Search

Turchia: strage fascista a Konya

Turchia: strage fascista a Konya
Strage fascista a Konya, un’intera famiglia curda assassinata in Turchia. “Quelli che dicono che i curdi hanno bruciato le foreste, per giorni hanno bruciato le case dei curdi”. Ad Istanbul e Ankara ci sono state proteste di piazza contro le violenze fasciste, i manifestanti sono stati attaccati dalla polizia. Segue una nota giunta dalla DAF Devrimci Anarşist Federasyon Il 30 luglio a Konya (una città della Turchia) una famiglia curda è stata assassinata dai fascisti. La loro casa è stata incendiata da questi fascisti. Poche settimane prima, un membro della famiglia è stato ucciso da questo gruppo fascista e 39... Leggi tutto

Ucciso Bayram Mammadov!

Ucciso Bayram Mammadov!
L’anarchico azero Bayram Mammadov, che è stato torturato e imprigionato per tre anni per aver scritto sulla statua del dittatore Heydar Aliyev in Azerbaijan, è stato trovato morto ad Istanbul ieri, 5 maggio 2021. Bayram era stato imprigionato in Azerbaijan nel 2016 (qui trovate una foto dello striscione solidale in occasione del congresso dell’IFA a Francoforte nel 2016) ed era stato scarcerato circa due anni fa. Da poco tempo viveva in Turchia, ad Istanbul. Era scomparso da quattro giorni, quando mercoledì 5 maggio la polizia ha comunicato ai suoi amici che era stato trovato il corpo di Bayram. Una morte... Leggi tutto

Appello per la federazione!

Appello per la federazione!
L’anarchismo è una lotta in corso da duecento anni per la giustizia e la libertà. L’anarchismo combatte le relazioni basate sul Potere nell’individuo come nell’intera società, combatte lo Stato che è nemico dei popoli e il capitalismo che li sfrutta. La sua realtà è basata su 100.000 anni di mondo senza stati. a fronte di 5.000 anni di mondo dominato da stati, pieno di buchi e di rivolte. L’anarchismo rovescerà il Potere e creerà una vita senza Potere per la libertà e la giustizia con il potere di questa realtà. Noi siamo quell@ che hanno tessuto la lotta anarchica rivoluzionaria... Leggi tutto

Arresti a Istanbul. Lo stato è il terrore, noi non abbiamo paura (agg. all'8/01)

Arresti a Istanbul. Lo stato è il terrore, noi non abbiamo paura (agg. all'8/01)
Comunicato della Anarşist Gençlik, gioventù anarchica del DAF Negli ultimi giorni ci sono state proteste all’università Boğaziçi di Istanbul, stamani ci sono state perquisizioni e arresti, sono stati tratti in custodia sono stati tratti in custodia 2 compagni Zeynel Çuhadar e Ridvan Planet, e una compagna, Misra Sapan, della Anarşist Gençlik.”                      Il governatore, sorta di prefetto, di Istanbul ha proibito ogni tipo di manifestazione nella zona con la scusa del covid.(ndr) Questa mattina , il Governatore di Istanbul ha annunciato che tutte le manifestazioni a Beşiktaş e Sarıyer sono state... Leggi tutto

La polizia turca attacca le manifestazioni in ricordo della strage di Suruc

La polizia turca attacca le manifestazioni in ricordo della strage di Suruc
Venerdì 20 luglio per il terzo anniversario della strage di stato di Suruc ci sono state manifestazioni in Turchia Ad Ankara e a Istanbul hanno manifestato anche compagne e compagni della Gioventù Anarchica del DAF. La polizia ha attaccato i manifestanti, alcuni sono rimasti contusi e feriti. Sia ad Istanbul sia ad Ankara ci sono stati numerosi di polizia, tra i fermati anche qualche compagno dei gruppi giovanili del DAF. Sembra che siano tutti stati rilasciati nel corso della notte. Si tratta delle prime manifestazioni dopo la “fine” dello stato di emergenza in Turchia decretata qualche giorno fa. La repressione... Leggi tutto

La polizia attacca brutalmente gli studenti del LAF a Istanbul

La polizia attacca brutalmente gli studenti del LAF a Istanbul
Riportiamo questo comunicato della LAF. Per fortuna il giorno successivo sono stati tutti e tutte liberati. Istanbul, 8 giugno 2018. La manifestazione convocata dalle organizzazioni studentesche rivoluzionarie è stata attaccata brutalmente dalla polizia. Anche il gruppo Azione Anarchica delle Scuole superiori (LAF) era tra gli organizzatori della protesta. La manifestazione era organizzata per protestare contro gli esami che limitano fortemente l’accesso all’università. Questi esami sono uno dei maggiori problemi nel settore educativo. Per protestare contro tutto ciò, ogni giugno vi è una manifestazione riguardo agli esami. La protesta si doveva tenere a Kadıköy, la polizia ha attaccato i manifestanti che... Leggi tutto

