Search

Polonia, Bielorussia, Lituania: una crisi alle frontiere infernale

Polonia, Bielorussia, Lituania: una crisi alle frontiere infernale
Pubblichiamo la traduzione di un articolo pubblicato sul sito Freedomnews che descrive l’allucinante situazione dei e delle migranti intrappolati fra i confini di Polonia, Lituania e Bielorussia. Su questa situazione avevamo già pubblicato un appello della rete No Borders Team al cui interno sono attivi compagn* della Federazione Anarchica Polacca. La redazione web Mondo, 4 gennaio A novembre, Ruhi Loren Akhtar (Fondatrice e Ceo di Refugee Biriyani & Bananas) ha viaggiato ai confini di Polonia, Lituania e Bielorussia per valutare la situazione, far crescere la consapevolezza e fornire aiuto umanitario, dove possibile, alle persone coinvolte e dislocate lì. Questo è... Leggi tutto

Lorenzo Parelli: un nuovo omicidio sul lavoro

Lorenzo Parelli: un nuovo omicidio sul lavoro
Riportiamo tre comunicati usciti dopo la morte di Lorenzo Parelli vicino a Udine, mentre svolgeva il suo ultimo giorno di Alternanza Scuola-Lavoro. Fermiamo la strage sui luoghi di lavoro. Profitto assassino! La redazione web ————————————————- La “buona scuola” dei padroni è assuefazione allo sfruttamento Abolire il PTCO (ex Alternanza Scuola-lavoro) subito! Ancora una morte sul lavoro! Un ragazzo di 18 anni ha perso la vita in un’azienda di Lauzacco (Udine). Lorenzo Parelli era uno studente al suo ultimo giorno di Alternanza Scuola-Lavoro (oggi PTCO) impiegato in lavori di carpenteria metallica in una azienda meccanica, morto schiacciato da una putrella. A... Leggi tutto

Gran Bretagna: Che sta succedendo con il movimento Kill the Bill?

Gran Bretagna: Che sta succedendo con il movimento Kill the Bill?
La campagna Kill the Bill è di nuovo tornata a ruggire? La rapida proliferazione di manifestazioni in giro per il paese ieri contro “Police, Crime, Sentencing and Courts Bill” suggerisce che questo potrebbe essere il caso. Ci sono state oltre venti manifestazioni nel paese, alcune con poche dozzine di partecipanti, ma altre, come a Londra e Manchester, con migliaia di persone per le strade. Verso la fine dell’anno scorso la campagna sembrava essersi spenta, impantanata in una struttura organizzativa troppo complicata, con apparentemente una sola tattica nella manica (la marcia dal punto A al punto B armati di... Leggi tutto

Bilancio* n° 1/2022

Bilancio* n° 1/2022
ENTRATE PAGAMENTO COPIE VOLTERRA Spazio Libertario Pietro Gori € 65,00 GHIARE DI BERCETO F. Saglia € 40,00 NAPOLI Centro Studi Libertari Louise Michel € 150,00 PORDENONE Circolo Libertario E. Zapata € 10,00 VERONA Biblioteca G. Domaschi € 230,00 ASTI CDL Felix € 110,00 EMPOLI P. Becherini € 40,00 IMOLA Assemblea Anarchici Imolesi (I Rata 2022) € 183,50 CASALMAGGIORE M. Lodi Rizzini € 45,00 LUCCA Centro Documentazione di Lucca € 96,00 MILANO Federazione Anarchica Milanese € 60,00 LIVORNO Federazione Anarchica Livornese € 90,00 PADOVA A. Gilari vendita militante € 165,00 Totale € 1.284,50 ABBONAMENTI BOLOGNA C. Severi (cartaceo) € 55,00 EMPOLI... Leggi tutto

Ecologia finanza esercito. Dietro il contrasto sulla “scelta nucleare”.

