Search

Il feroce ritorno del proibizionismo

Il feroce ritorno del proibizionismo
Il quotidiano inglese The Guardian ha pubblicato a luglio l’elenco dei nomi di oltre 34mila profughi e migranti morti nel Mediterraneo mentre cercavano di raggiungere l’Europa. È un dato parziale che si riferisce solo ai cadaveri che sono stati recuperati e, visto che in caso di naufragio in mare aperto le correnti restituiscono solo dal 20 al 50% dei corpi, con ogni probabilità ci sono altre migliaia di persone che giacciono sui fondi marini. Le cifre di questo spaventoso massacro non bastano certo a placare la sete di sangue e di sofferenze umane della spazzatura leghista e fascista e lo... Leggi tutto

La Guerra Civile di Trump?

La Guerra Civile di Trump?
Ecotopia è un romanzo utopico del 1975, scritto da Ernest Callenbach che descrive una società tecno-ecologista e che ha avuto successo e influenza nel giro del nascente movimento ambientalista di fine anni ’70 primi anni ’80, soprattutto per le parti in cui Callenbach descriveva con grande abbondanza di particolari quelle che allora apparivano come autentiche meraviglie tecnologiche (e per cui si era basato su ricerche e scoperte reali, pubblicate su riviste scientifiche) come le plastiche ecotopiane biodegradabili o le automobili, gli autobus e i tram elettrici. Nel romanzo Ecotopia è uno stato indipendente nato dopo una scissione dagli Stati Uniti,... Leggi tutto

La follia di curare la pazzia

La follia di curare la pazzia
Anche quest’anno parteciperemo a Canapisa per sostenere la lotta antiproibizionista e ribadirne l’affinità con quella antipsichiatrica. Rivendichiamo la libertà di scegliere per noi stessi e rifiutiamo qualsiasi forma di patologizzazione dei comportamenti, tesa a creare categorie sociali discriminate e emarginate come quelle di “drogato” e “pazzo”. L’istituzione psichiatrica è infatti uno dei principali strumenti che il sistema usa per ostacolare l’autodeterminazione degli individui, per arginare qualsiasi critica sociale e normalizzare quei comportamenti ritenuti “pericolosi” poiché non conformi al mantenimento dello status quo, intervenendo nel complesso ambito della sofferenza. Assistiamo oggi ad una sistematica diffusione della crisi, sia sociale, economica e... Leggi tutto

Un'altra vittima del proibizionismo

Un'altra vittima del proibizionismo
Da ormai un quarto di secolo,‭ ‬da quando i nuclei cinofili di Carabinieri,‭ ‬Finanza e Polizia vennero rinfoltiti ai tempi dell’ennesima War On Drugs all’italiana dichiarata da Bettino Craxi prima di essere travolto da Tangentopoli,‭ ‬gli interventi dei cani antidroga e delle pattuglie annesse nelle scuole sono diventati uno dei must di ogni anno scolastico,‭ ‬peggio del ballo annuale nei telefilm di Happy Days,‭ ‬ma finalmente negli ultimi anni stanno iniziando a incontrano ribellione e proteste.‭ ‬Sono sempre più numerose le prese di posizioni dei collettivi studenteschi contro le perquisizioni nelle scuole,‭ ‬ci sono state manifestazioni in diverse città e... Leggi tutto

Saviano e la cannabis

Saviano e la cannabis
Pur nutrendo molte riserve nei confronti del personaggio Saviano,‭ ‬e dei suoi scritti,‭ ‬chi scrive condivide l’opinione,‭ ‬da lui recentemente sostenuta,‭ ‬che l’abolizione del proibizionismo conduca sempre ad una diminuzione del consumo,‭ ‬e del profitto delle mafie e delle associazioni criminali.‭ ‬Si tratta di un assunto che poggia su solide basi storiche e sociologiche,‭ ‬basti leggere i dati statistici relativi alle conseguenze dell’abolizione del proibizionismo in America,‭ ‬o della parziale legalizzazione della cannabis in Olanda e in alcuni altri stati.‭ ‬Ma c’è un altro aspetto della questione che dovrebbe renderci favorevoli alla legalizzazione della cannabis:‭ ‬la convinzione che la sensibilizzazione... Leggi tutto

War On Drugs:‭ ‬il‭ ‬massacro delle Filippine‭

War On Drugs:‭ ‬il‭ ‬massacro delle Filippine‭
Nella retorica dei suoi sostenitori la‭ “‬war on drugs‭”‬,‭ ‬la guerra alla droga,‭ ‬dovrebbe avere come obiettivo quello di difendere la salute ed il benessere dei suoi cittadini dalla minaccia delle sostanze illecite.‭ ‬Questo obiettivo è chiaramente fallito:‭ ‬decenni di proibizionismo non hanno impedito alle droghe illegali di continuare a diffondersi ed anche i relativi successi registrati nella lotta al narcotraffico non sono stati altro che l’apripista all’entrata sul mercato di nuove sostanze più pericolose‭ (‬come le metamfetamine che possono essere facilmente prodotte in una cucina casalinga utilizzando materiali comprati in farmacia o al supermercato e che hanno iniziato a... Leggi tutto

Fascisti e leghisti scatenati contro Canapisa

Fascisti e leghisti scatenati contro Canapisa
Canapisa,‭ ‬la popolare street parade antiproibizionista che dal‭ ‬2001‭ ‬si tiene ogni anno a fine maggio,‭ ‬per i fascisti e per i leghisti pisani è una vera ossessione.‭ ‬Sono anni che cercano di vietarla,‭ ‬con il sostegno più o meno attivo dei media locali,‭ ‬ma non ci sono mai riusciti,‭ ‬neanche quando erano al governo e in campo contro Canapisa avevano schierato Giovanardi in persona.‭ ‬Sarà per questo che stavolta hanno deciso di partire già a novembre con la loro campagna di odio e bugie.‭ ‬Hanno iniziato diffondendo i risultati di un sondaggio on line organizzato da un sedicente‭ “‬Comitato... Leggi tutto