Arrestati e poi rilasciati anarchici turchi

Arrestati e poi rilasciati anarchici turchi
Solidarietà a Devrimci Anarşist Faaliyet (DAF) che ieri ha manifestato nel quartiere Kadiköy di Istanbul dando voce nelle strade al rifiuto della tirannia di Erdoğan, la polizia al termine della protesta ha fermato alcuni compagni che sono stati rilasciati nella notte Di seguito il comunicato che ieri era stato diffuso dal DAF 6 compagni che hanno gridato «basta» contro la tirannia di Erdoğan sono stati presi in custodia dalla polizia! In seguito alla dichiarazione di Erdoğan “Se il popolo dirà «basta» , io mi farò da parte”, abbiamo organizzato a Kadiköy una azione per dire «basta». Dopo questa azione, intorno... Leggi tutto

Il fuoco di Kawa brucerà, la lotta contro Dehaq continuerà!

Il fuoco di Kawa brucerà, la lotta contro Dehaq continuerà!
Pubblichiamo la traduzione del comunicato emesso dalla DAF (Azione rivoluzionaria anarchica) in occasione del Newroz di quest’anno. Le foto si riferiscono alla festa del Newroz svoltasi a Istanbul alla quale hanno come sempre partecipato in maniera visibile i compagni e le compagne della DAF. La redazione web Pensi che la lotta di Kawa finirà? Pensi che il fuoco che ha acceso sarà spento? Centinaia di Dehaq, in migliaia di anni, hano cercato di spegnere questo fuoco che è la lotta per la libertà e per la giustizia. Pensi che Kawa sia solo una statua che puoi distruggere? Nessun padrone, in... Leggi tutto

Turchia. Movimenti di piazza: dal Pride alla marcia per la giustizia

Turchia. Movimenti di piazza: dal Pride alla marcia per la giustizia
Il Pride in Turchia si fa da 15 anni. Quest’anno, per la seconda volta consecutiva il governo ha vietato il corteo. Anche quest’anno i manifestanti hanno sfidato il governo e sono scesi in piazza in barba ai divieti. D’altra parte il primo Pride fu una sommossa, da cui tanti percorsi di libertà presero avvio. La polizia ha usato proiettili di gomma idranti della polizia per disperdere il corteo arcobaleno. Diverse decine di attivisti sono stati feriti. 35 le persone, tra cui un giornalista dell’Associated Press, sono state arrestate. Probabilmente potrebbero essere rilasciate nelle prossime ore. I manifestanti hanno provato ad entrare a Taksim, ma la piazza era... Leggi tutto

Solidarietà al giornale anarchico Meydan! Fermiamo il fascismo e la repressione in Turchia!

Solidarietà al giornale anarchico Meydan! Fermiamo il fascismo e la repressione in Turchia!
Il 22 dicembre 2016 il responsabile editoriale del giornale anarchico Meydan diffuso in Turchia e Kurdistan è stato condannato ad oltre un anno di carcere. Il mensile Meydan è la pubblicazione anarchica più diffusa nella regione e da anni attraverso articoli, analisi, commenti e collaborazioni internazionali costituisce uno strumento importante del movimento anarchico per portare la propria voce nelle strade e nelle lotte. Il tentato colpo di stato in Turchia del 15 luglio 2016, culmine di una lotta per il potere interna allo Stato, è stato utilizzato dal Presidente turco Erdoğan per scatenare una feroce repressione contro ogni forma di... Leggi tutto

La lotta del giornale Meydan è la nostra lotta

La lotta del giornale Meydan è la nostra lotta
La Redazione Collegiale di Umanità Nova esprime la propria solidarietà ai compagni e alle compagne del giornale anarchico Meydan,‭ ‬pubblicato in Turchia,‭ ‬che sono sotto un duro attacco da parte delle autorità turche. Diverse volte il giornale è stato chiuso e le pubblicazioni interrotte da azioni repressive e ora‭ ‬Hüseyin Civan,‭ ‬responsabile della redazione,‭ ‬è stato condannato a un anno e tre mesi di carcere per reati di opinione.‭ ‬Questo ennesimo attacco nei confronti delle nostre compagne e dei nostri compagni in terra turca si inserisce nel generale disegno repressivo del governo dell’AKP che ha visto decine di migliaia di... Leggi tutto

Repressione contro gli anarchici in Turchia

Repressione contro gli anarchici in Turchia
Sentenza di carcerazione al responsabile della redazione del giornale anarchico Meydan L’ufficio del Procuratore capo di Istanbul aveva avviato un’indagine riguardo al nostro giornale in relazione agli articoli “Sia l’arrivo che la partenza dello Stato viene dalla paura”, “Vietato fino a nuovo ordine” e “Ricreare la vita” pubblicati nel numero 30 del nostro giornale uscito a dicembre 2015 con il titolo d’apertura “Vietare tutto” (Her şeyi yasaklamak). La causa che ha seguito l’indagine è finita dopo quasi un anno di processo. Nel Giudizio direttissimo di ieri , il tribunale ha emesso nei confronti di Hüseyin Civan, responsabile della redazione del... Leggi tutto