Sciame sismico nei Campi flegrei. Rischi naturali, rischi sociali

La zona dei Campi Flegrei, situata per la maggior parte a pochi chilometri ad Ovest della città di Napoli, è sicuramente una delle aree più belle d’Italia. Si tratta di una grande caldera in stato di (relativa) quiescenza, con un diametro di 15-18 km; i suoi limiti dal lato “napoletano” sono dati dalla collina di Posillipo e da quella dei…

Leggi di più

Fossile, Citibank fra i responsabili

New York: decine di manifestanti arrestati durante una protesta per il clima Tratto da https://insideclimatenews.org/news/25042024/citibank-headquarters-new-york-climate-activists-arrested/ Traduzione di Lona Lenti I manifestanti hanno bloccato gli ingressi al quartier generale di Citibank a Manhattan all’inizio delle giornate lavorative del 24 e 25 aprile, parte di una serie di azioni organizzate durante la Settimana della Terra allo scopo di fare pressione sulla banca…

Leggi di più

Alessandria: report manifestazione contro il deposito nucleare nazionale

Il 6 aprile alla manifestazione contro il deposito di immondizia nucleare prospettato nella provincia di Alessandria eravamo più di 2000 persone, sicuramente una risposta massiccia per la nostra provincia, probabilmente questa è stata una delle manifestazioni più grandi di sempre. Il fatto che non è ancora stato deciso il sito definitivo è uno stimolo per intensificare la lotta contro questa…

Leggi di più

Eni. Sangue, petrolio, guerra. Contro il G7 energia ed ambiente.

Quest’anno il G7, la rete che unisce i sette paesi più industrializzati, è presieduta dal governo italiano. Il summit finale, cui parteciperanno i capi di Stato, si terrà a Bari in giugno. Dal 28 al 30 aprile si svolgerà nella reggia di Venaria il vertice dedicato ad energia ed ambiente. La scelta di mettere insieme queste due tematiche, facendo convergere…

Leggi di più

Gli USA guidano la carica

L’ondata di progetti di petrolio e gas minacciano la speranza per un pianeta vivibile “La scienza è chiara: niente nuovi giacimenti di petrolio e gas, o il pianeta sarà spinto oltre le sue possibilità”, ha detto un analista. Di Julia Conley https://www.commondreams.org/news/us-oil-gas-projects – traduzione di anarchici anonimi. Alla fine dello scorso anno i governi degli stati produttori di combustibili fossili…

Leggi di più

Alessandria, il nucleare pulito non esiste

Il 6 Aprile alle ore 15.00 da Viale della Repubblica partirà la mobilitazione generale contro la proposta che vede proprio la provincia di Alessandria come possibile sito per il deposito nazionale che ospiterà le scorie radioattive provenienti dalle dismesse centrali nucleari, e in contemporanea anche di quelle ospedaliere. Nulla è ancora stato deciso, il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica…

Leggi di più

Dalla montagna alla città: olimpiadi insostenibili

Il 6 febbraio 2026 inaugureranno i giochi olimpici invernali 2026. A due anni esatti dall’apertura della kermesse ospitata dall’inconsueto ticket Milano-Cortina, dal 3 al 10 febbraio ha avuto luogo una densa settimana di mobilitazioni diffuse contro queste olimpiadi e il modello economico, ecologico, sportivo, ad esse sotteso. Dalla Valcamonica alla Valtellina, e da Venezia a Parigi, diversi appuntamenti di informazione…

Leggi di più

Sole d’inverno. Alessandria contro il deposito di scorie nucleari.

Per essere inverno il 27 Gennaio era una bella giornata di sole, al di là di tutte le considerazioni sul riscaldamento climatico, che andrebbero fatte, per noi che avevamo organizzato un momento informativo contro la proposta di fare un Deposito nazionale di scorie nucleari nella nostra provincia, quel sole ci ha un po’ scaldato oltre il corpo anche lo spirito.…

Leggi di più

Alessandria: no al deposito nazionale delle scorie nucleari!

Sabato 27 gennaio saremo in Alessandria, p.etta della lega dalle ore 16.00 alle 19.00 con un momento informativo sulla proposta di ben 5 siti idonei, scelti dal ministero Isin e Sogin, per costruire il deposito nazionale di scorie radioattive nella provincia di Alessandria. UN ENORME CIMITERO DI SCORIE RADIOATTIVE NEL NOSTRO GIARDINO Il ministero ha pubblicato la Carta Nazionale delle…

Leggi di più

Alluvione e guerra. Il rischio idrogeologico e quello bellico ce li procurano insieme

Il dissesto idrogeologico in Italia è un problema che coinvolge la totalità dei suoli montani e collinari, le cui conseguenze si scaricano anche sulle pianure. Le piogge che cadono su Alpi ed Appennini raggiungono la totalità delle pianure italiane; il loro tempo di corrivazione (cioè tempo che impiega l’acqua piovana a giungere alle pianure ed al mare dal punto dove…

Leggi di più

Gas da guerra. Il progetto della Rete Adriatica SNAM e i rigassificatori.

EastMed, South Stream, North Stream I e II, Southern Gas Corridor, Rete Adriatica SNAM: questi sono i nomi di alcuni dei mega-gasdotti con cui ora Russia, Cina e USA si stanno facendo la guerra, più o meno dichiarata, più o meno fredda o calda . Il 7 febbraio 2022, poco più di due settimane prima dell’invasione dell’Ucraina, il presidente Biden…

Leggi di più

Alluvioni e modelli di gestione statale del territorio

La nomina del generale Figliuolo a commissario straordinario per la gestione del post-alluvione nei territori dell’Emilia Romagna ha creato dissapori fra gli amministratori delle istituzioni locali, ma segna un ulteriore avanzamento di quel cambio di paradigma della irrazionale gestione statale dei territori che è già in corso da diversi anni del quale la Regione Emilia-Romagna ne è una delle più…

Leggi di più

Solo effetti trascurabili! Trascurabili per chi?

Iniziano i rilasci di acqua radioattiva dalla centrale di Fukushima   Anni fa, quando lessi per la prima volta che TEPCO, la società giapponese che tuttora gestisce la centrale nucleare di Fukushima, prendeva in considerazione la possibilità di scaricare, sistematicamente, le acque contaminate nell’oceano, prendevo atto di quanto la stessa non fosse in grado di fronteggiare le conseguenze del disastro.…

Leggi di più

Contro gli invasi di Sainte Soline. Lettera di Serge.

Ciao a tutti, Mi chiamo Serge e sono rimasto gravemente ferito, come molti altri, alla manifestazione contro i mega bacini di Sainte Soline il 25 marzo 2023. Sono stato colpito alla testa da una granata, probabilmente sparata da un gendarme dotato di un lanciatore di granate cougar. Ho subito un grave trauma cranico che mi ha messo in una situazione…

Leggi di più
1 2