Search

Giuliano Mussi (“Baffo”), amico e compagno

Giuliano Mussi (“Baffo”), amico e compagno
Il 1° settembre 2021 è venuto a mancare il compagno Giuliano Mussi (“Baffo”). Originario di Carrara, si era trasferito nella zona del verbano. Venuto a conoscenza della presenza di compagni anarchici nella zona, prese contatti e contribuì alla formazione del gruppo “Pietro Gori” di Verbania. Furono anni di crescita individuale e collettiva, dove contribuì alla propaganda del libero pensiero in tutte le iniziative di quegli anni. Con la fine dell’esperienza del “Pietro Gori”, proseguì la sua militanza nel mondo del lavoro sempre con la tenacia che lo distingueva. Con l’annuncio della sua scomparsa non ha mancato di ricordare a tutti... Leggi tutto

Osservatorio infortuni sul lavoro nelle Marche- Maggio, giugno, luglio, agosto 2021

Osservatorio infortuni sul lavoro nelle Marche- Maggio, giugno, luglio, agosto 2021
Anche questo numero dell’osservatorio esce dopo quattro mesi, il lavoro di raccolta dati non si ferma, come non lasciano respiro i ritmi di lavoro, sempre piu` oppressivi. Non ci sono mai buone notizie sul fronte della sicurezza del lavoro in regione. In questi mesi estivi fatti di precariato e lavoro nero, stagionale l’arretramento del livello di sicurezza lavorativa, sia in senso economico (leggasi ricattabilita`), che di esposizione ai rischi di infortunio e` un fatto, ormai consolidato, di contratti e di lavoro precario, determinato, che di certo non fornisce il tempo adeguato per avere sufficiente esperienza nelle proprie mansioni e stabilita`... Leggi tutto

Torino: Solidali con le donne afgane. Contestazione al movimento per la vita

Torino: Solidali con le donne afgane. Contestazione al movimento per la vita
Torino, sabato 25 settembre. Giornata di informazione e lotta in solidarietà con le donne afgane. Questa mattina abbiamo contestato il Movimento per la Vita, i “talebani” delle nostre latitudini. Di seguito il testo del volantino distribuito per l’occasione: Con le donne afgane contro tutti gli integralismi! Le donne di RAWA – Associazione Rivoluzionaria delle Donne Afgane – hanno lanciato un appello per una giornata di azione globale il 25 settembre in sostegno alla lotta per “porre fine all’imperialismo, al militarismo, al fascismo e al fondamentalismo religioso”. Abbiamo deciso di accogliere l’appello di questa rete di donne che, dal 1977, si... Leggi tutto

Scuola, tasse, reddito. Riflessioni sparse su due riprese.

Scuola, tasse, reddito. Riflessioni sparse su due riprese.
La riapertura di quest’anno scolastico e universitario porta con sé delle caratteristiche peculiari. Non solo dovrebbe essere – il condizionale è d’obbligo ma vogliamo essere ottimisti – il primo anno completamente in presenza dopo la fallimentare esperienza della Didattica a Distanza ma, inoltre, dopo la Sanità, è il primo comparto in cui verrà applicata la richiesta dell’esibizione del Green Pass come precondizione per l’entrata dei lavoratori sul posto di lavoro e per gli studenti universitari che vogliono accedere alle lezioni. L’apertura “in presenza” delle istituzioni educative è quasi unanimemente assai ben vista sia da parte dei lavoratori sia da parte... Leggi tutto

Sciopero generale dell’11 Ottobre. Un’occasione non rituale

Sciopero generale dell’11 Ottobre. Un’occasione non rituale
Lo sciopero generale del sindacalismo di base dell’11 Ottobre ha, con ogni evidenza, due caratteristiche nuove rispetto a ciò che è avvenuto negli ultimi anni, specificità che è bene tenere presenti. Dal punto di vista formale, il termine non ha però in alcun modo un significato riduttivo, è la prima volta da anni che viene indetto unitariamente da un cartello di sindacati che coincide con l’insieme del sindacalismo di base: Adl Cobas – Cib Unicobas – Clap- Confederazione Cobas – Cobas Scuola Sardegna – Cub – Fuori Mercato – Sgb – Si Cobas –SIAL Cobas – Slai Cobass.C. – Usb... Leggi tutto

