Search

La rivoluzione di un influenZer

La rivoluzione di un influenZer
(Intanto a 22 anni si muore in fabbrica) L’intervento dal palco del concerto del 1 maggio di Fedez ha avuto il merito di evidenziare diversi elementi importanti. In primo luogo il fatto che sui diritti non si può rimanere indietro e che men che meno non si torna indietro; siano essi diritti liberali (DDL Zan) o salariali, sociali, politici. In secondo luogo è stato smascherato il meschino tentativo di censura rivelando come i media – tutti -, siano totalmente asserviti agli interessi di palazzo, ossequiosi sempre al principe di turno, critici di qualsiasi opinione possa alterare lo status quo o... Leggi tutto

Primo maggio nelle strade

Primo maggio nelle strade
Questi i primi report arrivati dalle tante piazze del primo maggio. Il comunicato della Cdc della FAI “Primo maggio in piazza contro il governo” è stato diffuso in molte delle iniziative e vari striscioni e slogan comuni fra cui “Le nostre vite contro i loro profitti” hanno caratterizzato la presenza delle anarchiche e degli anarchici della FAI ma non solo. Qui trovate anche il comunicato dell’IFA TRIESTE Dopo un riuscitissimo 25 aprile, anche la giornata del primo maggio è stata ricca di soddisfazioni per noi. Prima tappa alle 9.30 in piazza Unità per il presidio/flash mob organizzato assieme ai Cobas e... Leggi tutto

Appello per la federazione!

Appello per la federazione!
L’anarchismo è una lotta in corso da duecento anni per la giustizia e la libertà. L’anarchismo combatte le relazioni basate sul Potere nell’individuo come nell’intera società, combatte lo Stato che è nemico dei popoli e il capitalismo che li sfrutta. La sua realtà è basata su 100.000 anni di mondo senza stati. a fronte di 5.000 anni di mondo dominato da stati, pieno di buchi e di rivolte. L’anarchismo rovescerà il Potere e creerà una vita senza Potere per la libertà e la giustizia con il potere di questa realtà. Noi siamo quell@ che hanno tessuto la lotta anarchica rivoluzionaria... Leggi tutto

Indagine Keu e azioni di lotta

Indagine Keu e azioni di lotta
Ottomila tonnellate di residui derivanti dalla depurazione di sostanze usate per la concia delle pelli , sono state mescolate con materiale inerte necessario per la costruzione della variante 429 bis, nel tratto tra Empoli e Castelfiorentino, questo materiale con alte concentrazioni di cromo esavalente e altri metalli pesanti , è classificato come altamente pericoloso per la salute e per l’ambiente. L’inchiesta in corso scopre i nervi di un sistema di produzione che è votato solo al profitto e non si fa scrupolo, pur di ricavare il massimo guadagno, di minare la salute dei lavoratori e devastare l’ambiente in cui anche... Leggi tutto

Verità e giustizia per Fares! Non si può morire per un controllo di polizia!

Verità e giustizia per Fares! Non si può morire per un controllo di polizia!
La Federazione Anarchica Livornese e Collettivo Anarchico Libertario esprimono la propria vicinanza ai familiari e agli amici di Fares S’Ghayer, giovane tunisino di 25 anni morto durante un controllo di polizia nella notte tra il 24 e il 25 aprile. Sembra incredibile che a ridosso delle piazze più sorvegliate e pattugliate di Livorno un giovane muoia affogato senza che nessuno si tuffi a soccorrerlo. Sosteniamo la richiesta di verità e giustizia per Fares portata in piazza dalla manifestazione che ieri, 26 aprile, da Piazza della Repubblica ha raggiunto Piazza del Municipio. La manifestazione ha denunciato come siano frequenti le minacce... Leggi tutto

