Eni. Sangue, petrolio, guerra. Contro il G7 energia ed ambiente.

Quest’anno il G7, la rete che unisce i sette paesi più industrializzati, è presieduta dal governo italiano. Il summit finale, cui parteciperanno i capi di Stato, si terrà a Bari in giugno. Dal 28 al 30 aprile si svolgerà nella reggia di Venaria il vertice dedicato ad energia ed ambiente. La scelta di mettere insieme queste due tematiche, facendo convergere…

Leggi di più

Torino: 25 aprile. Oggi come ieri: via fascisti e militari dai quartieri!

Giovedì 25 aprile ore 15 alla lapide del partigiano anarchico Ilio Baroni, in corso Giulio Cesare angolo corso Novara dove Ilio cadde combattendo il 26 aprile 1945. Ricordo, bicchierata, fiori, musica. E, dal vivo, Alba&Carenza503 e il Cor’occhio nel canzoniere anarchico e antifascista (in caso di pioggia, dopo il ricordo ci si sposterà in corso Palermo 46 per la musica).…

Leggi di più

Lavoro gratuito femminile. L’elefante del gender wage gap.

Ogni anno l’INAPP (Istituto Nazionale per l’Analisi delle Politiche Pubbliche) edita un rapporto relativo alla partecipazione maschile e femminile al mercato del lavoro. Smaltita la sbornia istituzionale, prodotta dalla narrazione mainstream che l’otto marzo decide di ricordarsi dello squilibrio di potere tra maschi e femmine sul terreno salariale (pudicamente ribattezzato gender wage gap), è utile provare a far parlare i dati…

Leggi di più

Trieste: la lotta per l’ex Pavan

L’ex Pavan è un’area verde incastrata tra le case di via Frausin nel popoloso rione di San Giacomo a Trieste. L’area era composta da una struttura a bordo strada lasciata in stato di abbandono da circa vent’anni, da un grande giardino con alberi ad alto fusto, un bel prato e un campo da basket coperto. L’area è stata più volte…

Leggi di più

Trieste: dall’alto di una ruspa l’orizzonte è più chiaro

Considerazioni attorno alla lotta per l’ex Pavan La lotta portata avanti da un anno e mezzo dal Comitato “Insieme per San Giacomo” assieme alla rete solidale “Campo Libero” ha imposto al dibattito cittadino la questione della destinazione dell’area dove una volta c’era la trattoria Pavan con annesso giardino. Quella che doveva essere solo una piccola questione di un singolo rione,…

Leggi di più

“Teste calde” all’opera

La nascita del movimento operaio in Italia Abbiamo pubblicato sui numeri precedenti di Umanità Nova due brani di Max Nettlau: Il primo illustrava la polemica tra Giuseppe Mazzini e Michele Bakunin a proposito della Comune e dell’Associazione Internazionale dei Lavoratori; il secondo rendeva conto del testo inviato da Bakunin ai suoi “amici d’Italia” a proposito del congresso operaio di Roma,…

Leggi di più

Come se fosse una cosa normale

La contenzione all’Istituto “Stella Maris” di Montalto di Fauglia (PI). In attesa della prossima udienza in programma il 14 maggio, abbiamo fatto alcune riflessioni sull’andamento del processo che seguiamo da circa un anno. Abbiamo impiegato un po’ di tempo per rimettere a posto le idee, dopo aver assistito all’ennesima udienza (per intenderci, quella dello scorso martedì 12 marzo) del processo…

Leggi di più

Una risata non li seppellirà…

Con l’avvento del governo attualmente in carica è continuata, nell’area dei movimenti ma non solo, una attitudine che si era già ampiamente diffusa a partire dall’epoca berlusconiana. I quasi venti anni degli esecutivi guidati dal magnate ridens sono stati accompagnati da un incontenibile revival della satira politica e di costume dedicata quasi completamente ai continui exploit del Cavaliere, fonte inesauribile…

Leggi di più

Gianfranco Marelli (Joe)

Insegnante di filosofia nei licei, giornalista, più semplicemente anarchico: così si presentava nei suoi libri Gianfranco Marelli, il compagno nato a Milano nel 1957 e che ora non è più con noi. Ma Gianfranco è stato qualcosa di più, sicuramente di più importante e significativo per chi come noi l’ha frequentato ed avuto come amico e compagno di strada. E…

Leggi di più

Gli USA guidano la carica

L’ondata di progetti di petrolio e gas minacciano la speranza per un pianeta vivibile “La scienza è chiara: niente nuovi giacimenti di petrolio e gas, o il pianeta sarà spinto oltre le sue possibilità”, ha detto un analista. Di Julia Conley https://www.commondreams.org/news/us-oil-gas-projects – traduzione di anarchici anonimi. Alla fine dello scorso anno i governi degli stati produttori di combustibili fossili…

Leggi di più

Antimilitarist* contro il G7 energia e ambiente, contro l’ENI, la logica estrattivista, le missioni militari neocoloniali dell’Italia

L’assemblea antimilitarista fa proprio l’appello dei compagni e compagne di Torino per la costruzione di uno spezzone antimilitarista al corteo di domenica 28 aprile contro il G7 ambiente ed energia, che si terrà alla Reggia di Venaria dal 28 al 30 aprile. Negli anni si sono moltiplicate le missioni militari italiane all’estero, che, soprattutto in Africa, difendono gli interessi dell’ENI,…

Leggi di più

No allo sgombero dello Spazio anarchico “19 luglio”!

  Lo Spazio Anarchico “19 luglio” è sotto sgombero. Da diversi anni i compagne e le compagne hanno trasformato un locale abbandonato per decenni in un luogo di incontro, socialità, autoorganizzazione politica e sociale. Ristrutturati totalmente i locali grazie al lavoro volontario di compagne, compagni e solidali il luogo è divenuto punto di riferimento per tante iniziative nel cuore del…

Leggi di più

Lo Spazio Anarchico 19 Luglio non si chiude

  1945-2024 Il Gruppo Anarchico C. Cafiero FAI Roma non si muove da Garbatella Nel 2025 il Gruppo Anarchico C. Cafiero FAI Roma festeggerà il suo ottuagenario a Garbatella. Nel mese di agosto del 1945, ad una manciata di mesi dopo la liberazione dal nazifascismo del 25 aprile, fu annunciata la fondazione del gruppo e la sua inaugurazione a Garbatella…

Leggi di più

Comunicato FAI: Libertà per Ilaria Salis e per tutte le antifasciste e gli antifascisti!

A fine marzo la magistratura ungherese ha respinto la richiesta di trasferimento ai domiciliari di Ilaria Salis. Arrestata nel febbraio del 2023 la compagna è in carcere preventivo da 14 mesi. Se non verranno accolti i prossimi ricorsi Ilaria e l’altra antifascista detenuta resteranno in cella almeno sino al termine del processo di primo grado, che non si concluderà prima…

Leggi di più