Search

Anarchici a Milano.Storie e interpretazioni (1870-1926)

Anarchici a Milano.Storie e interpretazioni (1870-1926)
Di questo lavoro sono molti gli aspetti che colpiscono il lettore o chi è interessato e vuole conoscere una storia dell’anarchismo milanese. Ma quello che più conta, a mio parere, è il metodo della ricerca utilizzato dal giovane autore: non solo il lavoro è basato su ricerche archivistiche e bibliografiche (il che va da sé); le notizie e le ricostruzioni storiche sono state fatte anche attraverso l’analisi delle pubblicazioni libertarie comparate con le fonti di polizia, reperibili negli archivi di Milano e Roma, in modo da ricostruire le iniziative e le campagne di cui sono stati protagonisti gli anarchici milanesi.... Leggi tutto

Una Corrispondenza‭ “‬Inedita‭”

Una Corrispondenza‭ “‬Inedita‭”
La fucilazione di Francisco Ferrer nell’Ottobre del‭ ‬1909‭ ‬scatenò proteste in tutta Italia:‭ ‬si costituirono comitati,‭ ‬non solo nelle città italiane ma anche in realtà di provincia come nel Biellese.‭ ‬A Biella il moto spontaneo,‭ ‬l’indignazione portarono in piazza persone disposte a non dimenticare ed a indicare i mandanti di tale assassinio:‭ ‬la chiesa.‭ ‬Il Corriere Biellese,‭ ‬bisettimanale socialista,‭ ‬il‭ ‬15‭ ‬Ottobre‭ ‬1909‭ ‬in prima pagina annunciava per Domenica‭ ‬17‭ ‬corrente un grande corteo popolare nelle strade di Biella per‭ “(…) ‬una protesta contro il più orrendo delitto commesso contro Francisco Ferrer‭”‬,‭ ‬mentre riportava,‭ ‬sempre in prima pagina,‭ ‬la cronaca... Leggi tutto

Ritratti in piedi.Dialoghi fra storia e letteratura

Ritratti in piedi.Dialoghi fra storia e letteratura
Ritratti in piedi di Massimo Ortalli raccoglie una quarantina di schede centrate su opere letterarie che presentano figure libertarie. Questi testi sono stati pubblicati su (A) Rivista anarchica nel corso di nove anni, a partire dal 2001, e oggi sistematizzati in questo libro che testimonia, tra l’altro, la passione bibliofila dell’autore. Il volume, che scaturisce da molteplici e attente letture, ordina e propone una serie di romanzi di vario genere ed epoca, pubblicati tra la fine dell’Ottocento e nel corso del Novecento. L’opera è in linea con l’attività decennale di Ortalli nel campo della bibliofilia, ma non solo: saggista, editorialista,... Leggi tutto

Un interessante libro sull'esperienza dei G.a.f.

Un interessante libro sull'esperienza dei G.a.f.
Allora, ricapitolando, gli anarchismi in Italia sono tre. Il più famoso è quello insurrezionalista, conosciuto anche dal grande pubblico in quanto spesso evocato da media e veline poliziesche sempre più all’unisono. Poi, proseguendo da sinistra verso destra, c’è quello ufficiale della FAI (la storica e scalcinata Federazione Anarchica Italiana fondata nel 1945, in odor di inconcludente moderatismo socialdemocratico). Infine abbiamo un’area culturale, quella sì di gran lunga “La più importante” e davvero “La più significativa” (ohibò). Ora se noi esaminiamo, nella stessa sequenza, le tre citate entità politico antropologiche sotto il prisma di un supposto tasso di rivoluzionarismo, ecco che... Leggi tutto

La Storia può essere utile al Movimento?

La Storia può essere utile al Movimento?
La Storia può essere utile al Movimento? Sono convinto di sì. La conoscenza del passato non difende dagli errori del tempo presente, ma fa capire i problemi affrontati da compagni/e in contesti diversi. In ogni caso, si ritrovano similitudini e coincidenze sorprendenti. Ad esempio: la Spagna del 1936, con le collettività autogestite e la liberazione (lenta, ma reale) delle donne, e soprattutto con la incombente guerra devastante, ci riporta a questioni che si ritrovano, mutatis mutandis, nel Rojava. Ovviamente con molti dati e aspetti diversi e lontani. Ma qualcosa di vicino c’è. Così anche il lavoro dei compagni Mauro De... Leggi tutto

