Search

Passeggiata delle puttane

Passeggiata delle puttane
Venerdì 4 giugno le strade di Torino sono state invase con gioiosa rabbia dalla slut walk lanciata dalla rete free(k) pride contro la violenza omolesbobitransfobica e il pinkwashing istituzionale. Il sabato precedente Stefanessa, frocia attiva nelle lotte a Torino, era stata aggredita alla Vucciria, il quartiere della movida palermitana. Le si sono avventati contro in quattro, armati di bottiglie e decisi a sfregiarla, come le hanno gridato per disprezzo. La bottiglia non è arrivata a segno ma una gragnuola di pugni al volto le ha spaccato il naso, tumefatto un occhio, gonfiato il volto. Quando l’ultimo pugno del gruppo macista... Leggi tutto

2 giugno a Torino e Roma

2 giugno a Torino e Roma
Torino. Per il secondo anno consecutivo i militari hanno deciso di disertare piazza castello, rifugiandosi tra le mura della Caserma Montegrappa per le celebrazioni militariste del 2 giugno. Gli antimilitaristi, come ogni anno, non sono mancati all’appuntamento, cui hanno partecipato centinaia di persone. La performance “Sabbia di sangue” ha efficacemente smontato la retorica militarista sulla guerra. Il canzoniere di “Note di Rivolta” ha accompagnato e concluso la giornata in cui abbiamo “fatto la festa alla Repubblica”. Numerosi gli interventi su spesa bellica, uso dei militari per le strade, nei CPR e nel cantiere/fortino di Chiomonte. Un focus particolare sull’industria bellica... Leggi tutto

Leo Candela

Leo Candela
Dopo lunga malattia il 6 febbraio ci ha lasciato il compagno Leo Candela. A causa della situazione pandemica i suoi funerali si sono svolti in forma ristretta alla presenza di pochi intimi, concludendosi con la cremazione. Leo Candela era originario di Bova Marina ove era nato l’8 dicembre 1948. Dopo aver conseguito un attestato di operaio specializzato presso l’Istituto Professionale “E. Fermi” si era trasferito a Milano ove vi aveva svolto la sua attività lavorativa stringendo rapporti con il movimento anarchico locale e partecipando alle varie iniziative ma mantenendo sempre un legame strettissimo con la sua terra d’origine, la Calabria.... Leggi tutto

Sgomberato e demolito il CSOA Molino di Lugano

Sgomberato e demolito il CSOA Molino di Lugano
Nella notte tra sabato 29 e domenica 30 maggio 2021 le ruspe hanno demolito una parte del centro sociale “il Molino” sgomberato poche ore prima. Il pomeriggio del sabato aveva visto una partecipata manifestazione a favore dell’autogestione all’ex Macello comunale, sede dell’autogestione dal 2002 -minacciata di sgombero dallo scorso marzo- partire dal centro di Lugano e terminare con un’azione di occupazione temporanea di uno stabile in disuso da anni. Con questo pretesto il Municipio ha deciso la linea dura: schedare tutte/i le/i partecipanti a questa nuova occupazione temporanea, sgombrerare il Molino e addirittura demolirlo nottetempo! Chi ha    frequentato il... Leggi tutto

Musa: omicidio di stato al CPR di Torino (agg.al 25 maggio)

Musa: omicidio di stato al CPR di Torino (agg.al 25 maggio)
Musa Balde aveva 23 anni. Nella notte tra sabato e domenica, è morto nel CPR. Il 9 maggio era a Ventimiglia, fuori da un supermercato dove cercava di racimolare qualche soldo. Tre uomini lo assalgono a calci, pugni e sprangate. Qualcuno fa un video: Musa è a terra, rannicchiato mentre i tre infieriscono su di lui. Una vicenda di violenza razzista come tante: solo la diffusione delle immagini impedisce che il silenzio cali sulla sua storia, perché quelli come Musa raramente hanno la possibilità di raccontare ed essere creduti. Va da se che i media danno ampio spazio alla versione... Leggi tutto