Il Tribunale di Forlì condanna l’antifascismo

Il Tribunale di Forlì condanna l’antifascismo
Solidarietà alle antifasciste e agli antifascisti condannatx per essersi oppostx all’apertura di un covo fascista a Cesena. Mercoledì 15 settembre 2021 al Tribunale di Forlì si è tenuta l’udienza definitiva di primo grado, con relativa sentenza, del processo che vedeva imputate 5 persone per diversi reati riguardanti la composita opposizione contro l’apertura della sede di Cesena di Casapound aperta in Via Albertini 28/D nel gennaio 2018. Nella fattispecie, i fatti si riferiscono a delle “pressioni” – che sarebbero avvenute subito prima dell’apertura del covo dei fascisti del terzo millennio – nei confronti dei proprietari del negozio che sarà poi di... Leggi tutto

Servitù militari in Sardegna: generali sotto accusa ma chi si oppone è un terrorista

Servitù militari in Sardegna: generali sotto accusa ma chi si oppone è un terrorista
Per capire il peso del militarismo in Sardegna vediamo alcuni dati: oltre ad ospitare da decenni carceri speciali per detenuti definiti pericolosi, basi NATO come Santo Stefano al la Maddalena che seppure chiusa ha lo strascico di armi a propulsione nucleare, alla Sardegna e’ stato imposto di dare 35.000 ettari del suo territorio alle servitù militari , ossia quasi il 60 per cento dell’intera servitù nazionale. Due processi concomitanti nel mese di settembre nei tribunali di Nuoro e Cagliari. A NUORO il 9 settembre vengono processati 8 comandanti, dal 2004 al 2010, del Poligono Interforze Salto di Quirra, famigerato centro... Leggi tutto

Elezioni amministrative a Milano? Votare non serve, astenersi non basta, solo la lotta paga!

Elezioni amministrative a Milano? Votare non serve, astenersi non basta, solo la lotta paga!
L’ennesima passerella elettorale è in corso. Decine di candidati/e con i visi sorridenti appaiono su migliaia di giganti manifesti elettorali, tutti pagati con le nostre tasse, attraverso i cosiddetti “rimborsi elettorali”. Dopo le elezioni, come sempre, ogni promessa sarà dimenticata e la delega data con il voto verrà usata dai partiti, di destra o di sinistra senza distinzione, per far valere gli interessi dei più forti: finanzieri, palazzinari, avidi costruttori e imprenditori d’assalto. Milano è la città dove diminuisce l’ossigeno e crescono inquinamento, cemento e consumo di suolo: piazze e parchi lasciano il posto all’asfalto e ai centri commerciali, e... Leggi tutto

Dal Movimento No Muos: appello alla solidarietà e lettera aperta ai sindacati di base

Dal Movimento No Muos: appello alla solidarietà e lettera aperta ai sindacati di base
Ancora repressione contro il Movimento NO MUOS: appello alla solidarietà! Lo scorso 7 agosto il Movimento NO MUOS è tornato a protestare lungo i reticolati della base della Marina militare USA a Niscemi. Dopo un’assemblea/seminario al presidio, alcune centinaia di attiviste/i sono scese/i davanti al cancello principale della base super presidiato e super militarizzato, dando vita ad una serie di proteste e concludendo la giornata con un’assemblea pubblica. Nelle settimane successive tre compagni sono stati raggiunti da altrettante denunce: uno è il compagno niscemese che ha firmato le comunicazioni alla Questura, accusato della mancata osservanza delle prescrizioni sullo svolgimento della... Leggi tutto

Pandemia e questione sociale. Un corsivo errato.

Pandemia e questione sociale. Un corsivo errato.
Nel corsivo “Sciruccazzu” del periodico “Sicilia Libertaria” (luglio – agosto 2021) viene fatto un parallelismo fra obiezione di coscienza all’IVG ed il rifiuto da parte di alcuni sanitari di vaccinarsi. Esercizio retorico attraverso il quale vengono poste le seguenti domande: “Perché non può essere ammessa l’obiezione di coscienza al vaccino? Si teme forse l’effetto contagio che in tal caso scatterebbe? Se così fosse, non è che una pratica terroristica e punitiva vuole sostituirsi ad una deficienza di motivazioni valide?”. I quesiti posti meritano un’attenzione particolare. In primo luogo va sottolineato il paragone inappropriato fra obiezione di coscienza all’IVG e rifiuto... Leggi tutto