25 aprile nelle piazze

25 aprile nelle piazze
Di seguito i report da alcune delle piazze che hanno visto presenti i nostri compagni e compagne. La redazione web TRIESTE L’iniziativa di questa mattina in campo san giacomo ha avuto una partecipazione numerosa e molto sentita, quasi 200 le persone presenti. Numerosi interventi e letture al microfono sono stati intervallate dalle canzoni del coro sociale. Abbiamo ricordato non solo la resistenza antifascista di allora ma anche tutti i compagni caduti uccisi dalla polizia e dai fascisti dal dopoguerra ad oggi: Serantini, Biagetti, Dax… Sono stati fatti interventi sull’attualità dell’antifascismo declinato in senso antilegalitario e libertario, nonchè di sostegno alle lotte... Leggi tutto

Contro la cementificazione e la speculazione

Contro la cementificazione e la speculazione
L’area del podere “Loghino” tra la Via Aurelia e Coteto è stata venduta dal Comune di Livorno a privati per un valore sottostimato. Insieme ad altre simili transazioni anche questa è finita in un’inchiesta per corruzione e abuso d’ufficio. Sosteniamo ogni iniziativa che con pratiche di lotta denunci la compiacenza delle amministrazioni pubbliche verso gli interessi privati e si opponga alla speculazione. Abbiamo visto come nel caso degli Orti Urbani di Via Goito l’azione diretta e l’autogestione siano riusciti a fermare la cementificazione e la speculazione, tutelando i beni collettivi sottraendo sei ettari di verde alle mire di costruttoti e... Leggi tutto

Primo Maggio in piazza contro il governo

Primo Maggio in piazza contro il governo
In questi pochi mesi il governo Draghi ha mostrato chiaramente la sua natura e il suo scopo. Finora il cosiddetto “governo dei migliori” non ha fatto nulla di diverso dal precedente, ma questo non può certo costituire una sorpresa. Questo governo infatti non è altro che il garante verso l’Unione Europea e verso la classe dominante italiana dell’allocazione dei miliardi del recovery fund, che solo le anime candide pensano siano destinati al miglioramento di sanità e scuola, o all’aiuto per le persone colpite dalle pesanti ricadute economiche e sociali della pandemia. Il fatto è che questi fondi sono debiti, che... Leggi tutto

Chiusura della campagna di sottoscrizione per il tetto della tipografia

Chiusura della campagna di sottoscrizione per il tetto della tipografia
La raccolta fondi iniziata a fine 2019 si conclude, Dal momento in cui abbiamo lanciato la raccolta compagn* e amic* di mezzo mondo si son fatti sentire e hanno dato il loro contributo permettendoci di rendere la tipografia un poco migliore per chi ci lavora dentro e chi ci viene a trovare. Perciò’ ringraziamo tutt* per i contributi che abbiamo ricevuto. Occorrevano 10.000€ circa solo per la sostituzione del tetto e la cifra raggiunta li ha superati arrivando a circa 12.000. Chi volesse ricevere un resoconto più preciso puo’ scriverci a lacooptipo@gmail.com Grazie a tutt* per la Coop Tipolitografica Silvio Leggi tutto

Enzo Ferraro

Enzo Ferraro
Il 2 aprile 2021 ci ha lasciato dopo lunga malattia Enzo Ferraro. A Milano, metà anni Settanta, era stato militante di primo piano del Collegamento Lavoratori Libertari e di quello degli ospedalieri. Precedentemente, nel 1972, insieme ad Armando Buzzola, aveva organizzato le prime riunioni del Coordinamento Operai Anarchici che si tenevano al Ponte della Ghisolfa di P.le Lugano. Di Armando Buzzola (anche lui ci ha lasciato negli anni Settanta) vogliamo ricordare la lotta sulle barricate parigine del Maggio francese (1968) e due opuscoli da lui curati e autoprodotti a Milano nel 1972 come Edizioni Autogestione: il primo “Costruire l’Anarchia” di... Leggi tutto