Progetto archivio dell'anarchismo siciliano

Progetto archivio dell'anarchismo siciliano
Questo progetto ha lo scopo primario di far conoscere, utilizzare e valorizzare i testi e la documentazione teorico/pratica prodotta dal movimento anarchico e libertario siciliano nei suoi duecento anni di storia. Utilizzeremo la documentazione conservata all’Archivio Storico degli Anarchici Siciliani -nato nel lontano 1994 come sezione dell’Associazione Culturale “Sicilia Punto L” di Ragusa-, e i documenti (studi, articoli etc) redatti dagli/dalle anarchici/anarchiche siciliani/e perchè  le analisi e le critiche contenute in questi materiali, sono indispensabili in una società che tende a fagocitare e distruggere l’individuo. Il sito è “in aggiornamento continuo,” ovvero che tutto può essere rivisto e modificato dalla struttura al... Leggi tutto

Settant'anni di Federazione Anarchica Italiana

Settant'anni di Federazione Anarchica Italiana
Imola‭ ‬22‭ ‬ottobre. Il Convegno storico nel settantesimo della fondazione della Federazione Anarchica Italiana organizzato dai compagni,‭ ‬tutti,‭ ‬di Imola si è svolto in modo egregio,‭ ‬sia per il clima fraterno che si è respirato,‭ ‬sia per lo svolgimento,‭ ‬le discussioni,‭ ‬gli interventi che si sono succeduti e che hanno catalizzato l’attenzione di circa un centinaio di compagni presenti. L’Archivio Storico della Fai‭ (‬Asfai‭) ‬lungo tutti questi mesi si è adoperato nel raccogliere le più diverse esperienze che si sono succedute in questi ultimi settanta anni di vita dell’organizzazione ed un nutrito numero di militanti‭ (‬o ex‭)‬,‭ ‬da ogni parte... Leggi tutto

Utopia e azione

Utopia e azione
Utopia e azione.‭ ‬Per una storia dell’anarchismo in Italia è uno studio organico e di ampio respiro,‭ ‬che affronta la ricostruzione dell’anarchismo in Italia a partire da una prospettiva specifica,‭ ‬quella storica.‭ ‬La lente della storia permette all’autore di tracciare un profilo originale del movimento anarchico,‭ ‬ma soprattutto costituisce un angolo di visuale privilegiato per far emergere tratti e specificità del movimento altrimenti in ombra:‭ ‬ne esce un movimento composito al suo interno,‭ ‬ricco di diversità e costituito da profili esperienziali diversi tra loro‭; ‬un movimento la cui continuità nel tempo,‭ ‬spesso messa in dubbio dai suoi detrattori,‭ ‬risulta essere... Leggi tutto

Nuove fonti per la storia della nostra Federazione

Nuove fonti per la storia della nostra Federazione
Era dunque necessario,‭ ‬mentre la storiografia sull’anarchismo vive una straordinaria stagione di rinascita,‭ ‬creare un’occasione irripetibile come questa:‭ ‬un seminario‭ ‬/‭ ‬convegno‭ ‬sui generis e davvero impegnativo,‭ ‬un appuntamento con obiettivi ambiziosi,‭ ‬che faccia emergere nuove fonti,‭ ‬soprattutto di tipo soggettivo,‭ ‬per la storia della FAI.‭ ‬I contributi,‭ ‬già anticipati e resi pubblici in abstract,‭ ‬coprono un arco temporale vastissimo e,‭ ‬partendo dal dopoguerra,‭ ‬si concentrano poi sul lungo Sessantotto italiano e sui decenni successivi fino ai giorni nostri.‭ ‬La giornata di studi si articola in tre parti corrispondenti ad altrettante macro-sezioni tematiche‭ (‬memoria militante,‭ ‬esperienze territoriali e storiografia‭)‬,‭ ‬ciascuna... Leggi tutto

Nuovo libro: "Anarchici a Milano (1870-1926)"

Nuovo libro: "Anarchici a Milano (1870-1926)"
Collana Studi storici Fausto Buttà ANARCHICI A MILANO (1870-1926) Storie e interpretazioni pp. 368 EUR 20,00 ISBN 978-88-95950-48-8 Il testo racconta la storia del movimento anarchico milanese a partire dalle sue origini fino alle leggi sulla stampa emanate dal regime fascista. Nonostante le numerose ricerche sull’anarchismo italiano condotte negli ultimi 40 anni circa, la storia degli anarchici milanesi è tuttora avvolta da un velo di mistero. I pochi studi esistenti vertono su argomenti, episodi e personaggi specifici. Per la prima volta, e utilizzando fonti non prese in considerazione da altri ricercatori, il testo proposto racconta in modo esaustivo, ma non... Leggi tutto

