Search

Resistenza e Autodifesa fino alla vittoria‭!

Resistenza e Autodifesa fino alla vittoria‭!
La storia ci ha dimostrato,‭ ‬ancora una volta,‭ ‬che sono la Resistenza e l’Autodifesa dei popoli a fermare la tirannia degli stati e delle religioni nella lotta per la libertà.‭ E così il‭ ‬27‭ ‬giugno scorso l’esercito di difesa del popolo‭ (‬YPG‭) ‬e l’esercito di autodifesa delle donne‭ (‬YPJ‭) ‬hanno riconquistato e ripreso il controllo dei territori della città di Kobane che,‭ ‬nella notte del‭ ‬24‭ ‬giugno scorso,‭ ‬avevano subito un vile attacco da parte dei miliziani dello stato islamico‭ (‬Daesh‭) ‬con‭ ‬la collaborazione della Turchia. La‭ ‬città siriana di Tel Abyad‭ ( ‬Gire Spi‭)‬,‭ ‬che permette di collegare il... Leggi tutto

UROBORO‭ ‬:‭ ‬La spirale della povertà

UROBORO‭ ‬:‭ ‬La spirale della povertà
Intervista tratta ed aggiornata da TIERRA y LIBERTAD‭ ‬Dicembre ‬2014‭ ‬sull’uscita del documentario Ouròboros:‭ ‬La Espiral de la Pobreza,‭ ‬prodotto dal Gruppo Anarchico Albatros.‭ ‬Il documentario è sottotitolato in varie lingue,‭ ‬comprese italiano ed esperanto.‭ ‬Per informazioni:‭ ‬bruno.alpini@libero.it Dal febbraio del‭ ‬2014,‭ ‬il gruppo anarchico Albatros di Madrid‭ (‬FAI‭) ‬si è impegnato in un progetto che è uscito in questi ultimi giorni.‭ ‬Si tratta di un documentario sulla solidarietà contrapposta alle forme di carità della chiesa,‭ ‬che sempre più spesso vengono approvate anche dallo stato.‭ ‬Presentiamo ai nostri lettori un’intervista con i membri del gruppo. Com’è nata l’idea di dar... Leggi tutto

Terrorismo è repressione

Terrorismo è repressione
Sangue & potere Nuovo attacco del Califfato a Kobane, contemporaneamente attacchi in Tunisia e in Francia e in Kuwait, in una moschea sciita. I primi tre rivendicati dall’IS, l’ultimo ancora senza rivendicazione ma in cui tutto, scelta dell’obbiettivo e sincronicità, fa pensare che sia ricollegabile ai primi. L’attacco dell’IS nel Kurdistan siriano appare come ampiamente agevolato dallo stato turco: la direttrice dell’attacco proviene dal confine turco, gli attaccanti indossavano divise militari, noto e documentato è l’appoggio del regime di Erdogan all’IS, sia in funzione anti-curda che in funzione anti-Assad. Due settimane fa Erdogan aveva preso un grosso smacco alle elezioni... Leggi tutto

Stabilimento Honda di Foshan cinque anni dopo

Stabilimento Honda di Foshan cinque anni dopo
Cinque anni fa, un migliaio di lavoratori della Nanhai Honda di Foshan, la fabbrica di componenti per tutti gli stabilimenti della Honda in terra cinese, abbandonarono il lavoro ed iniziarono quello sciopero che sarebbe poi stato ricordato come il simbolo del movimento dei lavoratori cinesi. Lo sciopero assicurò loro un aumento di paga del 35% (500 yuan) al mese e l’impegno a stabilire delle vere rappresentanze sindacali dopo che i sindacati di stato erano piombati nel più totale discredito per avere tentato di convincere gli scioperanti a tornare al lavoro. Cinque anni dopo quella vittoria, che diede l’impulso ad una... Leggi tutto

Lavoratori del porto in festa

Lavoratori del porto in festa
Sabato‭ ‬6‭ ‬giugno si è svolta,‭ ‬nei dintorni di Koper‭ (‬Slovenia‭)‬,‭ ‬l’annuale festa del più forte sindacato dei portuali di Koper,‭ ‬lo SZPD‭ (‬Sindikat‭ ‬Žerjavistov‭ ‬Pomorskih‭ ‬Dejavnosti‭)‬. La festa si è sviluppata lungo tutta la giornata,‭ ‬dalla tarda mattinata fino all’alba del giorno dopo,‭ ‬e ha visto la partecipazione di centinaia di persone.‭ ‬Oltre ai portuali sloveni e alle loro famiglie,‭ ‬erano presenti lavoratori del porto da tutta Europa,‭ ‬intervenuti per i forti legami di solidarietà stretti negli anni e per gli obiettivi comuni.‭ ‬Infatti lo SZPD fa parte dell’International Dockworkers Council,‭ ‬una confederazione internazionale di sindacati portuali basata su... Leggi tutto

