Search

Leo Candela

Leo Candela
Dopo lunga malattia il 6 febbraio ci ha lasciato il compagno Leo Candela. A causa della situazione pandemica i suoi funerali si sono svolti in forma ristretta alla presenza di pochi intimi, concludendosi con la cremazione. Leo Candela era originario di Bova Marina ove era nato l’8 dicembre 1948. Dopo aver conseguito un attestato di operaio specializzato presso l’Istituto Professionale “E. Fermi” si era trasferito a Milano ove vi aveva svolto la sua attività lavorativa stringendo rapporti con il movimento anarchico locale e partecipando alle varie iniziative ma mantenendo sempre un legame strettissimo con la sua terra d’origine, la Calabria.... Leggi tutto

Renato Spagnoli

Renato Spagnoli
La Federazione Anarchica Livornese esprime il proprio cordoglio per la scomparsa di Renato Spagnoli, ed è vicina ai suoi familiari ed ai suoi amici. Negli anni sessanta del 1900 Renato dette vita, all’interno della sede della Federazione Anarchica Livornese, ad una interessante esperienza di avanguardia artistica, il gruppo Atoma, insieme, fra gli altri, a Mario Lido Graziani, Renzo Izzi, Giorgio Bartoli e Renato Lacquaniti. Nel corso degli anni Renato ha sempre rappresentato un punto di riferimento artistico importante e innovativo ed ha mantenuto un rapporto di affetto con gli anarchici livornesi. Negli anni ’70 mise a disposizione il suo talento... Leggi tutto

Ciao Monia

Ciao Monia
Le compagne e i compagni dell’Associazione Culturale “Pietro Gori” di Milano sono vicini al dolore dei familiari e dei compagni di “Alternativa Libertaria” per l’improvvisa scomparsa di Monia Andreani. Abbiamo conosciuto Monia in occasione dell’annuale incontro organizzato dalla Cooperativa Iris e poi alla presentazione del suo libro sull’esperienza di Iris che con lei abbiamo organizzato a Milano, apprezzando la sua sensibilità, la sua intelligenza e la sua tenacia. Con la prematura scomparsa di Monia viene a mancare una voce importante in tutte le iniziative che l’hanno vista partecipe: nel movimento delle donne, nella solidarietà in difesa dei deboli, nelle attività... Leggi tutto

Giordana Garavini

Giordana Garavini
  Il 16 marzo 2018 è morta nella sua casa di Castel Bolognese, in provincia di Ravenna, la compagna Giordana Garavini. Aveva 93 anni, essendo nata a Milano il 19 ottobre 1924. Figlia e nipote di anarchici, crebbe in un ambiente permeato di ideali libertari e antifascisti ed aderì fin da giovanissima all’anarchismo. Il nonno paterno, Pietro Garavini (1869-1933) detto Piràt, oste e caffettiere, era stato un esponente di rilievo della prima generazione di anarchici di Castel Bolognese, insieme al fratello Antonio detto Ansèna, poi emigrato in Brasile verso la fine dell’Ottocento. Militanti anarchici di primo piano, impegnati nelle lotte... Leggi tutto

Per il compagno Donato

Per il compagno Donato
Il compagno Donato Romito ci ha lasciato il 13 gennaio scorso. Una perdita che diffonde un senso di vuoto incolmabile e un peso emotivo insopportabile che difficilmente si possono descrivere, perché difficile è descrivere, a chi non lo conosceva, la statura politica, umana, sindacale, pedagogica e relazionale di Donato. La sua militanza attraversa quasi mezzo secolo di storia di questo paese. Da Sud a Nord, quando l’impegno e la passione politica partivano dal senso di appartenenza alla propria terra per dirigersi verso i luoghi tanti dell’immigrazione e dello sfruttamento, nella lotta sindacale, nell’organizzazione e nella militanza politica, nell’appartenenza alle idee... Leggi tutto

“Se non posso ballare, questa non è la mia rivoluzione”

