Sicilia: l’astensionismo mostra cosa significhi la parola “democrazia”

Sicilia: l’astensionismo mostra cosa significhi la parola “democrazia”
di Gruppo Anarchico Galatea   È dalla fine del 2021 che la politica siciliana affronta il tema delle prossime elezioni regionali – che si terranno quest’autunno. La posta in gioco è alta: ci sono le Zone Economiche Speciali da avviare, gli ammodernamenti e le costruzioni di infrastrutture viarie autostradali, i PON-FESR da distribuire alla propria base borghese, il ricambio generazionale della Pubblica Amministrazione e la conferma di accordi con le borghesie straniere (maltesi, tedesche, arabe e cinesi) e via dicendo. A differenza del 2017 (quindi 5 anni or sono), però, la situazione internazionale e regionale è radicalmente cambiata. La pandemia... Leggi tutto

La polizia antisommossa attacca mentre decine di migliaia di persone scendono in strada e bloccano le autostrade dopo l’annullamento della sentenza Roe v Wade

La polizia antisommossa attacca mentre decine di migliaia di persone scendono in strada e bloccano le autostrade dopo l’annullamento della sentenza Roe v Wade
di Gruppo Anarchico Galatea Traduzione dell’articolo “Riot Police Attack As Tens of Thousands Take to the Streets and Block Freeways After Roe v Wade is Overturned” Venerdì e sabato, decine di migliaia di persone sono scese in piazza nei cosiddetti Stati Uniti manifestando rabbiosamente, dopo che sei giudici della Corte Suprema hanno annullato il diritto all’aborto, segnando una pietra miliare nella politica americana e segnalando ulteriormente la crescente spinta fascista del dominio minoritario sulla grande maggioranza della popolazione che rifiuta queste politiche. L’impatto della sentenza è stato immediato e rapido: “La sentenza “Dobbs contro Jackson Women’s Health Organization” (6-3) ha... Leggi tutto

Il Germinal di Carrara dalla parte dei Cavatori di Carrara

Il Germinal di Carrara dalla parte dei Cavatori di Carrara
Il Gruppo anarchico Germinal di Carrara sostiene la lotta intrapresa in questi giorni da parte della Lega dei Cavatori di Carrara per ottenere la riduzione dell’orario di lavoro, mantenendo la parità di salari. Nel corso degli anni il settore lapideo ha visto aumentare l’apporto dell’automazione nel lavoro in cava. Questa evoluzione tecnologica deve rappresentare un concreto beneficio per la sicurezza dei lavoratori, coloro che il marmo lo conoscono, lo estraggono e lo rispettano e per la tutela del nostro territorio, apportando una riduzione del danno ambientale. Oggi quindi i cavatori chiedono la riduzione dell’orario di lavoro: una battaglia di diritto,... Leggi tutto

Aviano: antimilitaristi in corteo

Aviano: antimilitaristi in corteo
Domenica 19 giugno ad Aviano si è tenuto un corteo antimilitarista promosso dal Coordinamento regionale libertario, rete che raccoglie la maggiorparte delle realtà anarchiche e libertarie di questi territori. La manifestazione contro guerre, riarmo ed eserciti a cui hanno partecipato 200 persone si è mossa da Pagliano-Gori (Aeroporto italiano) a Roveredo in Piano fino ai cancelli della Base USAF di Aviano (Aeroporto USA-NATO). Ci siamo collegati con compagni dalla Sicilia (No Muos), dalla Sardegna (contro poligoni militari) e dalla Toscana (Coltano e Camp Darby). Siamo intervenuti sull’aggressione armata dell’imperialismo russo (Putin) contro l’Ucraina ma anche del nazionalismo ucraino (Zelensky) contro... Leggi tutto

Oltre la Roe V. Wade. Lotta per l’accesso all’aborto

Oltre la Roe V. Wade. Lotta per l’accesso all’aborto
di Gruppo Anarchico Galatea Traduzione dell’articolo “Beyond Roe v. Wade. Struggling for Abortion Access” Il rovesciamento previsto da tempo Il 2 maggio, una nota trapelata ha confermato quello per cui gli organizzatori i diritti riproduttivi hanno avvertito per anni: il rovesciamento di Roe v. Wade. La nota contiene una bozza di parere del giudice Samuel V. Alito, in cui si sostiene che la Roe e il “diritto alla privacy” su cui si basa non hanno validità costituzionale; che il diritto all’aborto non è mai stato garantito in America; che alcuni cambiamenti sociali, come la maggiore accettazione del... Leggi tutto