Gli stalker della Libia

Gli stalker della Libia
Da quasi un anno si parla di un nuovo intervento militare in Libia. Periodicamente la questione viene portata alla ribalta dai media ufficiali, occupando il dibattito pubblico per periodi più o meno lunghi. Non più di un mese fa, nel maggio scorso, si è tornati a parlarne, questa volta l’intervento consisterebbe in una missione dell’Unione Europea “per combattere il traffico di esseri umani”. Documenti riservati del Gruppo Politico-Militare e del Consiglio Militare dell’Unione Europea pubblicati da WikiLeaks lo scorso 25 maggio indicavano come possibile inizio delle operazioni militari la fine del mese di giugno. Sullo scorso numero di Umanità Nova... Leggi tutto

Mazzette, mondiali e pallonari

Mazzette, mondiali e pallonari
Non si può certo dire che il recente scandalo che ha travolto i vertici del calcio internazionale sia stato percepito come un fulmine a ciel sereno. Non è un mistero, infatti, che lo sport più seguito e apprezzato al mondo sia anche quello più corrotto perché al centro, ormai da anni, di interessi miliardari. A intestarsi la maxi operazione che ha portato all’arresto in un lussuoso albergo svizzero di sette dirigenti di altissimo livello della Fifa ci ha pensato l’Fbi, le cui indagini sono state giustificate dal fatto che i reati contestati sarebbero stati organizzati proprio negli Stati Uniti. Le... Leggi tutto

Venti di guerra sulla Libia?

Venti di guerra sulla Libia?
Oramai da qualche mese si sente parlare di un possibile intervento militare in territorio libico per contrastare il fenomeno migratorio. È un intervento fortemente voluto dal governo italiano e che sembra aver trovato una favorevole accoglienza nell’Unione Europea  e che tenderebbe a superare l’approccio delle operazioni Mare Nostrum e Triton. A fine maggio sono usciti su Wikileaks due interessanti documenti che delineano gli aspetti generali della missione e i suoi obbiettivi. Contemporaneamente, secondo l’autorevole quotidiano britannico Guardian, sono iniziate le manovre diplomatiche per convincere i membri, sopratutto quelli con potere di veto, del Consiglio di Sicurezza dell’ONU a dare... Leggi tutto

Turchia: Bombe di Stato e elezioni

Turchia: Bombe di Stato e elezioni
Lo scorso 4 giugno a Diyarbakir (Amed in lingua curda), la città principale del Kurdistan in territorio statale turco, un grave attentato esplosivo ha provocato morti e feriti durante un comizio elettorale del Partito Democratico dei Popoli (HDP) che sostiene i diritti del popolo curdo. Due bombe piazzate rispettivamente in un cestino dell’immondizia e vicino alla cabina di un trasformatore elettrico sono esplose nella piazza gremita di sostenitori dell’HDP, facendo 4 morti e 243 feriti di cui alcuni molto gravi. Gli ordigni erano fatti per uccidere, erano infatti pieni di sfere di metallo che al momento dell’esplosione hanno avuto un... Leggi tutto

Il Municipalismo libertario e l’insurrezione vittoriosa

Il Municipalismo libertario e l’insurrezione vittoriosa
Si trova spesso su Internet qualcuno che esalta la pratica libertaria municipalista,‭ ‬facendo spesso un po‭’ ‬di confusione.‭ ‬Si critica l’atteggiamento del Movimento Anarchico‭ “‬ufficiale‭”‬,‭ ‬che vedrebbe questa pratica con riserva,‭ ‬mentre sarebbe pronto ad esaltarla quando si manifesta in luoghi lontani nello spazio,‭ ‬come nella Rojava,‭ ‬o nel tempo,‭ ‬come le collettività libertaria durante la guerra civile spagnola del‭ ‬1936-‭’‬39.‭ ‬Quando il municipalismo libertario viene proposto in Italia,‭ ‬come strumento di intervento immediato nelle comunità e di percorso per la realizzazione di una societa‭’ ‬libertaria,‭ ‬si dice,‭ ‬e‭’ ‬tacciato di riformismo,‭ ‬qualunquismo,‭ ‬di voler entrare nei meccanismi della democrazia... Leggi tutto