Ecologia finanza esercito. Dietro il contrasto sulla “scelta nucleare”.
È di questi giorni la notizia del confronto intraeuropeo sull’inserimento dell’energia nucleare nella tassonomia (leggasi classificazione) delle attività sostenibili dal punto di vista ambientale, pertanto meritevoli dei finanziamenti comunitari. A guidare il fronte contrario Germania, Austria e Spagna, favorevoli altri paesi tra i quali, i principali, Francia e Italia. La Commissione europea ha spedito agli stati membri la proposta di riclassificazioni delle “energie sostenibili” ed entro la prima metà di questo mese questi dovranno dare una risposta. I media tendono a commentare la notizia ripresentando l’usuale dilemma: sì o no all’energia nucleare? Si tende a ridurre la questione nel perimetro... Leggi tutto

Lavoro, salute, ambiente? Fate la vostra scelta!

Lavoro, salute, ambiente? Fate la vostra scelta!
“Praticare il bene è un affare. Se l’uomo non lo persegue è solo perché non ha la minima idea di dove si trovi il bene. Pertanto non è malvagio ma ignorante”. Socrate (Atene, 470 a.C./ 399 a.C.) Socrate non poteva immaginare quanti, del tutto consapevoli, si sarebbero resi responsabili delle peggiori nefandezze a danno della collettività. Tra questi, i signori del “prima il profitto” applicano da sempre un’idea di “economia circolare” per cui ritengono lecito ricavare il massimo guadagno senza calcolare l’eventuale danno ambientale, senza preoccuparsi della salute dei lavoratori o di quella degli ignari cittadini che, loro malgrado, abitano... Leggi tutto

La storia infinita del capitalismo. Conflitti armati internazionali nel 2021.

La storia infinita del capitalismo. Conflitti armati internazionali nel 2021.
In un mondo che necessita di una visione globale e di un’azione locale, vogliamo, alla fine del 2021, ricordare alcuni dei conflitti aperti nel mondo, colpi di stato e repressione contro i civili, un viaggio ai limiti della periferia. Nell’arco di soli dodici mesi vediamo troppa violenza contro la popolazione del mondo, tante vite umane distrutte e divari politici e sociali che si sono allargati. In un sistema capitalista che ci abitua a vivere perennemente in conflitto, questo sistema criminale genera continue violenze, la maggior parte in relazione alla classe sociale, all’etnia culturale o alle migrazioni, materializzandosi in occupazioni militari,... Leggi tutto

Austerity e COVID-19. Politiche “lacrime e sangue” e gestione della sindemia.

Austerity e COVID-19. Politiche “lacrime e sangue” e gestione della sindemia.
Occorre una premessa prima di tentare di dipanare la matassa della crisi in atto. Si parlerà della situazione socio-economica europea e italiana partendo da quella che è la realtà, in altre parole “accettando” de facto il sistema di economia politica nel quale agiamo, sia come singoli sia come militanti. Ciò implica il dover ragionare di problemi economici accettando l’evidenza del reale, insomma che l’economia e le scelte politiche ad essa associata agiscono, in estrema sintesi, sui fattori che innescano o mantengono in un trend positivo la domanda di beni e servizi. Per una maggior chiarezza metodologica, ci rifaremo allo schema... Leggi tutto

Un Virus si aggira per Milano: il punk è rumore (1982-1989)

Un Virus si aggira per Milano: il punk è rumore (1982-1989)
“Virus – il punk è rumore 1982-1989” a cura di Giacomo Spazio e Marco Teatro (Goodfellas edizioni). In questi anni sono usciti diversi libri che ricostruiscono le vicende della casa occupata di Via Correggio 18 a Milano (1975- 1984), spesso con il focus sull’esperienza del “Virus” (ospitato nell’occupazione dal 1982). La prima ricostruzione è stata, nel 1996, “Costretti a sanguinare, racconto urlato sul Punk”, di Marco Philopat (Agenzia X), una trasposizione in forma narrativa delle vicende del “Virus”. Nel 2017 è uscito “Le radici del glicine. Storia di una casa occupata” di Massimo Pirotta (Agenzia X) che raccoglie le testimonianze... Leggi tutto

