Search

La Federazione Anarchica Italiana: nelle lotte, per la rivoluzione sociale

La Federazione Anarchica Italiana: nelle lotte, per la rivoluzione sociale
Di fronte agli attuali tentativi di mistificazione e criminalizzazione del movimento anarchico, ribadiamo cos’è e cosa fa la Federazione Anarchica Italiana – FAI. La FAI è stata costituita nel settembre del 1945 dal Congresso di Carrara, da militanti molte/i dei quali avevano partecipato alla lotta contro il fascismo fin dalla sua nascita, alla rivoluzione in Spagna nel 1936-39 e alla Resistenza partigiana nel 1943-45, e che furono costrett* all’esilio, alla prigione, alla clandestinità o al confino dalla dittatura fascista. Sul modello della precedente Unione Anarchica Italiana fondata nel 1920, la FAI è basata sul Programma Anarchico e sul proprio Patto... Leggi tutto

Lotto marzo spezziamo il patriarcato

Lotto marzo spezziamo il patriarcato
Una recente ricerca dell’Ires della regione da cui scrivo, il Friuli Venezia Giulia, ci mostra come il gender gap salariale sia ancora molto alto, si parla di 9500€ all’anno, circa 730€ al mese lordi compresa la tredicesima, che le donne lavoratrici del settore privato della regione guadagnano in meno all’anno rispetto ai loro colleghi maschi. Le ragioni, secondo quella ricerca, sono soprattutto legate alla diversa disponibilità di carriera per le donne che rinuncerebbero più facilmente degli uomini a corsi professionalizzanti, trasferte ed altre occasioni di incentivazione qualificanti ai fini salariali a causa degli impegni familiari e a causa di una... Leggi tutto

Livorno: liberə di scegliere sui nostri corpi!

Livorno: liberə di scegliere sui nostri corpi!
«Per la libertà di scelta, riprendiamoci i consultori!» questo uno degli slogan con cui Non Una Di Meno Livorno ha manifestato lo scorso 18 febbraio di fronte all’ingresso principale degli Ospedali Riuniti. Una manifestazione per protestare contro i tagli che da decenni distruggono il servizio sanitario negando a gran parte della popolazione l’accesso alle cure di cui ha bisogno. Ma soprattutto per rivendicare l’accesso ai servizi dei consultori «Abbiamo lottato per averli e li vogliamo vivi e funzionanti adesso». Nella provincia di Livorno le possibilità di accesso ai servizi di consultorio sono resi difficili dal quasi azzeramento del servizio medico... Leggi tutto

Dalle piazze antimilitariste

Dalle piazze antimilitariste
TORINO 25 febbraio. Ad un anno dall’inizio dell’attacco russo all’Ucraina, il centro di Torino si è riempito di voci e suoni contro la guerra e il militarismo. Voci diverse ma accomunate dalla consapevolezza che per opporsi all’escalation bellica che sta investendo il pianeta non basta dire no, non basta la testimonianza, non basta invocare il cessate il fuoco. Occorre mettersi di mezzo, in prima persona, contro le fabbriche d’armi, contro le basi e i poligoni, contro la militarizzazione del territorio e l’invio di truppe all’estero, per il sostegno ad obiettori e disertori in ogni dove. Dopo un presidio animato dalla... Leggi tutto

Trasportare la guerra. Mobilità militare 2.0 e rete TEN-T

Trasportare la guerra. Mobilità militare 2.0 e rete TEN-T
Un miliardo e settecento milioni di euro per potenziare e convertire a fini bellici le infrastrutture portuali, aeroportuali, ferroviarie e autostradali dell’Unione europea. Il programma EU Military Mobility è stato lanciato nel 2018 con il fine di “consentire che la rete di trasporto civile possa essere utilizzata dalle forze armate per le proprie necessità”, in modo da facilitare la mobilità degli equipaggiamenti e delle truppe sia nel quadro delle missioni militari Ue e dei paesi membri, ma anche per rispondere alle richieste NATO. Nel 2021 la Commissione ha approvato il cospicuo finanziamento a favore del programma di mobilità militare Schengen.... Leggi tutto

