Search

Le ruspe contro l’intelligenza

Le ruspe contro l’intelligenza
‭“‬Occorre smantellare i campi Rom‭”‬:‭ ‬è quanto ha scritto il ministro dell’Interno Alfano in un tweet dopo aver incontrato i sindaci al Viminale per discutere il‭ “‬problema‭” ‬dei cosiddetti campi nomadi.‭ ‬A seguire,‭ ‬il presidente dell’Anci,‭ ‬Fassino,‭ ‬ha precisato che‭ “‬Comuni e prefetture metteranno in campo un programma di superamento dei campi a vantaggio di una soluzione più civile e sicura dal punto di vista della legalità‭”‬.‭ ‬Visto cosa avviene a Torino,‭ ‬dove il medesimo Fassino è sindaco,‭ ‬tali rassicurazioni appaiono ancora più inquietanti. Come al solito,‭ ‬nel migliore dei casi,‭ ‬si intensificheranno gli sgomberi coatti con l’alibi‭ “‬umanitario‭” ‬di... Leggi tutto

Viale MONZA 255

Viale MONZA 255
Nell’autunno del 2014 lanciavamo una sottoscrizione per coprire i costi dovuti alla ristrutturazione e alla sistemazione dei locali della sede della Federazione Anarchica, dell’Ateneo Libertario e dell’Archivio Proletario Internazionale di Milano. Stimavamo in 15.000 euro la cifra da raccogliere per portare a compimento l’impresa. Ora, a completamento quasi definitivo del progetto iniziale, siamo a dar di conto di quanto raccolto e quanto speso. Al 10.5 la cifra complessivamente raccolta è stata di 7207 euro, che hanno coperto le spese sostenute. Se le cifre riportate sono lontane dall’obiettivo iniziale, questo è dovuto al fatto che siamo riusciti a contenere i costi,... Leggi tutto

Dal mondo della satira

Dal mondo della satira
Da qualche tempo la sigla Black Notes si è affacciata nel mondo dei blog.‭ ‬La redazione è composta da soggetti legati all’espressione artistica dell’area libertaria e anarchica:‭ @‬narcobaleno,‭ ‬Katrame,‭ ‬Gilda,‭ ‬Guru,‭ ‬Fabiagio,‭ ‬Perseo,‭ ‬Frangi,‭ ‬Roberto e altre/i.‭ ‬Vediamo di farci conoscere un po‭’ ‬di più. Come nasce Black Notes‭?‬ Black Notes è un blog satirico di critica sociale fondato a Firenze nel‭ ‬2014,‭ ‬formato da individualità indipendenti e non professionali,‭ ‬il cui scopo è quello di liberare spazi d’ironia attraverso l’immagine e la parola. Che significano il nome e il logo Black Notes‭?‬ Parodia fra Black bloc e Bloc notes... Leggi tutto

UROBORO‭ ‬:‭ ‬La spirale della povertà

UROBORO‭ ‬:‭ ‬La spirale della povertà
Intervista tratta ed aggiornata da TIERRA y LIBERTAD‭ ‬Dicembre ‬2014‭ ‬sull’uscita del documentario Ouròboros:‭ ‬La Espiral de la Pobreza,‭ ‬prodotto dal Gruppo Anarchico Albatros.‭ ‬Il documentario è sottotitolato in varie lingue,‭ ‬comprese italiano ed esperanto.‭ ‬Per informazioni:‭ ‬bruno.alpini@libero.it Dal febbraio del‭ ‬2014,‭ ‬il gruppo anarchico Albatros di Madrid‭ (‬FAI‭) ‬si è impegnato in un progetto che è uscito in questi ultimi giorni.‭ ‬Si tratta di un documentario sulla solidarietà contrapposta alle forme di carità della chiesa,‭ ‬che sempre più spesso vengono approvate anche dallo stato.‭ ‬Presentiamo ai nostri lettori un’intervista con i membri del gruppo. Com’è nata l’idea di dar... Leggi tutto

Abbattiamo le frontiere, aboliamo i confini

Abbattiamo le frontiere, aboliamo i confini
Resoconto presidio Molti sono stati gli interventi che ha sentito chi si è trovat‭* ‬a passare per piazza Prampolini a Reggio Emilia,‭ ‬venerdì‭ ‬19‭ ‬giugno nell’orario dell’aperitivo. Un presidio contro le politiche di contenimento e di gestione dell’immigrazione del governo e dell’unione europea,‭ ‬contro le leggi razziste,‭ ‬contro gli interventi armati patrocinati e voluti dalle nazioni europee.‭ ‬Un presidio fortemente voluto dalla Federazione Anarchica Reggiana e dalla Cassa di solidarietà libertaria,‭ ‬che ha visto la partecipazione anche di altre realtà cittadine come la scuola di italiano per stranieri Passaparola.‭ Nonostante i diversi punti di vista,‭ ‬le differenti letture politiche del... Leggi tutto