Campagne antimilitariste [dal XXXI congresso della FAI]

Campagne antimilitariste [dal XXXI congresso della FAI]
Le compagne e i compagni presenti al XXXI Congresso della FAI a Empoli, valutano positivamente la campagna antimilitarista lanciata nel giugno 2021 a Massenzatico, e sviluppata nell’ultimo anno con una ricca articolazione di iniziative. Ritengono che l’impegno antimilitarista, sempre caratterizzante del nostro agire, rappresenti attualmente un nodo centrale su cui l’intervento anarchico può esplicitare la propria azione anche attraverso alcune significative campagne e appuntamenti fra cui vengono individuati: AVIANO 19 giugno: manifestazione antimilitarista indetta dal Coordinamento regionale libertario contro guerre, riarmo ed eserciti TORINO 2 luglio: iniziativa contro il progetto della Città dell’aerospazio e contro l’Acceleratore d’innovazione della NATO COLTANO... Leggi tutto

Livorno 25 Giugno: rilanciamo l’antimilitarismo!

Livorno 25 Giugno: rilanciamo l’antimilitarismo!
Sulla spinta della manifestazione nazionale di Coltano a cui l’Assemblea Antimilitarista ha aderito e partecipato con una propria presenza in corteo, e dopo essersi confrontat* con le compagn* present* confermiamo l’appuntamento dell’assemblea nazionale dell’Assemblea Antimilitarista per il 25 giugno a Livorno. Questo appuntamento era stato deciso dalla precedente assemblea dell’8 maggio per rilanciare le iniziative contro le missioni militari, contro le basi e i poligoni, in sostegno alle iniziative contro ENI proposte dal Movimento NO MUOS. Con lo sviluppo della lotta contro la nuova base dei carabinieri paracadutisti del Tuscania e delle teste di cuoio del GIS a Coltano/Pisa l’assemblea... Leggi tutto

Contro la guerra e chi la arma. No alla città delle armi! No alla NATO a Torino!

Contro la guerra e chi la arma. No alla città delle armi! No alla NATO a Torino!
Torino punta tutto sull’industria bellica per il rilancio dell’economia. Un’economia di morte. Torino è già oggi uno dei maggiori centri dell’industria bellica aerospaziale. Sono 350 le aziende grandi e piccole con un fatturato di circa 7 miliardi di euro. Sempre a Torino sta per partire la costruzione della Città dell’Aerospazio, un centro di eccellenza per l’industria bellica aerospaziale promosso dal colosso armiero Leonardo e dal Politecnico subalpino. La Città dell’Aerospazio, che sorgerà tra corso Francia e corso Marche, ospiterà un acceleratore d’innovazione nel campo della Difesa, uno dei nove nodi europei del Defence Innovation Accelerator for the North Atlantic (D.I.A.N.A),... Leggi tutto

Nessuna base per nessuna guerra. A Coltano e altrove.

Nessuna base per nessuna guerra. A Coltano e altrove.
L’inizio di giugno ha segnato un passaggio significativo per il movimento di opposizione alla base militare dei Carabinieri che il governo vuole costruire tra Pisa e Livorno. Il 2 giugno c’è stato il primo corteo convocato dal Movimento No Base, che ha attraversato con un lungo e colorato serpentone proprio le campagne di Coltano dove secondo i primi progetti dovrebbe sorgere la base in cui troverebbero sede il 1° reggimento carabinieri paracadutisti Tuscania, le teste di cuoio del GIS, e il Centro cinofili. Una base da cui partiranno le truppe per le missioni di guerra. Il 3 giugno una partecipata... Leggi tutto

Saint-Imier 2022, centocinquant’anni dell’Internazionale Antiautoritaria

Saint-Imier 2022, centocinquant’anni dell’Internazionale Antiautoritaria
Weekend libertario 29-31 luglio A 150 anni dal Congresso di Saint-Imier in cui fu fondata l’Internazionale Antiautoritaria, segnando la nascita dell’anarchismo organizzato, si svolgerà nella località svizzera un weekend libertario dal 29 al 31 luglio. Tre giornate di incontri, laboratori, salone del libro anarchico, concerti. Molt* compagn* sicuramente ricordano l’Incontro Internazionale Anarchico del 2012, quando 4000 anarchic* da tutto il mondo si ritrovarono nel paesino del Giura bernese per celebrare i 140 anni dal Congresso di Saint-Imier. Purtroppo il rischio sanitario e le limitazioni ai viaggi imposti dalla pandemia e dalla gestione che ne hanno dato i governi ha impedito... Leggi tutto

Questa propaganda non è propaganda. Non solo in tempo di guerra.