Governo bugiardo

Governo bugiardo
La decisione della Corte di Cassazione sul caso Cospito è la logica conclusione della campagna orchestrata dal governo, dal ministero dell’interno e da quello della giustizia contro il movimento anarchico, ripresa e amplificata dagli organi di informazione. I ripetuti calunniosi riferimenti alla Federazione Anarchica Italiana, la criminalizzazione di ogni gesto di protesta, per cui scritte e striscioni diventano attentati, atti terroristici e le proteste diventano violenze e i gesti di solidarietà complicità, fanno da contorno alle menzogne propinate dai ministri. Nordio ha accusato Cospito di agire violentemente con il suo sciopero della fame. Una persona sottoposta alla tortura del 41... Leggi tutto

Rivoluzione ed espropriazione. Il concetto anarchico della rivoluzione (terza e ultima parte)

Rivoluzione ed espropriazione. Il concetto anarchico della rivoluzione (terza e ultima parte)
Concludiamo questo riepilogo dell’esposizione di Fabbri con un estratto del capitolo successivo, “Rivoluzione ed espropriazione”, che chiarisce l’approccio anarchico alla trasformazione in senso comunista della produzione e della distribuzione. T. A. *** Per interessare fin dal primo momento le grandi masse alla causa della rivoluzione, bisogna che questa abbia subito un contenuto, un fine, uno scopo pratico e immediato economico. Se si lasciasse al solo potere rivoluzionario centrale il compito della espropriazione, vi sarebbe anche il guaio che le grandi masse lontane dai centri urbani perderebbero ogni interesse alla rivoluzione e potrebbero poco per volta intiepidirsi e magari venir guadagnate... Leggi tutto

La federazione libertaria delle montagne. Intervista a Michel Nemitz – prima parte

La federazione libertaria delle montagne. Intervista a Michel Nemitz – prima parte
Sono andato ad incontrare Michel Nemitz a Espace Noir, lo storico spazio libertario di St. Imier, in una mattina di fine febbraio. Michel qui ha fatto la storia dell‘anarchismo. Dal 1988 si occupa, insieme ad altrə compagnə, della cooperativa culturale autogestita Espace Noir (EN), esistente dal 1986 e di cui parleremo nella seconda parte dell’articolo. EN si trova al centro del paesino di 5000 anime e rotte…sulla via principale che lo attraversa, la Rue Francillon. La Federazione Libertaria delle Montagne Umanità Nova (UN): Ciao Michel sei stato uno dei fondatori della Fédération Libertaire des Montagnes (FLM) nel 1978 che, si... Leggi tutto

Artificiale e intelligente

Artificiale e intelligente
Quando si legge o si ascolta qualche notizia riguardante l’Intelligenza Artificiale (IA) difficilmente si viene avvertiti che ancora non esiste una univoca e globalmente accettata definizione di cosa sia l’intelligenza e di come funzioni. Due ricercatori che hanno provato a raccogliere le differenti definizioni del termine ne hanno collezionato decine, spesso anche in contrasto tra di loro, in un articolo lungo undici pagine. Le prime due righe del testo avvertono: “Nonostante una lunga storia di ricerche e dibattiti, non esiste ancora una definizione standard di intelligenza” (S. Legg, M. Hutter, A Collection of Definitions of Intelligence, 2006). Un problema simile... Leggi tutto

L’Utopia Concreta

L’Utopia Concreta
Segnaliamo la nuova uscita di Zero in Condotta in coedizione con l’Associazione Pietro Gori: collana Memoria resistente Autori vari L’UTOPIA CONCRETA pp. 384 euro 25,00 ISBN 978-88-95950-75-4 Coedizione Associazione Pietro Gori e Zero in Condotta. A cura di Franco Schirone. Introduzione di Giorgio Sacchetti. Interventi di: Mara Redeghieri, Roberto Brioschi, Cosimo Scarinzi, Giulio Legnani, Enrico Moroni, Marinella Vignolo, Francesco ‘Kukki’ Santini, Antonio Pagliarone, Giovanni Giovannelli, Gato Soriano. Con 170 pagine di documentazione varia (giornali, documenti, volantini). Gli anni dal ‘68 al ‘73 aprirono ad un quindicennio costituente di Utopia concreta, giusta e gioiosa, così come la Vita deve essere. Un... Leggi tutto