Tra politica, istituzioni, industriali e mafie

Tra politica, istituzioni, industriali e mafie
Ottomila tonnellate di scarti tossici delle concerie sono finiti sotto la variante regionale toscana 429. Dopo un anno dall’inaugurazione fatta dai sindaci dell’Empolese Val d’Elsa, con la presenza di politici locali e regionali del PD, tutti sorridenti e schierati sulla strada a festeggiare la “conclusione storica”. Tutti in posa solo per i fotografi che hanno immortalato questa giornata. Oggi si rompe l’incantesimo. Strada “storica”, la 429 della Val d’Elsa ha visto la sua parziale conclusione dopo circa 60 anni ma adesso si è scoperchiato il “ vaso di Pandora “ e si scopre che le mani della Ndrangheta hanno giocato... Leggi tutto

Solidarietà alla popolazione palestinese!

Solidarietà alla popolazione palestinese!
Dal 13 aprile nel quartiere di Sheik Jarrah a Gerusalemme Est la popolazione palestinese si sta ribellando al tentativo delle truppe d’occupazione israeliane di sfrattare circa 300 persone dalle abitazioni in cui vivono. Ciò si inserisce nel tentativo del governo israeliano guidato da Netanyahu di creare una coesione tra le fazioni nazionaliste a sostegno del governo, perseguendo il folle obiettivo di fare di Gerusalemme la capitale dello Stato di Israele. Perciò in questa provocazione alle prepotenze dei coloni e alla violenza della polizia e dell’esercito si sono unite le aggressioni razziste dell’estrema destra israeliana. Solo dopo il lancio di razzi... Leggi tutto

È uscito il “Germinal” n. 130

È uscito il “Germinal” n. 130
A dispetto della pandemia e delle restrizioni imposte dallo Stato, il “Germinal” è in piazza e viene diffuso con entusiasmo e orgoglio. Il giornale è la voce libera di anarchic* e libertar* di Trieste, Friuli, Isontino, Veneto, Slovenia,… Questo numero offre 40 pagine di libertà e di autogestione, di solidarietà e di autonomia. E’ una sfida all’autoritarismo dilagante e soffocante in nome della liberazione dallo sfruttamento e dalla manipolazione. Le pagine iniziali ospitano molti articoli sulle esperienze di mutualità in corso: da Trieste a Bologna, da Milano a Modena e a Reggio Emilia. La difesa della salute per gli emarginati... Leggi tutto

Louise Michel “Presa di Possesso”

Louise Michel “Presa di Possesso”
Il mondo è di tutti, ciascuno prenderà ciò di cui ha bisogno. Finalmente il manifesto politico di Louise Michel scritto in occasione del centenario della Rivoluzione francese, edito per la prima volta in lingua italiana per ricordare una protagonista significativa della Comune di Parigi nel 150° anniversario. Un testo importante per il pensiero anarchico e fondamentale per comprendere l’archeologia del concetto di autogestione. Accompagnano il testo l’introduzione di Selva Varengo e la riflessione a più mani di Michel e Philippe Paraire e di Michel Baudouin. La traduzione dall’originale è di Olivia Tersigni. Louise Michel (1830-1905), è stata insegnante, militante anarchica... Leggi tutto

Ucciso Bayram Mammadov!

Ucciso Bayram Mammadov!
L’anarchico azero Bayram Mammadov, che è stato torturato e imprigionato per tre anni per aver scritto sulla statua del dittatore Heydar Aliyev in Azerbaijan, è stato trovato morto ad Istanbul ieri, 5 maggio 2021. Bayram era stato imprigionato in Azerbaijan nel 2016 (qui trovate una foto dello striscione solidale in occasione del congresso dell’IFA a Francoforte nel 2016) ed era stato scarcerato circa due anni fa. Da poco tempo viveva in Turchia, ad Istanbul. Era scomparso da quattro giorni, quando mercoledì 5 maggio la polizia ha comunicato ai suoi amici che era stato trovato il corpo di Bayram. Una morte... Leggi tutto