“‬L’anarchico più pericoloso d’America‭”‬

“‬L’anarchico più pericoloso d’America‭”‬
Il nome di Luigi Galleani non è particolarmente noto oggi,‭ ‬ma a suo tempo‭ – ‬tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento‭ – ‬era molto ben conosciuto.‭ ‬Nel‭ ‬1917‭ ‬il Ministero della giustizia statunitense lo definì‭ “‬l’anarchico più pericoloso d’America‭”‬.‭ ‬Aveva un largo e fedele seguito tra i lavoratori di lingua italiana tanto in Italia quanto negli Stati Uniti.‭ ‬Era un oratore vigoroso e ispirato ed editò un importante giornale,‭ “‬Cronaca Sovversiva‭”‬,‭ ‬descritto dal Ministero della giustizia degli Stati Uniti come‭ “‬il foglio più rabbioso,‭ ‬sedizioso e anarchico mai pubblicato nel paese‭”‬.‭ ‬Questo è vero,‭ ‬ma è altrettanto vero... Leggi tutto

Il futuro della società

Il futuro della società
‭“‬Non c’è più uno Stato,‭ ‬non c’è più un potere centrale superiore‭ (‬…‭) ‬c’è solo la forza collettiva risultante dalla federazione‭ (…) ‬i comuni godono della pienezza della loro indipendenza,‭ ‬c’è la vera anarchia‭” ‬J.‭ ‬Guillaume La Comune di Parigi oggi La ricorrenza della Comune di Parigi è caduta quest’anno in un periodo in cui emerge la crescente sfiducia delle masse nell’ordinamento giuridico e nelle forme di legittimazione delle classi di governo. Mentre si avvicinano le elezioni amministrative in importanti città,‭ ‬la paura maggiore per il ceto politico è rappresentato dal crescere dell’astensionismo.‭ ‬L’astensionismo segna una serie di novità nel... Leggi tutto

Nuovo sito della Biblioteca Libertaria "Armando Borghi"

Nuovo sito della Biblioteca Libertaria "Armando Borghi"
18 marzo 2016: inaugurazione del nuovo sito della Biblioteca Libertaria “Armando Borghi” Nell’anniversario della proclamazione della Comune di Parigi (18 marzo – 28 maggio 1871), una data tradizionalmente cara a tutti gli anarchici romagnoli e commemorata in particolare a Castel Bolognese in epoca pre-fascista con iniziative pubbliche, la Biblioteca Libertaria “Armando Borghi” è lieta di presentare ufficialmente il suo nuovo sito web: http://bibliotecaborghi.org/ Scopo del sito è anzitutto quello di documentare la storia e l’attività svolta dalla Blab,  e di presentare i fondi documentari in essa conservati e le modalità per accedervi e utilizzarli. Il sito tuttavia ha anche ambizioni... Leggi tutto

Novità Zero in Condotta: "Proudhon si racconta"

Novità Zero in Condotta: "Proudhon si racconta"
Pierre-Joseph Proudhon PROUDHON SI RACCONTA Autobiografia mai scritta pp. 82 EUR 10,00 ISBN 978-88-95950-45-7 Pensatore originale, polemista travolgente, scrittore brillante, agitatore politico, autodidatta, Pierre-Joseph Proudhon (Besançon 1809 – Parigi 1865) è considerato come il maggior responsabile dell’approfondimento e della divulgazione del pensiero socialista libertario nella Francia dell’Ottocento. Le sue proposte, riprese più volte nel corso della lotta rivoluzionaria – dalla Comune di Parigi alla Spagna del 1936 – hanno riconquistato interesse, nel più generale movimento socialista, dopo il fallimento del “socialismo reale”. Questa Autobiografia mai scritta, tratta dall’edizione elettronica di “Proudhon peint par lui-même. Textes choisis, présentés et commentès par... Leggi tutto

Sulla memoria dell’esodo istriano e dei “rimasti”

Sulla memoria dell’esodo istriano e dei “rimasti”
Lo scopo di questa pagina sulla “Giornata del ricordo” Mentre le istituzioni rievocano il 10 febbraio 1947 celebrando il mito dell’”italiano vittima innocente” della malvagità slava, vogliamo far notare ai lettori di “UN” che la realtà è molto più complessa. Rifiutiamo perciò la visione appiattita e strumentale del neonazionalismo che unisce quasi tutti i partiti. Forniamo quindi informazioni concrete sull’esodo istriano e suggerimenti di lettura valorizzando una stimolante intervista alla storica Gloria Nemec. Buona lettura!   1. Come ti sei avvicinata alla storia dell’esodo dei giuliano-dalmati? Da studiosa di storia sociale, ho lavorato sul campo dei processi collettivi e di... Leggi tutto
1 2 3 4 5