La strategia “rank & file”: una visione sindacalista – seconda e ultima parte

La strategia “rank & file”: una visione sindacalista – seconda e ultima parte
L’Internazionale Comunista aveva dato un ordine di marcia ben preciso: “Conquistate i sindacati!”. La strategia di Foster consisteva proprio in questo: utilizzare il movimento del TUEL per conquistare la guida dei sindacati AFL. Oggi i sostenitori della “strategia rank & file” sostengono la necessità di “puntare al potere”, cioè di costruire gruppi sindacali per ottenere il controllo dell’apparato sindacale attraverso le elezioni. Come per William Z Foster, questo approccio si basa su una teoria sbagliata. Il ruolo svolto dai sindacati di tipo AFL-CIO non si spiega solo con la presenza di “cattivi leader” o di leader con “idee sbagliate”, anche... Leggi tutto

Bilancio n° 7/2023

Bilancio n° 7/2023
ENTRATE PAGAMENTO COPIE RAGUSA Società dei libertari € 11,50; MILANO Federazione anarchica milanese € 5,00; BAGNONE R. Manganelli € 20,00 Totale             € 36,50 ABBONAMENTI LONGIANO R.Motta (pdf) € 25,00; CRESOLE CALDOGNO N. Cunico (cartaceo) € 55,00; VALSAMOGGIA P. Olivieri (cartaceo) € 35,00;  AVEZZANO Edicola 706 (cartaceo) € 55,00; SCONOSCIUTA V .Cerasani (pdf) € 25,00; FAGNANO OLONA M. Miglionico (pdf) € 25,00; SARZANA A. Mazzanti (pdf) € 25,00; AREZZO M. Menchetti (pdf) € 25,00; ROMA A.Verde (pdf € 25,00; MILANO S. Massari (cartaceo) € 55,00; MILANO P. Messina (cartaceo) € 55,00; ISCHIA V. Italiano (pdf) € 25,00; PARIGI M. Mulas (pdf)... Leggi tutto

Contro tutte le guerre, per un mondo senza eserciti né frontiere

Contro tutte le guerre, per un mondo senza eserciti né frontiere
È trascorso un anno da quando la guerra è tornata ad infuriare nel cuore dell’Europa, con un coinvolgimento diretto del nostro paese. Il governo italiano si è schierato in questa guerra inviando armi, moltiplicando il numero di militari impiegati in ambito NATO nell’est europeo e nel Mar Nero, aumentando la spesa bellica sino a toccare i 104 milioni di euro al giorno. Dal quel 24 febbraio è partita una corsa al riarmo su scala globale, perché la guerra in Ucraina ha nel proprio DNA uno scontro interimperialistico di enorme portata. Il rischio di una guerra devastante su scala planetaria è... Leggi tutto

Elezioni regionali nel Lazio: ha vinto chi non ha votato

Elezioni regionali nel Lazio: ha vinto chi non ha votato
Nel Lazio si sono svolte le elezioni regionali. Il candidato presidente eletto è stato Francesco Rocca, detto “Ketchup” ai tempi in cui frequentava i fascisti di Ostia ed aggrediva gli studenti e i compagni del liceo “Anco Marzio”. Fu beccato all’epoca a spacciare eroina in pineta per conto di una banda di nigeriani e fu condannato a tre anni e due mesi di galera. Quelli che non ne capiscono nulla di cucina dicono che il ketchup sta bene con tutto e quelli che invece di affarismo politico ne capiscono hanno pensato che Ketchup stesse bene con la gestione fascista della... Leggi tutto

Il motore del 2000…

Il motore del 2000…
Nell’ambito del progetto “Fit for 55%” (Pronti per il 55%), un pacchetto di misure “green” dell’UE che ha per obiettivo quello di ridurre le emissioni nette di gas a effetto serra di almeno il 55% entro il 2030, il Parlamento europeo ha approvato, il 14 febbraio, la misura che prevede lo stop alla vendita di auto e furgoni con motore a benzina o diesel a partire dal 2035, anno in cui le loro emissioni di CO2 dovranno essere azzerate. Ciò significa, per le grandi aziende automobilistiche e l’indotto di quelle manifatturiere, la riconversione della produzione in auto alimentate diversamente, dall’idrogeno... Leggi tutto
1 20 21 22 23 24 28