Il matrimonio gay come istituzione conservatrice

Il matrimonio gay come istituzione conservatrice
La settimana scorsa il‭ ‬62,1‭ ‬%‭ ‬degli irlandesi ha detto‭ “‬sì‭” ‬all’estensione del diritto di contrarre matrimonio alle persone omosessuali. 22‭ ‬stato del mondo(contando per uno gli Stati Uniti,‭ ‬in realtà sono legali in‭ ‬38‭ ‬stati su‭ ‬50‭) ‬ad adottare i matrimoni gay,‭ ‬ma primo a farlo attraverso una consultazione referendaria. Già questo pone una questione di non poco conto,‭ ‬anche da un punto di vista meramente riformista:‭ ‬dell’esito positivo del referendum ci si potrebbe anche rallegrare,‭ ‬perchè la totale privazione di diritti in quanto persone dello stesso sesso non rende la vita proprio facile,‭ ‬e,‭ ‬piaccia o meno,‭ ‬in... Leggi tutto

A due anni da Gezi Park

A due anni da Gezi Park
Due anni fa iniziava in Turchia il movimento antigovernativo passato ormai alla storia come “rivolta di Gezi Park”, dal nome del parco nel centro della città di Istanbul che fu l’epicentro della protesta. Il 31 maggio del 2013, all’alba, le poche decine di manifestanti che avevano occupato il parco da due giorni per protestare contro un progetto di costruzione che avrebbe distrutto l’intera area verde, vengono sgomberati con la violenza dalla polizia che, accompagnata dalle ruspe, fa largo uso di lacrimogeni e idranti. Questa brutale aggressione poliziesca scatenerà una reazione di massa, una vera e propria rivolta, con manifestazioni in... Leggi tutto

Massiccia operazione repressiva in Repubblica Ceca

Massiccia operazione repressiva in Repubblica Ceca
La notte tra il 27 e il 28 aprile la polizia della Repubblica Ceca ha lanciato l’operazione “Phoenix” con perquisizioni di abitazioni e centri sociali ed arresti in cinque città, tra cui Praga e Most. Delle venti persone inizialmente arrestate tre di queste sono ancora agli arresti con l’accusa di “terrorismo”, per gli altri non è stato convalidato l’arresto ma sono stati posti comunque sotto indagine per “terrorismo” o per non aver denunciato fatti di cui erano a conoscenza. Secondo la polizia l’operazione avrebbe colpito una “cellula” che stava pianificando attacchi incendiari. Ma sappiamo bene che il terrorismo anche stavolta... Leggi tutto

Antimafia come dispositivo di controllo sociale.

Antimafia come dispositivo di controllo sociale.
Se tutto è mafia, niente è mafia. E, di conseguenza, se tutto è antimafia, niente è antimafia. Soprattutto quando, in modo molto brutale, la mafia viene assimilata con l’illegalità tout-court, e l’antimafia diventa una stanca e stantia retorica istituzionale e interclassista, appiattita, conseguentemente, sul concetto di legalità tout-court. Mandando in soffitta tomi di analisi economica e sociale sulla questione meridionale, sulla marginalità sociale, sul rapporto tra latifondo e sistemi di controllo violento ed organizzato della forza lavoro bracciantile, e il concetto cardine di subcultura. I novelli “professionisti dell’antimafia” sono magistrati, uomini delle forze dell’ordine, politici, giornalisti, intellettuali ed imprenditori che... Leggi tutto

Elezioni nel Regno Unito: l’austerità si combatte fuori e contro il Parlamento.

Elezioni nel Regno Unito: l’austerità si combatte fuori e contro il Parlamento.
Ad un mese dalle elezioni nel Regno Unito, proviamo a tirarne fuori alcuni insegnamenti. L’attenzione degli organi di informazione si è concentrata sul successo inaspettato del Partito Conservatore, che ha ottenuto la maggioranza dei seggi alla Camera dei Comuni, e sul successo del Partito Nazionalista Scozzese, che ha conquistato 56 seggi sui 59 situati a nord del Vallo di Adriano, che segna il confine tra Inghilterra e Scozia. A queste si contrappongono le sconfitte del Partito Laburista, che ha perso 26 seggi rispetto alle precedenti politiche, e dell’UKIP, il Partito Indipendentista di estrema destra. Una prima osservazione riguarda la vittoria... Leggi tutto
1 20 21 22 23 24