La rivoluzione di un influenZer

La rivoluzione di un influenZer
(Intanto a 22 anni si muore in fabbrica) L’intervento dal palco del concerto del 1 maggio di Fedez ha avuto il merito di evidenziare diversi elementi importanti. In primo luogo il fatto che sui diritti non si può rimanere indietro e che men che meno non si torna indietro; siano essi diritti liberali (DDL Zan) o salariali, sociali, politici. In secondo luogo è stato smascherato il meschino tentativo di censura rivelando come i media – tutti -, siano totalmente asserviti agli interessi di palazzo, ossequiosi sempre al principe di turno, critici di qualsiasi opinione possa alterare lo status quo o... Leggi tutto

Primo maggio nelle strade

Primo maggio nelle strade
Questi i primi report arrivati dalle tante piazze del primo maggio. Il comunicato della Cdc della FAI “Primo maggio in piazza contro il governo” è stato diffuso in molte delle iniziative e vari striscioni e slogan comuni fra cui “Le nostre vite contro i loro profitti” hanno caratterizzato la presenza delle anarchiche e degli anarchici della FAI ma non solo. Qui trovate anche il comunicato dell’IFA TRIESTE Dopo un riuscitissimo 25 aprile, anche la giornata del primo maggio è stata ricca di soddisfazioni per noi. Prima tappa alle 9.30 in piazza Unità per il presidio/flash mob organizzato assieme ai Cobas e... Leggi tutto

Appello per la federazione!

Appello per la federazione!
L’anarchismo è una lotta in corso da duecento anni per la giustizia e la libertà. L’anarchismo combatte le relazioni basate sul Potere nell’individuo come nell’intera società, combatte lo Stato che è nemico dei popoli e il capitalismo che li sfrutta. La sua realtà è basata su 100.000 anni di mondo senza stati. a fronte di 5.000 anni di mondo dominato da stati, pieno di buchi e di rivolte. L’anarchismo rovescerà il Potere e creerà una vita senza Potere per la libertà e la giustizia con il potere di questa realtà. Noi siamo quell@ che hanno tessuto la lotta anarchica rivoluzionaria... Leggi tutto

Indagine Keu e azioni di lotta

Indagine Keu e azioni di lotta
Ottomila tonnellate di residui derivanti dalla depurazione di sostanze usate per la concia delle pelli , sono state mescolate con materiale inerte necessario per la costruzione della variante 429 bis, nel tratto tra Empoli e Castelfiorentino, questo materiale con alte concentrazioni di cromo esavalente e altri metalli pesanti , è classificato come altamente pericoloso per la salute e per l’ambiente. L’inchiesta in corso scopre i nervi di un sistema di produzione che è votato solo al profitto e non si fa scrupolo, pur di ricavare il massimo guadagno, di minare la salute dei lavoratori e devastare l’ambiente in cui anche... Leggi tutto

Verità e giustizia per Fares! Non si può morire per un controllo di polizia!

Verità e giustizia per Fares! Non si può morire per un controllo di polizia!
La Federazione Anarchica Livornese e Collettivo Anarchico Libertario esprimono la propria vicinanza ai familiari e agli amici di Fares S’Ghayer, giovane tunisino di 25 anni morto durante un controllo di polizia nella notte tra il 24 e il 25 aprile. Sembra incredibile che a ridosso delle piazze più sorvegliate e pattugliate di Livorno un giovane muoia affogato senza che nessuno si tuffi a soccorrerlo. Sosteniamo la richiesta di verità e giustizia per Fares portata in piazza dalla manifestazione che ieri, 26 aprile, da Piazza della Repubblica ha raggiunto Piazza del Municipio. La manifestazione ha denunciato come siano frequenti le minacce... Leggi tutto
1 2 3 4 5 12