Search

Il governo Conte 2 continua la "War on drugs" di Salvini

Il governo Conte 2 continua la "War on drugs" di Salvini
Commentando l’ultima sentenza sul Caso Cucchi, Salvini ha dichiarato che la vicenda del geometra romano, morto dopo esser stato massacrato di botte in una caserma dei Carabinieri dove era finito per esser stato trovato in possesso di venti grammi di marijuana, dimostrava che “la droga fa male, sempre e comunque’’. È una frase feroce (per cui Salvini s’è preso una querela da Ilaria Cucchi che l’Orko Nutella ha già messo nel medagliere da mostrare ai suoi fan affamati di sofferenze umane) che condensa perfettamente lo spirito del proibizionismo. La “droga” è una parola che indicherebbe una serie di sostanze molto... Leggi tutto

Le bufale dei Cinque stelle e i cani di Salvini

Le bufale dei Cinque stelle e i cani di Salvini
Con il referendum che si è tenuto a novembre insieme alle elezioni del Congresso, il Michigan è diventato il decimo Stato degli Usa ad aver legalizzato il commercio della cannabis per uso ricreativo. Ci sono poi il Vermont e il Rhode Island che hanno legalizzato la detenzione e l’autocoltivazione di marijuana, ma non la vendita ed altri 23 Stati dove la cannabis è stata legalizzata solo “per uso terapeutico”. Il mese prima, ad ottobre, il Canada era stata il secondo paese al mondo dopo l’Uruguay a legalizzare la vendita dell’erba più proibita che fino a meno di un decennio fa... Leggi tutto

Il feroce ritorno del proibizionismo

Il feroce ritorno del proibizionismo
Il quotidiano inglese The Guardian ha pubblicato a luglio l’elenco dei nomi di oltre 34mila profughi e migranti morti nel Mediterraneo mentre cercavano di raggiungere l’Europa. È un dato parziale che si riferisce solo ai cadaveri che sono stati recuperati e, visto che in caso di naufragio in mare aperto le correnti restituiscono solo dal 20 al 50% dei corpi, con ogni probabilità ci sono altre migliaia di persone che giacciono sui fondi marini. Le cifre di questo spaventoso massacro non bastano certo a placare la sete di sangue e di sofferenze umane della spazzatura leghista e fascista e lo... Leggi tutto

E' finita la sceneggiata

E' finita la sceneggiata
Durante un’intervista rilasciata nei giorni scorsi a Repubblica Tv a proposito delle “leggi da salvare” che, secondo il quotidiano fondato da Eugenio Scalfari, bisognerebbe approvare prima della prossima fine della legislatura, il segretario del Pd Matteo Renzi ha detto che verranno approvate le leggi sullo ius soli ed il testamento biologico, ma ha chiuso ogni porta alla legalizzazione della cannabis, dicendo in puro politichese che alla Camera “non ci sono i numeri”. È la parola fine sulla proposta di legge presentata dal mitico “gruppo interparlamentare” guidato dall’ex radicale, ex Forza Italia, ex montiano e ora neorenziano Benedetto Della Vedova che,... Leggi tutto

Saviano e la cannabis

Saviano e la cannabis
Pur nutrendo molte riserve nei confronti del personaggio Saviano,‭ ‬e dei suoi scritti,‭ ‬chi scrive condivide l’opinione,‭ ‬da lui recentemente sostenuta,‭ ‬che l’abolizione del proibizionismo conduca sempre ad una diminuzione del consumo,‭ ‬e del profitto delle mafie e delle associazioni criminali.‭ ‬Si tratta di un assunto che poggia su solide basi storiche e sociologiche,‭ ‬basti leggere i dati statistici relativi alle conseguenze dell’abolizione del proibizionismo in America,‭ ‬o della parziale legalizzazione della cannabis in Olanda e in alcuni altri stati.‭ ‬Ma c’è un altro aspetto della questione che dovrebbe renderci favorevoli alla legalizzazione della cannabis:‭ ‬la convinzione che la sensibilizzazione... Leggi tutto

Leggi-truffa in corso

Leggi-truffa in corso
Il 27 giugno il Parlamento inizierà a discutere della proposta di legge per la legalizzazione della cannabis presentata dall’intergruppo parlamentare guidato dall’ex radicale ed ex Forza Italia Benedetto Della Vedova, ora sottosegretario del Governo Renzi. Una proposta, quella di Della Vedova e soci, che si potrebbe definire un doppio pacco (nel senso di doppia fregatura). Innanzitutto, è una pessima proposta di legge che, sul modello di quella uruguayana, prevederebbe un triplice livello di accesso alla cannabis, attraverso la coltivazione personale, l’associazione in cannabis social clubs o l’acquisto in negozi specializzati che sarebbero riforniti da ditte “autorizzate” dal Governo. Secondo, la... Leggi tutto

‬La realtà e gli specchietti per le allodole

‬La realtà e gli specchietti per le allodole
Sin dal loro apparire,‭ ‬tra la fine dell’Ottocento e gli anni‭ ’‬30‭ ‬del secolo del secolo scorso,‭ ‬le leggi antidroga hanno suscitato critiche sia per la loro evidente irrazionalità che per la pretesa di imporre un codice di comportamento in una delle sfere più intime delle persone,‭ ‬cioè cosa mettere e non mettere dentro il proprio corpo.‭ ‬Queste critiche per un lungo periodo sono rimaste confinate nell’ambito ristretto delle riviste accademiche di diritto e di medicina o tra le pagine della stampa libertaria‭ (‬il nostro Umanità Nova già nel‭ ‬1921‭ ‬pubblicava un durissimo articolo di Errico Malatesta contro la messa... Leggi tutto