome del decoro dell’allora sindaco newyorchese John Lindsay. Persone come... Leggi tutto

#Pride – Palermo: Love is No Muos

#Pride – Palermo: Love is No Muos
Il Pride 2019 ha come motivo celebrativo il 50° anniversario dei moti di Stonewall del 1969 (28 giugno – 1 luglio), ossia la rivolta del movimento omosessuale contro la polizia di New York. Quelle lotte fecero nascere il GLF (Gay Liberation Front) che ben presto si diffuse in tutti gli USA e successivamente in tutto il mondo. Oggi più che mai, i movimenti hanno bisogno di fare fronte comune contro i nuovi fascismi, che stanno prendendo piede anche in Italia. Il movimento NO MUOS, oggi manifesta a Palermo per affermare che... Leggi tutto

Sfruttamento e morte nei campi

Sfruttamento e morte nei campi
In un’estate funestata da morti nei campi, a nord e a sud, italiani e stranieri, è successo anche qui, nella benestante Provincia Granda. C’era da aspettarselo. Stamattina alle 6,40 sul tratto di strada tra Centallo e Tarantasca, Komlan Segbedji. si recava al lavoro in bicicletta con alcuni compagni quando è stato travolto da un’automobile in fase di sorpasso. Quando è arrivato il 118 il bracciante era già morto. Komlan aveva 43 anni e veniva dal Togo ed era uno dei centinaia di migranti africani che ogni anno arrivano in provincia di Cuneo a cercare lavoro nei campi. I lavoratori partono... Leggi tutto

Tre giorni anarcosindacalisti

Tre giorni anarcosindacalisti
Quest’anno la festa si è svolta in un territorio nuovo e pertanto è stata organizzata sfruttando al massimo le possibilità del territorio,‭ ‬ma sicuramente con modalità diverse da quelle cui si era abituati con la tre giorni nazionale a Rio Torto.‭ ‬E‭’ ‬stata una festa itinerante,‭ ‬in quanto abbiamo pensato che questo avrebbe potuto darci maggiore visibilità in città‭ (‬anche se purtroppo il tempo ci si è messo contro e il banchetto di sabato mattina si è ridotto a poco più di un’ora e non ha avuto la visibilità auspicata‭)‬.‭ ‬Speriamo che questo cambiamento sia stato percepito come una crescita... Leggi tutto

Trieste‭ Manifestazione in solidarietà alla resistenza kurda

Trieste‭ Manifestazione in solidarietà alla resistenza kurda
Anche nel capoluogo giuliano come in varie altre città ci si è mobilitati a sostegno della lotta che il popolo kurdo sta portando avanti nella Rojava e in Turchia contro l’Isis e il governo assassino di Erdogan e a sostegno della carovana internazionale che dal‭ ‬12‭ ‬al‭ ‬17‭ ‬settembre tenterà di arrivare a Kobane creando un corridoio umanitario.‭ ‬Le ragioni della mobilitazione‭ (‬indetta a livello regionale dal Coordinamento Libertario del Friuli-Venezia Giulia‭) ‬sono state già illustrate nello scorso numero di Umanità Nova. Sabato‭ ‬12‭ ‬ci si è ritrovati nella centrale piazza della Borsa dove è stato allestito un presidio informativo... Leggi tutto

Ovunque Kobane! Ovunque resistenza!

Ovunque Kobane! Ovunque resistenza!
La giornata solidale con la lotta di resistenza e liberazione delle popolazioni kurde, a Milano è iniziata verso ora di pranzo quando, un numero di solidali ha occupato temporaneamente alcuni spazi interni ed esterni all’Expo Gate sito di fronte al castello Sforzesco, in pieno centro cittadino, appendendo diversi striscioni esplicitamente indirizzati contro il governo turco e al suo presidente assassino. Volantinaggi e speakeraggi hanno ben esplicitato i contenuti dell’indizione del corteo cittadino, indetto dalla comunità kurda milanese, da tenersi nel tardo pomeriggio. Verso le 19.00, dalla piazza centrale di San Babila, un corteo di oltre un migliaio di persone aperto... Leggi tutto

Quelli che non mollano

Quelli che non mollano
L’ultima zampata della Procura di Torino contro i No Tav arriva dal Procuratore Generale Marcello Maddalena, che annuncia che il 15 ottobre, data d’inizio del processo d’appello per Chiara, Claudio, Mattia e Nicolò, sarà in aula per sostenere le ragioni dell’accusa. Un’accusa pesantissima, attentato con finalità di terrorismo. Nonostante la sentenza di primo grado, pur condannando i quattro No Tav a tre anni e mezzo per utilizzo di armi da guerra e resistenza, abbia ritenuto incongrua l’accusa di terrorismo, la Procura di Torino non molla la presa. Il procuratore generale ha la competenza per i giudizi d’appello, ma è raro... Leggi tutto

Settembre marrone

Settembre marrone
I giornali lo hanno‭ ‬definito il‭ ‘‬Settembre nero di Milano e della Lombardia‭’‬. Per noi sarà il‭ ‘‬Settembre marrone‭’‬.‭ Il nero è infatti un colore storicamente troppo importante per noi anarchici per poterlo accostare a‭ ‬tale mondezza.‭ ‬Preferiamo il marrone,‭ ‬ma sia chiaro,‭ ‬non intendiamo di certo il colore del letame con il quale i contadini concimano i loro campi,‭ ‬ma bensì il colore delle acque reflue,‭ ‬quel liquame marrone nocivo e puzzolente che esce dalle fogne e inquina i laghi,‭ ‬i mari e la terra.‭ ‬Che inquina la vita degli esseri umani. Quel liquame,‭ ‬sta riuscendo dalle fogne in... Leggi tutto

Resistiamo al piano B!

Resistiamo al piano B!
Si è consumata,‭ ‬nelle ore notturne del due settembre l’ennesimo schiaffo alla dignità delle lavoratrici e dei lavoratori della scuola italiana.‭ ‬Alle ore‭ ‬0.01‭ ‬di questo‭ “‬fatidico‭” ‬giorno sono giunte le proposte di nomina a tanti docenti precari relative alla cosiddetta fase B,‭ ‬ossia quella che invia docenti precari in tutta Italia,‭ ‬attraverso un algoritmo così complesso che il MIUR si guarda bene dallo spiegare nei suoi meccanismi.‭ ‬Migliaia di docenti si sono visti recare proposte di stabilizzazione,‭ ‬con contratti triennali‭ ‬,‭ ‬in province spesso lontane senza conoscere effettivamente il reale meccanismo che ha determinato tale individuazione.‭ ‬I primi dati... Leggi tutto
1 19 20 21 22 23 29