Questa propaganda non è propaganda. Non solo in tempo di guerra.
“La condotta della guerra si fonda sempre sull’inganno” (Sun Tzu) In tempi normali il sistema mediatico di un paese come l’Italia soffre di tutti i mali che affliggono i mezzi di comunicazione di massa in un mondo che è diventato simile ma non uguale al “villaggio globale” descritto da Marshall McLuhan in anni nei quali Internet poteva essere un soggetto buono per un romanzo di fantascienza. I problemi del sistema sono da tempo gli stessi, tra i più importanti ricordiamo: la concentrazione del controllo dei mezzi di comunicazione in poche mani; gli stretti legami di chi detiene questo controllo... Leggi tutto

Segnali dal futuro del cibo. Una recensione.

Segnali dal futuro del cibo. Una recensione.
Ci eravamo lasciati nel 2017 con IL PIANETA MANGIATO e la situazione era già al limite e necessitava di interventi drastici e immediati. I denutriti non erano più il problema principale, lo stavano diventando gli obesi e i sovrappeso. Si parlava di 2.000.000.000 in totale, contro 800.000.000 di cronici malnutriti. Aggiungiamoci tutti i problemi climatici, un aumento della popolazione e BIG FOOD con la GDO che creavano nuovi bisogni. Passiamo oltre, siamo al 2022. Mauro Balboni ha impiegato 4 anni di ricerche, non per arrivare ad una soluzione, ma per raccontare cosa è successo e cosa sta succedendo. Il tutto... Leggi tutto

«Acronia»: una nuova prospettiva per la storia dell’anarchismo

«Acronia»: una nuova prospettiva per la storia dell’anarchismo
Il passato è al giorno d’oggi un vero e proprio campo di battaglia. La continua istituzione di giornate e iniziative commemorative che caratterizza il nostro tempo non è di certo figlia di un approccio scientifico in grado di restituire un’analisi complessa degli eventi che si vogliono ricordare. Al contrario, come dimostrano l’operazione-foibe e la narrazione pacificatrice di esperienze conflittuali come la Resistenza, l’eccessiva insistenza sulla memoria maschera spesso una rilettura della storia per fini politici presenti. Se è vero che, di fronte a nuove esigenze e sensibilità, il “mestiere di storico” è riuscito a rinnovarsi, d’altra parte ha dovuto opporsi... Leggi tutto

Note bandite. Dalle trincee alle barricate.

Note bandite. Dalle trincee alle barricate.
Oltre cento anni fa il fascismo iniziò a seminare morte e terrore tra le organizzazioni del movimento operaio. Le violenze delle camicie nere incontrarono però l’opposizione degli Arditi del Popolo, la prima formazione paramilitare antifascista strutturata a livello nazionale. Nata nel giugno del 1921, era animata da antifascisti di diversi orientamenti e poté sempre contare sull’appoggio della componente libertaria, compreso quello del quotidiano Umanità Nova. Il repertorio degli Arditi del Popolo era spesso composto da canti nati da melodie di altri, imparati nelle trincee della Grande Guerra o dai nemici in camicia nera. A 101 anni dalla loro nascita, e... Leggi tutto

Contro le guerre e chi le arma, fermiamo il militarismo! [dal XXXI Congresso FAI]

Contro le guerre e chi le arma, fermiamo il militarismo! [dal XXXI Congresso FAI]
La guerra in Ucraina continua a mietere vittime, come in ogni conflitto bellico a pagare il prezzo più alto sono le popolazioni civili sottoposte a bombardamenti, rastrellamenti, arruolamenti forzati, stupri. Sono le classi sfruttate e oppresse che da una parte e dall’altra del confine vengono mandate al macello o vengono perseguitate se si rifiutano di combattere, o se agiscono per sabotare la guerra. Le logiche di dominio proprie di ogni stato trovano nella guerra il loro sbocco più naturale e la guerra chiude le prospettive di autonomia delle classi sfruttate, alimentando nazionalismo e militarismo di cui la guerra stessa si... Leggi tutto
1 2 3 205