“Se non posso ballare, questa non è la mia rivoluzione”
Il 22 dicembre Paola, dopo un anno di malattia, ha finito di soffrire. Aveva 62 anni. E’ stata militante del Gruppo Germinal per più di 40 anni. Molte persone hanno mandato le loro condoglianze e molte hanno espresso quello che Paola aveva rappresentato per loro. Il più delle volte nei messaggi si trovano le parole “sorridente, impegno, fare”. Quelli a lei più vicini si permettevano anche “condizionante, testarda”. Penso che per ognuno di noi, se si vuole essere sinceri e non scadere in panegirici senza senso, possa emergere questo dualismo. La volontà di essere anarchici in mezzo alla difficoltà di... Leggi tutto

Antonio Cardella

Antonio Cardella
Noi anarchici e libertari di Palermo ricordiamo con affetto Antonio Cardella compagno inestimabile di idee e lotte, da sempre fervido militante della Federazione Anarchica Italiana. Rimarrà sempre nella nostra memoria per la sua lucida capacità di analisi, per la sua intelligente facoltà di progettazione, per le sue acute e spiccate intuizioni, per la sua alta concezione di un’anarchia dell’oggi e del domani, di un’anarchia socialmente e politicamente inclusiva, praticabile e vivibile, ma soprattutto per la intransigente qualità dei rapporti umani che intesseva con tutti, compagni, libertari e non. Ci stringiamo tutti fraternamente alla sua compagna di vita e ai suoi... Leggi tutto

Roberto Giovannelli “Furbin”

Roberto Giovannelli “Furbin”
Il 22 novembre ci ha lasciati il compagno Furbin (Giovannelli Roberto) del gruppo Malatesta-FAI di Gragnana, uno degli ultimi compagni anziani di Carrara. Classe 1936, nato a Ortonovo, da piccolissimo, a seguito della famiglia, si trasferisce a Torano dove il padre ha trovato lavoro come capannaro, cioè guardiano di cava in località La piastra. In giovane età inizia anche lui il lavoro alle cave: la guerra è appena finita e lui già di idee anarchiche trova lavoro presso la ditta di Ugo Mazzucchelli, lavoro che manterrà fino all’età pensionabile nel 1992. Nel frattempo, metà anni cinquanta, si trasferisce a Gragnana,... Leggi tutto

Angelo "Bonzo" Crea

Angelo "Bonzo" Crea
In ricordo del nostro compagno Bonzo, Angelo Crea, morto nella notte del 28 settembre c.a nell’ospedale di Polistena (RC). Angelo nasce a Campo Calabro il 16 giugno del 1949. Nel 1967 aderisce al gruppo anarchico B. Misefari di Reggio Calabria con i compagni Rian e Angelo Casile ed è uno dei compagni più attivi. Con il gruppo aderisce alla FAGI, partecipa spesso ai congressi della FAI, frequenta a Roma la famiglia Rossi, i compagni Veraldo, Anna Pietroni , Raniero e Lina Antonelli. Durante i moti di Reggio, Angelo svolgeva il servizio militare, ma con i compagni reggini aveva capito da... Leggi tutto

Michele Messineo

Michele Messineo
24 agosto Milano Ciao Michele,  Nell’assolato pomeriggio, tanti pugni chiusi e la nostra bandiera, per coloro che la patria è il mondo intero hanno salutato Michele Messineo a Lambrate. Un commiato fraterno verso un compagno, un amico di cui si può parlare come di colui che ha fatto un percorso comune iniziato tanti anni fa alla Magneti Marelli, durante le lotte. Cammino che non si è interrotto e che continua nei momenti di affetto, condivisione, riflessione. Aspetti del vivere lieve e sottile che Michele sapeva esprimere. Le Compagne…i Compagni Leggi tutto

