Search

Non votare: una sfida alla Fortezza Europa

Non votare: una sfida alla Fortezza Europa
La democrazia è sempre un inganno, ma nel caso delle elezioni europee si raggiunge il ridicolo. L’Unione Europea ha il proprio centro di potere nella Commissione Europea, composta da un delegato per ogni Stato membro. Rappresenta e tutela gli interessi dell’Unione europea nella sua interezza e avendo il monopolio del potere di iniziativa legislativa, propone l’adozione degli atti normativi dell’UE, la cui approvazione ultima spetta al Parlamento europeo e al Consiglio dell’Unione europea; è responsabile inoltre dell’attuazione delle decisioni politiche da parte degli organi legislativi, gestisce i programmi UE e la spesa dei suoi fondi strutturali. Il gioco delle parti... Leggi tutto

Livorno: riapre con servizio di prestito la biblioteca del Circolo “E. Malatesta”

Livorno: riapre con servizio di prestito la biblioteca del Circolo “E. Malatesta”
A partire da giovedì 9 maggio sarà possibile prendere in prestito e consultare libri presso la Biblioteca del Circolo Culturale “Errico Malatesta”. Per ora si tratta di appena un centinaio di volumi, ma il catalogo si amplierà nei prossimi mesi con il procedere della catalogazione iniziata a marzo, quando si era già tenuta una prima inaugurazione. Con il prestito e la consultazione, da giovedì 9 maggio, sarà una effettiva riapertura della nostra storica biblioteca. Invitiamo coloro che vogliono conoscere la storia e l’attualità dell’anarchismo a visitarla durante l’orario di apertura e a consultare il catalogo online sul sito del Sistema... Leggi tutto

Viva il primo maggio!

Viva il primo maggio!
“Vieni o Maggio t’aspettan le genti, ti salutano i liberi cuori” recitano i versi di una nota canzone anarchica, parole di Pietro Gori, dedicata al Primo Maggio. Una festa rivendicativa celebrata da lavoratori e lavoratrici in tutto il mondo. È una ricorrenza dal sapore antico che ci riporta alle grandi lotte operaie nella Chicago del 1886, che rivendicavano la giornata lavorativa di 8 ore. Ma, soprattutto per gli anarchici, c’è un legame ancora più stretto: i cinque compagni condannati all’impiccagione, perché alla testa di quella lotta rivendicativa, erano anarchici e proprio nel ricordo del loro sacrificio fu proclamato il Primo... Leggi tutto

Trieste: dall’alto di una ruspa l’orizzonte è più chiaro

Trieste: dall’alto di una ruspa l’orizzonte è più chiaro
Considerazioni attorno alla lotta per l’ex Pavan La lotta portata avanti da un anno e mezzo dal Comitato “Insieme per San Giacomo” assieme alla rete solidale “Campo Libero” ha imposto al dibattito cittadino la questione della destinazione dell’area dove una volta c’era la trattoria Pavan con annesso giardino. Quella che doveva essere solo una piccola questione di un singolo rione, è diventata l’ennesimo caso politico che vede contrapposta la giunta comunale ai comitati popolari e a una fetta crescente della popolazione. La vicenda di via Frausin è identica a quella di altre situazioni in giro per la città: progetti più... Leggi tutto

La crisi di quale agricoltura?

La crisi di quale agricoltura?
Il settore primario agricolo, coltivazioni ed allevamenti, fornisce un bene di consumo di assoluta importanza come gli alimenti. Per gli operatori agricoli italiani ed europei, che gestiscono piccole e medie aziende, si sono presentate alcune difficoltà normative e strutturali che alzano i loro costi di produzione e riducono o azzerano i loro redditi. Pertanto le loro proteste si sono indirizzate verso: la politica agricola della Comunità europea e dei loro rispettivi stati; le società multinazionali che gli forniscono prodotti per l’agricoltura (concimi, semi, carburanti, antiparassitari, ecc); la grande distribuzione che gli impone prezzi di acquisto sempre meno remunerativi o addirittura... Leggi tutto

No Tav! Una lotta ancora ingovernabile

No Tav! Una lotta ancora ingovernabile
Venerdì 8 dicembre. Sono passati diciotto anni dalle giornate di insurrezione che culminarono con la ripresa dei terreni occupati militarmente dalla polizia nella notte tra il 5 e il 6 dicembre 2005. Da Susa a Venaus, nonostante il freddo e la pioggia, si è tenuta la marcia no Tav. A Torino, in mattinata un gruppone di manifestanti diretto a Susa per la marcia è stato più volte caricato con il pretesto del controllo preventivo dei biglietti. Quattro No Tav sono finiti all’ospedale. La polizia ha permesso al treno di partire solo tre ore dopo. Eravamo presenti con uno spezzone libertario... Leggi tutto

Autogestione sotto attacco

Autogestione sotto attacco
Il movimento No Muos solidarizza con il Consultorio Mi cuerpo es mio e con lo Studentato 95100 All’alba del 5 dicembre, un ingente spiegamento di forze di polizia ha sgomberato a Catania i locali del Consultorio Autogestito “Mi Cuerpo Es Mio” e dello Studentato 95100. Il Consultorio è negli anni diventato un importante punto di riferimento per le donne vittime di violenza e per la sensibilizzazione in città rispetto al tema della violenza di genere, in un contesto di grave carenza di servizi sociali. Il progetto del Consultorio autogestito non è stato esclusivamente finalizzato a sopperire alle carenze pubbliche, ma... Leggi tutto

