Search

Salario e guerra. Se l’Ucraina piange, l’Italia non ride.

Salario e guerra. Se l’Ucraina piange, l’Italia non ride.
Il governo ucraino approfitta della situazione creata dall’invasione russa per imporre alla classe operaia un drastico peggioramento delle condizioni di vita e di lavoro. Sul sito anarcosindacalista polacco Iniziativa dei Lavoratori è stato pubblicato materiale del Movimento Sociale Ucraino (Socjalnyj Ruh – Соціальний рух), un’organizzazione non governativa che cerca di costruire un partito dei lavoratori di ispirazione socialdemocratica. Questo materiale riguarda l’approvazione da parte della Verkhovna Rada (il parlamento ucraino) della legge 2136-IX, ed è composto da una lettera aperta al presidente Zelenski per chiedergli di porre il veto a questa legge e di un comunicato sull’entrata in vigore della... Leggi tutto

Se non paghi non vale

Se non paghi non vale
“‬Moltissime delle prestazioni che svolgiamo producono profitto ma non sono riconosciute come lavoro e quindi pagate.‭ ‬Ci dicono che molto di ciò che facciamo non è retribuito perché non è nient’altro che un’opportunità per noi di far vedere chi siamo‭ (‬per realizzarci,‭ ‬per trovare forse un giorno un lavoro retribuito,‭ ‬per essere assunti,‭ ‬per mantenere il nostro lavoro,‭ ‬per acquisire visibilità‭) ‬esattamente come da sempre alle donne viene detto che prendersi cura degli altri è un modo‭ (‬il modo‭) ‬di esprimere se stesse‭” (‬SomMovimento NazioAnale,‭ ‬Sciopero sociale:‭ ‬sciopero dei generi/dai generi‭) Vi sembra esagerato‭? ‬Eppure pensiamoci.‭ ‬Quante volte lo vediamo... Leggi tutto