Lorenzo: una vita a fianco degli oppressi

Lorenzo: una vita a fianco degli oppressi
E’ morto Lorenzo Bargellini. Lottava, da sempre, per il diritto alla casa. Non aveva italiani e non aveva stranieri. Aveva una classe: i proletari e gli oppressi. E’ morto una mattina di prima estate. E’ morto dopo una vita passata a reclamare diritti, e a reclamarli mica con la “legalità” di lorsignori, perché di ben altro senso della giustizia – quella vera e non quella corrispondente alle ciance e alle malefatte del capitalismo istituzionale – avrebbe potuto dar dure e chiare lezioni. E’ morto persino con gli ultimi oltraggi. Quello di vedersi coccodrillare a dovere da roba tipo “Repubblica“, con... Leggi tutto

Ruggero Ruberti

Ruggero Ruberti
Ruggero si trasferì a Carrara al seguito della famiglia nei primi anni settanta.‭ ‬Figlio di Paola e nipote di Alfonso Nicolazzi,‭ ‬era ancora adolescente quando iniziò a collaborare come compositore,‭ ‬impaginatore grafico e operatore di stampa con la neonata tipografia‭ “‬Il Seme‭” ‬che diventerà poi la Cooperativa Tipolitografica.‭ ‬Verso la fine degli anni settanta,‭ ‬al ricevimento della chiamata alla leva,‭ ‬da antimilitarista convinto,‭ ‬rifiuta di presentarsi al distretto militare e decide di espatriare.‭ ‬Negli anni passati all’estero ha sempre mantenuto i contatti con i compagni più vicini.‭ ‬Negli anni ottanta vive a Londra e partecipa attivamente con delle cooperative di‭... Leggi tutto

Nino Nasi non è più

Nino Nasi non è più
La FAI Reggiana esprime il proprio cordoglio per la morte di Nino Nasi e si stringe attorno ai famigliari e quanti condividono questa grande perdita per il mondo della cultura della nostra città. Per molti decenni il nostro amico Nino è stato un punto di riferimento non solo per gli appassionati della lettura, che da lui trovarono libri curiosi e rari al di fuori della grande distribuzione, ma anche per i militanti della sinistra alternativa e libertaria del nostro territorio. La Libreria del Teatro è stata un importante luogo di incontro e di circolazione delle nostre idee, anche in tempi... Leggi tutto

Amedeo Bertolo

Amedeo Bertolo
Amedeo Bertolo è morto martedì 22 novembre 2016 a Milano. Schivo e riservato, la sua assenza peserà sul movimento anarchico di cui è stato di fatto una colonna per oltre cinquant’anni. A inizio anni Sessanta il ventenne Amedeo è attivissimo nella lotta antifranchista. Nel 1962, sul suo “galletto”, con a bordo un ciclostile mascherato da cassetta da pittore, distribuisce materiale di propaganda in territorio spagnolo, e stringe fraterna amicizia con diversi compagni della Federaciόn ibérica de juventudes libertarias. Al ritorno in Italia giunge notizia che uno di questi, Jorge Conill Valls, è stato condannato a morte in seguito ad alcuni... Leggi tutto

Da Firenze:‭ ‬Ricordo di Sergio Mechi

Da Firenze:‭ ‬Ricordo di Sergio Mechi
Lo scorso‭ ‬25‭ ‬Luglio il compagno Sergio Mechi si è spento,‭ ‬ormai provato dalla lunga malattia,‭ ‬nonostante la sua tenace resistenza e voglia di vivere dimostrata fino a pochi giorni prima della morte,‭ ‬lasciando alla moglie Cathy,‭ ‬ai figli Leslie e Lorenzo e ai compagni tutti un profondo vuoto.‭ Chi ha avuto modo di conoscerlo,‭ ‬di essergli amico e compagno nelle attività,‭ ‬sa quanto ha perso:‭ ‬l’amicone affettuoso,‭ ‬generoso e ospitale,‭ ‬l’allegro commensale,‭ ‬l’abile improvvisatore di soluzioni pratiche e l’instancabile organizzatore di tante iniziative comuni.‭ Tra queste,‭ ‬forse per lui la più impegnativa,‭ ‬la pluriennale Vetrina dell’editoria anarchica e libertaria,‭... Leggi tutto
1 2