Sgomberi e occupazioni in Grecia

Sgomberi e occupazioni in Grecia
Evangelismos è uno squat nella città di Heraklyon (Creta), sgomberato il 30 settembre sorso dopo un’occupazione durata 21 anni. Di seguito una parte della loro dichiarazione, pubblicata integralmente in inglese qui: https://evagelismos.squat.gr/?p=5070 “Il momento scelto per lo sgombero, due mesi dopo, e una settimana prima delle elezioni comunali, probabilmente non è un caso. L’attuale sindaco termina il suo mandato ed evita di rilasciare qualsiasi dichiarazione in merito. Un candidato (ed ex capo della polizia) dichiara di non essere lui stesso il sindaco e di non poter essere coinvolto nell’evacuazione. Un altro candidato evita di prendere posizione, ma allo stesso tempo... Leggi tutto

Verso il comunismo libertario

Verso il comunismo libertario
Controllo operaio L’insistenza dell’anarchismo sul controllo operaio – l’idea dell’autogestione dell’industria da parte delle associazioni dei lavoratori in base alla loro diversa funzione – poggia su basi molto solide. Questa insistenza risale a Robert Owen, alla prima Associazione Internazionale degli Operai, al movimento socialista ghildista in Inghilterra e al movimento sindacalista precedente alla Prima Guerra Mondiale. Con la Rivoluzione russa, la tendenza al controllo operaio sotto forma di liberi soviet (consigli), sorta spontaneamente, fu definitivamente stroncata con il massacro di Kronstadt del 1921. Lo stesso tragico destino attendeva i consigli operai in ascesa in Ungheria, Polonia e Germania Est [a... Leggi tutto

Cucine resistenti a Massenzatico

Cucine resistenti a Massenzatico
Eccoci, dunque, dopo 5 anni di attesa, con un nuovo convegno internazionale dedicato alle Cucine Resistenti. E non potrebbe essere altrimenti, visti i tempi difficili che stiamo attraversando. Dopo i disastri della pandemia, la crisi climatica, i genocidi dei migranti, le guerre in corso e il riarmo sfrenato, si impone una considerazione collettiva. Tale valutazione va fatta anche a seguito dell’insediamento del governo reazionario di centrodestra che si è immediatamente reso protagonista di una stretta autoritaria senza precedenti. Questo convegno, al di là della sua dimensione culturale e conviviale, vuole mettere in evidenza i passaggi di guerra e di crisi... Leggi tutto

Alluvioni e modelli di gestione statale del territorio

Alluvioni e modelli di gestione statale del territorio
La nomina del generale Figliuolo a commissario straordinario per la gestione del post-alluvione nei territori dell’Emilia Romagna ha creato dissapori fra gli amministratori delle istituzioni locali, ma segna un ulteriore avanzamento di quel cambio di paradigma della irrazionale gestione statale dei territori che è già in corso da diversi anni del quale la Regione Emilia-Romagna ne è una delle più “avanzate” promotrici. L’inadeguatezza dei modelli ultra-moderni (quelli che hanno permesso la trasformazione dei fiumi in canali) fa coppia con l’irrazionalità dei nuovi modelli neoliberisti di gestione emergenziale del territorio. L’alluvione dello scorso maggio in Emilia Romagna lo ha messo in... Leggi tutto

Mutualismo e fango

Mutualismo e fango
Si potrebbe partire dicendo com’è il risveglio per molte persone che vivono in Emilia-Romagna da più di una settimana a questa parte. Sarebbe però cosa ardua, poiché molte volte l’amarezza supera la capacità di saper descrivere qualsiasi cosa. Camminando per le strade delle zone più colpite dall’alluvione, si sente dire molto spesso una frase dalle persone che ci vivono: “ora non ci resta che ricostruire”. Il buonsenso, il rispetto e la comprensione ci portano ad abbassare lo sguardo e continuare a spalare fango su fango al loro fianco. Nessuno si azzarda a toccare o anche solo a nominare la politica.... Leggi tutto

Solidarietà della FAI alle popolazioni alluvionate

Solidarietà della FAI alle popolazioni alluvionate
Il Convegno della Fai solidarizza con le popolazioni alluvionate e con tutte le realtà di movimento colpite da questo evento, diretta conseguenza dei cambiamenti climatici e della devastazione dei corpi e dei territori. Ci impegniamo a sostenere attivamente chi promuove iniziative di solidarietà dal basso. Federazione Anarchica Italiana – FAI Milano, 21 maggio 2023 Leggi tutto

Squatters e rifugiati in Armenia

Squatters e rifugiati in Armenia
Mentre continua il blocco genocida dello Stato azero sull’Artsakh, i rifugiati provenienti dalla regione assediata hanno trovato poco aiuto04 da parte dello Stato armeno. Non riuscendo a trovare un posto dove ripararsi, molti di questi rifugiati hanno preso ad occupare abusivamente edifici abbandonati. Dal 2018, circa 120 famiglie di rifugiati hanno occupato abusivamente l’ex edificio del Ministero della Difesa, ristrutturandolo e trasformandolo in una casa, uno spazio per la comunità. Il mese scorso, però, il governo armeno ha sfrattato in modo atroce i rifugiati e la polizia ha rubato i loro beni. Nonostante gli attacchi, i rifugiati resistono, accampandosi fuori... Leggi tutto

Legalità disumana

Legalità disumana
La testata giornalistica regionale del Piemonte ci ha informato il 9 marzo che il tribunale di Torino ha assolto 18 anarchici; sono quelli che occuparono la ex casa cantoniera di Oulx, in Alta Valle Susa. Il tribunale ha considerato la lieve entità del fatto e il soccorso dato ai migranti. Così si esprime il giudice: gli accusati svolsero “una innegabile funzione di supporto” nel sostegno dei migranti in difficoltà in Val Susa. Gli anarchici sotto processo, dopo aver occupato la ex casa cantoniera, la trasformarono in un punto di accoglienza dei migranti diretti verso il confine francese. Parlando di quella... Leggi tutto
1 2 3