Caserme green, poligoni al piombo e sanità al verde

Caserme green, poligoni al piombo e sanità al verde
In FVG abbiamo la più alta densità di strutture militari d’Europa, ormai per la gran parte in totale stato di abbandono. Una ricerca abbastanza recente è riuscita a individuare ben 285 aree militari. Nel 2006 in una rivista nazionale venne pubblicato uno studio della Procura Militare di Padova (2001) che registrava per il Friuli Venezia Giulia 407 siti militari abbandonati. Significa quasi una caserma ogni 15km. Ma per avere contezza del reale numero bisognerebbe bypassare il segreto militare che ancora impedisce di arrivare ad avere l’esatta mappatura. A questo corollario di costruzioni realizzate senza alcuna strategia urbanistica, ci sono quelle... Leggi tutto

Umanità Nova: un secolo d’informazione anarchica…è uscito il libro!

Umanità Nova: un secolo d’informazione anarchica…è uscito il libro!
Finalmente disponibili gli ATTI DELLA GIORNATA DI STUDI – UN SECOLO D’INFORMAZIONE ANARCHICA dedicata al centenario di UMANITA’ NOVA (1920-2020), a cura di GIORGIO SACCHETTI in collaborazione con l’Archivio Storico della FAI Dalla quarta di copertina: Nella temperie dell’incombente lunga guerra civile italiana vedeva la luce il quotidiano anarchico «Umanità Nova», diretto da Errico Malatesta, espressione di organizzazioni strutturate sul territorio, come l’Unione Sindacale Italiana (1912) e l’Unione Anarchica Italiana (1919), ma anche di un segmento non trascurabile di strati proletari orientati verso il radicalismo sociale e propensi all’azione diretta. Foglio di battaglia e di informazione libertaria, portavoce dell’ala più intransigente del movimento operaio... Leggi tutto

Gennaio 2022

Gennaio 2022
Finita l’ubriacatura delle feste torna la vita di sempre. I problemi di sempre, forse un po’ più brutti. Non ci saranno feste per un bel po’, a scuola si chiuderanno i quadrimestri, l’inverno si fa sentire un po’ di più. E questa volta è peggio. I contagi tornano ad aumentare, le scuole sono nel caos, vaccini e tamponi vengono gestiti come si si fosse alla fiera della porchetta de “lì castelli”. I signori del Palazzo si dicono più preoccupati dell’elezione del Presidente della Repubblica che di avere morti ed infortuni sul lavoro, fabbriche che chiudono, ed una classe politica che... Leggi tutto

Azione antifascista a Borghi (FC)

Azione antifascista a Borghi (FC)
Striscione e manifesti contro la decisione del Comune di intitolare un parco al fascista Ivo Oliveti « Un paio di sere fa, come ottimo proposito per il nuovo anno, alcun* antifascist* disgustat* dall’intenzione dell’amministrazione del Comune di Borghi (FC) di intitolare un parco pubblico al fascista Ivo Oliveti dopo l’approvazione di una apposita delibera comunale, si sono recat* nel paese posto sulle colline dell’appennino cesenate. Qui è stato lasciato uno striscione sulle mura alle porte del paese, recante la scritta “Ivo Oliveti fascista assassino”. Ivo Oliveti fu infatti un fascista della prima ora, segretario del partito nazionale fascista sezione emiliano-romagnola,... Leggi tutto

L’insurrezione in Kazakhstan: un’intervista e approfondimenti

L’insurrezione in Kazakhstan: un’intervista e approfondimenti
In questo lungo articolo proponiamo la traduzione di vari materiali sull’insurrezione in corso in Kazakhstan: -un’intervista tratta dal sito di CrimeThinc con alla fine una considerazione di un anarchico russo -due comunicati del gruppo anarco-comunista russo Autonomous Action tratti da sito di Organize -un comunicato tratto dal sito del gruppo anarchico Bielorusso Pramen. Contro ogni stato, contro ogni confine, lunga vita alla solidarietà internazionale! La redazione web __________ L’insurrezione in Kazakhstan Un’intervista ed una valutazione https://it.crimethinc.com/2022/01/06/the-uprising-in-kazakhstan-an-interview-and-appraisal Un’insurrezione a larga scala è scoppiata in Kazakhstan in risposta al costo crescente della vita ed alla violenza del governo autoritario. I dimostranti hanno... Leggi tutto
1 2