Tre anni densi. Intervista alla segreteria USI-CIT

Tre anni densi. Intervista alla segreteria USI-CIT
Intervista Redazionale Pubblichiamo di seguito un’intervista realizzata alla Segreteria dell’Unione Sindacale Italiana. Alla fine di settembre l’USI vedrà il suo congresso triennale, con il rinnovo degli incarichi. In questi ultimi tre anni l’USI si è trovata a dover affrontare la difficile situazione del mondo del lavoro alla luce dell’attacco alle libertà sindacali e alle condizioni materiali dei lavoratori inaspritosi con la pandemia. Tre anni che hanno visto il proseguire di un percorso di rilancio dell’organizzazione già in corso da quasi una decina di anni. Ne abbiamo parlato con la Segreteria uscente. Umanità Nova – d’ora in poi UN: Con il... Leggi tutto

Claudio Catanese. Un caro ricordo.

Claudio Catanese. Un caro ricordo.
Un po’ di ricordi sparsi di Claudio. Nel gruppo alcuni di noi lo conoscevano da tantissimo tempo, da oltre quarant’anni e lo ricordano sempre pieno di vita e di iniziative. Ricordano, in particolare, la sua esperienza di “Blue Cobalto”, un ritrovo culturale ed artistico nel cuore del centro storico di Napoli in cui, in anni di “riflusso”, tenne viva la cultura anarchica in città. Tutti poi di lui ricordiamo le lunghe chiacchierate in cui riusciva a a mettere insieme la controcultura libertaria con l’anarchismo sociale. Poi, alcuni anni fa, aderì al Gruppo “Mastrogiovanni” della F.A.I. e cominciammo a vederci ancora... Leggi tutto

Green Pass e dintorni. Tra cialtroneria di stato e pseudoscienze

Green Pass e dintorni. Tra cialtroneria di stato e pseudoscienze
L’agosto italiano ha visto l’introduzione del Green Pass come strumento per la gestione dell’epidemia. È una misura che era nell’aria da tempo e l’avvicinarsi dell’autunno ne ha accelerato i tempi di adozione. Il Green Pass è una misura che serve allo Stato per scaricare sui singoli le proprie oggettive responsabilità. Non è niente di nuovo: l’intera gestione della pandemia è passata in questa modalità. Il governo Conte II, inizialmente, ha sottovalutato la grave situazione pandemica nel Gennaio del 2020, giurando che non c’era nulla da temere e che tutto era sotto controllo; successivamente si è lanciato in una frenetica corsa... Leggi tutto

Appello ai sindacati – Verso un’assemblea antimilitarista

Appello ai sindacati – Verso un’assemblea antimilitarista
Lo sciopero generale indetto dal sindacalismo di base per il prossimo 11 ottobre rappresenta un appuntamento importante dell’opposizione di classe alle politiche governative, oltre che un momento unitario del sindacalismo di base, foriero di prospettive interessanti. Molte e molti di noi saranno impegnati nei prossimi giorni nel posto di lavoro, nelle organizzazioni sindacali di riferimento e negli ambiti di lotta in cui siamo attivi nella preparazione dello sciopero dell’11 ottobre. La Federazione Anarchica Italiana ha attivato una campagna antimilitarista per il ritiro immediato delle missioni militari all’estero, per fermare l’aumento delle spese militari, per convertire le produzioni belliche, campagna a... Leggi tutto

Aborto. Libere, senza legge

Aborto. Libere, senza legge
La pandemia ha reso più difficile attuare l’IVG in Italia, perché, nonostante si tratti di interventi non differibili, numerosi reparti ginecologici hanno chiuso per mesi e mesi, obbligando le donne a rimbalzare da un ospedale all’altro e persino da una regione all’altra per riuscire ad abortire entro i limiti imposti dalla legge.In Piemonte la Regione cui spetta la gestione della sanità, anziché mettere in campo misure atte a porre rimedio alla situazione, il 2 ottobre 2020 ha emanato una circolare che limita ulteriormente la libertà delle donne di scegliere se e quando avere figli. Viene fatto esplicito divieto di somministrare... Leggi tutto
1 9 10 11 12 13 42