Comunicato Rete No Basi

Comunicato Rete No Basi
L’irruzione all’interno del cosiddetto‭ “‬limite invalicabile‭” ‬fa parte della storia del movimento sardo per la liberazione dalla servitù militare,‭ ‬sin dall’occupazione delle terre di Pratobello,‭ ‬Orgosolo‭ ‬1969. L’invasione del poligono di Capo Frasca,‭ ‬il‭ ‬13‭ ‬settembre scorso,‭ ‬ha rappresentato un momento importante di rilancio per questa pratica,‭ ‬una ripresa che ha contribuito a ottenere importanti risultati,‭ ‬come la riduzione delle giornate di bombardamento e l’annullamento o lo spostamento di tre imponenti esercitazioni militari internazionali. Questi recenti successi devono aver provocato non pochi pensieri e preoccupazioni alle autorità politiche e militari,‭ ‬e questo probabilmente spiega l’atteggiamento duro e provocatorio che la... Leggi tutto

Crist Parade‭!

Crist Parade‭!
Lo Spirito Santo è calato su Torino il‭ ‬21‭ ‬giugno.‭ ‬Vagina gigante e super fallo rosa per‭ “‬l’amore più glande‭” ‬sul carro di apertura della Crist Parade,‭ ‬la manifestazione dei senzadio che dal castello del Valentino ha attraversato le vie di San Salvario.‭ ‬Da alcuni balconi campeggiavano lenzuoli con sindoni multicolor.‭ ‬Non potevano mancare famiglie de-generi e vescovi in parata,‭ ‬la drag Chiara-oche e la Clown Army che ha tallonato carabinieri e digos e ha mettendo in atto una critica divertente e corrosiva del militarismo.‭ ‬All’arrivo in piazza Madama performance applauditissima di Chiara-oche,‭ ‬asta delle reliquie,‭ ‬caccia al tesoro blasfema... Leggi tutto

Oreste Roseo

Oreste Roseo
E‭’ ‬con grande tristezza che comunichiamo la scomparsa di Oreste Roseo avvenuta nella notte del‭ ‬28‭ ‬giugno.‭ ‬Compagno e grande amico di Umberto Marzocchi,‭ ‬si erano conosciuti negli anni‭ ’‬50,‭ ‬avevano condiviso molti anni di lotte,‭ ‬avevano partecipato a riunioni,‭ ‬convegni e congressi,‭ ‬erano stati arrestati entrambi ad una riunione in Spagna nel‭ ‬1977.‭ ‬Le strade della militanza si erano divise quando Oreste si era avvicinato ai radicali,‭ ‬ma l’amicizia era rimasta tale,‭ ‬dialogavano e discutevano ogniqualvolta si incontravano.‭ ‬Dopo la morte di Umberto tutto ha continuato con la famiglia Marzocchi e il legame si è rinsaldato con tutta la... Leggi tutto

NOTAV PRIDE

NOTAV PRIDE
Quattro anni. Quattro lunghi anni sono trascorsi dalle giornate della Maddalena, quando l’area destinata a diventare cantiere venne liberata. I giorni della Libera Repubblica finirono il 27 giugno: dopo ore di resistenza le truppe dello Stato sgomberarono l’area, obbligandoci alla fuga per i boschi della Ramat e per i sentieri verso Giaglione. Da quel giorno il tricolore ha sostituito il treno crociato. Sono stati quattro anni di lotta contro l’occupazione militare, segnati da marce popolari e atti di sabotaggio, presidi e azioni notturne, proteste alle caserme, assedi agli alberghi e ristoranti che ospitano le truppe, blocchi di treni, strade e... Leggi tutto

Terrorismo è repressione

Terrorismo è repressione
Sangue & potere Nuovo attacco del Califfato a Kobane, contemporaneamente attacchi in Tunisia e in Francia e in Kuwait, in una moschea sciita. I primi tre rivendicati dall’IS, l’ultimo ancora senza rivendicazione ma in cui tutto, scelta dell’obbiettivo e sincronicità, fa pensare che sia ricollegabile ai primi. L’attacco dell’IS nel Kurdistan siriano appare come ampiamente agevolato dallo stato turco: la direttrice dell’attacco proviene dal confine turco, gli attaccanti indossavano divise militari, noto e documentato è l’appoggio del regime di Erdogan all’IS, sia in funzione anti-curda che in funzione anti-Assad. Due settimane fa Erdogan aveva preso un grosso smacco alle elezioni... Leggi tutto

Il blocco scrutini è riuscito oltre ogni aspettativa!