War On Drugs:‭ ‬notizie dal fronte

War On Drugs:‭ ‬notizie dal fronte
La War On Drugs è una vera e propria guerra che da una parte ha clamorosamente falito il proprio obiettivo dichiarato,‭ ‬visto che il consumo di sostanze illegali non ha fatto altro che aumentare,‭ ‬ma che dall’altro continua ad essere‭ ‬combattuta col massimo dispendio di mezzi e di forze.‭ ‬Le leggi proibizioniste,‭ ‬da quando hanno iniziato ad essere varate,‭ ‬all’inizio del secolo scorso, hanno di fatto aumentato i danni prodotti dalle droghe,‭ ‬impedendo innanzittutto la diffusione di informazioni corrette e lasciando i consumatori in balia di quello che arriva dal mercato nero senza alcun tipo di controllo igienico.‭ ‬Questa Guerra... Leggi tutto

Un inquietante ritorno di fiamma

Un inquietante ritorno di fiamma
Negli ultimi anni i movimenti antiproibizionisti hanno segnato una serie di importanti risultati che hanno premiato l’incessante lavoro di piccoli gruppi ed associazioni di base che hanno continuato a denunciare l’insensatezza e la ferocia della War ON Drugs nel totale silenzio da parte dei media di regime e nell’isolamento politico.‭ ‬Il più importante di quessti risultati è stato,‭ ‬nel febbraio dello scorso anno,‭ ‬l’abrogazione della Legge Fini-Giovanardi‭ (‬che equiparava droghe leggere e droghe pesanti‭) ‬pochi giorni dopo l’imponente manifestazione nazionale ale dell‭’‬8‭ ‬febbraio‭ ‬2014‭ ‬organizzata dalla Rete Fino Alla Fine Del Mondo Proibizionista.‭ ‬Ed anche le pur timide e insoddisfacenti... Leggi tutto

L'ennesima estate folle del proibizionismo

L'ennesima estate folle del proibizionismo
Le cronache dei week end d’estate sono spesso segnate tragicamente da una serie di morti di persone che perdono la vita in mare o in montagna mentre sono impegnate in gite, escursioni ed altre attività “vacanziere”. Sono notizie che, ad eccezione di alcuni episodi particolarmente drammatici o scabrosi, rimangono confinate nelle cronache locali anche perché si sa che cose come nuotare al largo o avventurarsi lungo un sentiero tra i monti possono sempre comportare una certa dose di pericolo. Nel week-end tra il 7 e il 9 agosto, ad esempio, nella sola regione Lombardia sono stati sei i morti in... Leggi tutto

‬La realtà e gli specchietti per le allodole

‬La realtà e gli specchietti per le allodole
Sin dal loro apparire,‭ ‬tra la fine dell’Ottocento e gli anni‭ ’‬30‭ ‬del secolo del secolo scorso,‭ ‬le leggi antidroga hanno suscitato critiche sia per la loro evidente irrazionalità che per la pretesa di imporre un codice di comportamento in una delle sfere più intime delle persone,‭ ‬cioè cosa mettere e non mettere dentro il proprio corpo.‭ ‬Queste critiche per un lungo periodo sono rimaste confinate nell’ambito ristretto delle riviste accademiche di diritto e di medicina o tra le pagine della stampa libertaria‭ (‬il nostro Umanità Nova già nel‭ ‬1921‭ ‬pubblicava un durissimo articolo di Errico Malatesta contro la messa... Leggi tutto

L’omicidio stradale e i killer del diritto

L’omicidio stradale e i killer del diritto
Mercoledì‭ ‬10‭ ‬giugno il‭ ‬Senato ha approvato l’introduzione del reato di omicidio stradale nel Codice Penale.‭ ‬Dalla Lega ai‭ ‬5‭ ‬Stelle,‭ ‬passando per il PD‭ (‬che della legge sull’omicidio stradale è stato il principale sponsor con Matteo Renzi che ha sostenuto la campagna per la sua introduzione sin dai tempi in cui era ancora sindaco di Firenze‭)‬,‭ ‬quasi i gruppi parlamentari hanno sostenuto la nuova legge ed i voti a favore sono stati‭ ‬163,‭ ‬gli astenuti‭ ‬65‭ ‬e i contrari due.‭ ‬Nel tripudio generale dei media di regime e nel totale silenzio delle voci critiche‭ (‬con l’unica eccezione dello storico... Leggi tutto

Mondo proibizionista

Mondo proibizionista
Giovedì 28 agosto, l’ISIS, il gruppo jihadista dello ‘Stato Islamico d’Oriente’ ha diffuso un video che mostra alcuni miliziani distruggere una coltivazione di marijuana ad Akhtarin, nel nord della Siria. In quel regno del terrore che è il Califfato di Siria e di Iraq, il proibizionismo è ferreo e sono severamente puniti non solo la detenzione e la vendita di droghe proibite, ma anche di alcool e tabacco che, prima dell’arrivo dei miliziani neri dell’ISIS, in Siria e in Iraq erano venduti liberamente, come in quasi tutti i paesi arabi. Nelle decapitazioni e nelle flagellazioni pubbliche che il venerdì pomeriggio... Leggi tutto