Un Nuovo Servizio per il Movimento Videocitofono.bida.im

Un Nuovo Servizio per il Movimento Videocitofono.bida.im
Dirette facebook che mal digerite? Link di zoom e google meet che vi scatenano l’orticaria? Il collettivo Bida è lieto di annunciare l’arrivo di nuovo servizio: videocitofono.bida.im. La nostra soluzione è un server Jitsi usato solo da voi. Abbiamo configurato una macchina “super carrozzata” da avviare a richiesta del collettivo, circolo, spazio sociale, gruppo che ne ha bisogno. Una macchina del movimento, pensata per il movimento. Un server fuori dai canali commerciali, perché per capirsi è importante guardarsi negli occhi anche se usiamo lo schermo di un computer. Aspettiamo nuovi eventi, per prenotare un’assemblea o una presentazione scrivere a info@bida.im... Leggi tutto

Ciao Luca

Ciao Luca
Luca Villoresi era entrato per la prima volta nella sede di Via dei Taurini 27, la redazione di Umanità Nova, il nostro settimanale, nell’inverno del 1968/69. Ci ha lasciato pochi giorni fa, nella primavera del 2021. Fin dall’inizio della sua militanza, in quegli anni intensi, Luca si è distinto per i suoi tratti caratteristici, che ha sempre mantenuto in tutta la sua vita: la serietà, la capacità analitica e la giocosità. La serietà e l’affidabilità sono state da subito molto apprezzate dai compagni storici presenti nel Gruppo “Bakunin” reduci dalla resistenza, dalla guerra di Spagna, dai campi di concentramento. Le... Leggi tutto

Resistere ai respingimenti in Libia non è un crimine! Libertà per El Hiblu 3!

Resistere ai respingimenti in Libia non è un crimine! Libertà per El Hiblu 3!
Il 28 marzo del 2019 l’imbarcazione battente bandiera turca El Hiblu1 salvò 108 naufraghi partiti dalla Libia su mezzi di fortuna. Imbarcati e messi in sicurezza fu detto loro che sarebbero stai portati in salvo in Europa, ma la nave fece rotta per la Libia. Nel momento in cui le persone a bordo si resero conto che stavano per esser riportate in Libia, furono prese dal panico. Dopo alcune trattative sulla Hiblu 1, la nave decise di invertire la rotta e sbarcò i sopravvissuti a Malta. Tre giovami ragazzi che avevano fatto da interpreti e mediatori fra l’equipaggio e le... Leggi tutto

Due anni fa, Orso

Due anni fa, Orso
Sono passati due anni da quando eravamo tutt* a Firenze per Orso, in corteo nelle strade di Rifredi, dove aveva vissuto. In quei giorni veniva annunciata la sconfitta dello Stato Islamico in Siria, la lunga guerra pareva finita con la battaglia per Baghouz ed Orso, ucciso negli ultimi giorni di quello scontro finale, sembrava quasi che dovesse essere l’ultimo a dover morire per la libertà in quelle terre. Ma gli stati, le potenze mondiali e regionali, continuano a negare la libertà delle popolazioni della Siria, dell’Anatolia e della Mesopotamia e la guerra non è mai finita. Lorenzo Orsetti, Orso, è... Leggi tutto

San Berillo: contro la repressione e la gentrificazione

San Berillo: contro la repressione e la gentrificazione
Il 18 Marzo la polizia interviene nel quartiere di San Berillo durante un controllo. A seguito di un diverbio avuto con una ragazza trans, i poliziotti chiamavano rinforzi e rispondevano con violenza. L’esito sarà di tre persone portate in questura, compresa la ragazza. Questi i fatti. Ma cosa succede nel quartiere? Da anni, il quartiere di San Berillo è oggetto di attenzioni ed interessi economici che mirano alla gentrificazione dei suoi spazi. I quartieri popolari e più poveri di Catania si trovano, storicamente, nel centro cittadino. Tuttavia, nel corso del tempo la dinamica si è invertita. Attraverso le operazioni di... Leggi tutto
1 3 4 5 6 7 21