Il blocco scrutini è riuscito oltre ogni aspettativa!
Si è conclusa il blocco degli scrutini,a cui hanno partecipato in modo massiccio i lavoratori della scuola. Il successo dell’iniziativa di lotta è testimoniato dallo slittamento delle operazioni sui primi giorni degli esami di Stato. Anche i sindacati gialli, subalterni alle scelte del governo e dei presidi, hanno aderito alla mobilitazione, cercando in tutti i modi disabotarla. Dopo le minacce, ampiamente strombazzate, del governo, sulla lotta dei lavoratori della scuola è calato il silenzio mediatico: gli organi d’informazione, evidentemente seguendo ordini dall’alto, si sono disinteressati di una lotta che coinvolge centinaia di migliaia di lavoratori, ed ha effetti sulla vita... Leggi tutto

A Milano è vietato scioperare?

A Milano è vietato scioperare?
Nonostante che lo sciopero indetto dalla Cub Trasporti per la giornata del 28 aprile scorso avesse ampiamente dimostrato come la maggioranza dei tranvieri milanesi è fermamente contraria all’accordo “Expo” siglato il 13 aprile tra Comune e le altre sigle sindacali (vedi UN 17/95), ancora una volta la Prefettura è intervenuta pesantemente nella vertenza precettando i lavoratori lo scorso 11 Giugno, così come li aveva precettati in occasione dello sciopero indetto dalla USB il 15 maggio e nella giornata del 14 aprile, per uno sciopero indetto sempre dalla Cub. La precettazione è cosa che – almeno in teoria – dovrebbe essere... Leggi tutto

La nuova sanità di Rossi: al peggio non c’è mai fine!

La nuova sanità di Rossi: al peggio non c’è mai fine!
Ticket – liste di attesa – mobilità del personale e dei pazienti – tagli – sanità privata La riforma della sanità toscana (legge regionale 28 del 2015), voluta dal Presidente Rossi e recentemente approvata dal Consiglio Regionale, andrà ad aggravare quei problemi che la sanità toscana ha vissuto a partire dalle riforme avviate nei primi anni ’90. La Toscana si vanta da sempre di essere una roccaforte della sanità pubblica, rispetto alla Lombardia, regno della sanità privata. Ma gli utenti ed i lavoratori della sanità toscana sanno bene che non è così! Fin dagli anni ’90 la Toscana ha adottato... Leggi tutto

Carrara, contratto del marmo Sciopero!

Carrara, contratto del marmo Sciopero!
Lo sciopero è stata la risposta degli operai del marmo all’indifferenza degli industriali d innanzi alle richieste presentate dai sindacati per il rinnovo del contratto integrativo del settore. L’arroganza padronale da queste parti (ma pensò da tutte le parti) è spropositata e inversamente proporzionale al tasso di disoccupazione nel quale versa la provincia più a nord della Toscana; sicuramente ciò è una concausa naturale, più gente disperata e ricattabile da una parte, una manciata straricchi capaci di fare il bello, il brutto e il cattivo tempo sulle scelte di un intera comunità dall’altra. Più i deboli si sentono deboli e... Leggi tutto

Stabilimento Honda di Foshan cinque anni dopo

Stabilimento Honda di Foshan cinque anni dopo
Cinque anni fa, un migliaio di lavoratori della Nanhai Honda di Foshan, la fabbrica di componenti per tutti gli stabilimenti della Honda in terra cinese, abbandonarono il lavoro ed iniziarono quello sciopero che sarebbe poi stato ricordato come il simbolo del movimento dei lavoratori cinesi. Lo sciopero assicurò loro un aumento di paga del 35% (500 yuan) al mese e l’impegno a stabilire delle vere rappresentanze sindacali dopo che i sindacati di stato erano piombati nel più totale discredito per avere tentato di convincere gli scioperanti a tornare al lavoro. Cinque anni dopo quella vittoria, che diede l’impulso ad una... Leggi tutto
1 220 221 222 223 224 232