Search

Solidarietà con i lavoratori dell'Angeleri di Guazzona

Solidarietà con i lavoratori dell'Angeleri di Guazzona
Domenica 10 marzo, nel giardino della sede dell’Ateneo Libertario e della Federazione Anarchica di Milano, si è tenuto un pranzo in sostegno dei braccianti agricoli, prevalentemente lavoratori immigrati, organizzati nella FlaicaUniti-CUB, impiegati nella Ditta Angeleri di Guazzona in provincia di Alessandria, in sciopero da vari mesi per rivendicare il pagamento dei loro salari, con l’obiettivo di costituire una cassa di resistenza. E’ da ottobre dell’anno scorso infatti che non ricevono lo stipendio e l’azienda si rifiuta di saldare il suo debito, nonostante accordi di facciata in prefettura. Nei mesi passati si erano tenuti dei presidi di solidarietà in loco ai... Leggi tutto

Mandanti ed esecutori

Mandanti ed esecutori
Siamo nella piana di Gioia Tauro, a San Calogero, in provincia di Vibo Valentia, siamo in Calabria. E’ sera, è sabato, e tre migranti, “regolari” ci tengono a farci sapere i TG, rovistano presso una fabbrica abbandonata. Cercano vecchie lamiere e altro materiale per costruirsi un riparo di fortuna. I tre ragazzi sono braccianti, si chiamano Sacko Soumayla, Madiheri Drame e Madoufoune Fofana. Vivono provvisoriamente nella tendopoli di San Ferdinando. Quel campo però, pochi mesi prima, era stato semidistrutto da un incendio e avrebbe dovuto essere smantellato a breve. A morirci mesi prima, in quella tendopoli, fu la giovane migrante... Leggi tutto

I lavoratori pagano con la vita la lotta per la giustizia sociale

I lavoratori pagano con la vita la lotta per la giustizia sociale
Soumaila Sacko, un bracciante originario del Mali, un attivista sindacale dell’USB, è stato ucciso nella piana di Gioia Tauro a colpi di fucile, altri due braccianti che erano assieme a lui sono rimasti feriti. La Federazione Anarchica Italiana è vicina ai parenti, agli amici e ai compagni di lotta di Soumaila, ai feriti. I carabinieri hanno subito cercato di legare questo assassinio a un presunto furto, ma Soumaila è l’ultima vittima della violenza con cui da sempre si impone lo sfruttamento dei braccianti. Noi sappiamo che Soumaila è uno di noi, un proletario che è stato ucciso per il suo... Leggi tutto

CAPORALATO E CONTADINISMO

CAPORALATO E CONTADINISMO
Esiste,‭ ‬nei fatti narrati dalle cronache,‭ ‬una contraddizione inespressa.‭ ‬È un fatto che siano morti alcuni braccianti agricoli,‭ ‬stroncati e dalla fatica di un lavoro sotto un caldo infernale e dalla presenza,‭ ‬nei campi e sulle colture,‭ ‬di pesticidi e prodotti chimici di vario genere.‭ ‬L’aspetto che ha inorridito e indignato l’opinione pubblica,‭ ‬risiede nei metodi impiegati per reclutare la manodopera:‭ ‬il caporalato.‭ ‬Si è scatenato il solito teatrino delle polemiche per l’esistenza del caporalato che molti credevano scomparso da decenni,‭ ‬ma si dimentica che se c’è un sistema di caporali c’è anche un certo numero di proprietari terrieri che... Leggi tutto

Sfruttamento e morte nei campi

Sfruttamento e morte nei campi
In un’estate funestata da morti nei campi, a nord e a sud, italiani e stranieri, è successo anche qui, nella benestante Provincia Granda. C’era da aspettarselo. Stamattina alle 6,40 sul tratto di strada tra Centallo e Tarantasca, Komlan Segbedji. si recava al lavoro in bicicletta con alcuni compagni quando è stato travolto da un’automobile in fase di sorpasso. Quando è arrivato il 118 il bracciante era già morto. Komlan aveva 43 anni e veniva dal Togo ed era uno dei centinaia di migranti africani che ogni anno arrivano in provincia di Cuneo a cercare lavoro nei campi. I lavoratori partono... Leggi tutto