Search

Disastro ecologico e sanitario

Disastro ecologico e sanitario
Il 26 settembre, un grave disastro si è verificato nella città di Rouen, in Normandia (Francia). Un enorme incendio ha distrutto la fabbrica di Lubrizol, un sito classificato di tipo Seveso, situato nelle immediate vicinanze della città, e ha rilasciato 5000 tonnellate di rifiuti altamente tossici nella città e nella regione, compreso l’amianto. Le conseguenze sanitarie sulla popolazione sono incalcolabili a lungo termine. L’impianto di Lubrizol appartiene al gruppo del miliardario americano Warren Buffett. Warren Buffet e’ l’uomo che ha detto: “C’è la guerra di classe, va bene, ma è la mia classe, la classe ricca, che fa la guerra,... Leggi tutto

La tipografia ha bisogno di un nuovo tetto

La tipografia ha bisogno di un nuovo tetto
Nell’ultima assemblea dei soci della cooperativa abbiamo parlato del problema del tetto e della sua doverosa sostituzione per la salute dei compagni che ci lavorano e per quella dei vicini. La copertura in questione è costituita in buona parte da cemento/amianto e necessita di una sostituzione anche per avere una minore dispersione di calore. Sarà necessario quindi sostituire il tetto con una copertura adeguata. Per chi non la conoscesse ecco una breve storia della Cooperativa Tipolitografica. Negli anni settanta alcuni compagni decisero di dare al movimento anarchico uno strumento molto importante per quel periodo: una tipografia. La tipografia permetteva di... Leggi tutto

Quaderni di Umanità Nova

Quaderni di Umanità Nova
ASFAI e EDICIONES BRUNO ALPINI danno alle stampe i QUADERNI di UMANITA’ NOVA. Sono disponibili in due formati A4 e in formato A5, stampa a colori. Per informazioni, prenotazioni etc. scrivere a bruno.alpini@libero.it. Il formato A4 euro 5,50 cad. Il formato A5 euro 3,00 cad.  Spese di trasporto incluse se si acquistano le tre copie o più.  Per copie singole o inferiori a tre euro 1,50 di spese di spedizione.  Leggi tutto

Appello delle/gli anarchiche/ci italiane/i in solidarietà con la Resistenza popolare contro la dittatura Ortega-Murillo in Nicaragua

Appello delle/gli anarchiche/ci italiane/i in solidarietà con la Resistenza popolare contro la dittatura Ortega-Murillo in Nicaragua
Con questo documento, in qualità di anarchici e libertari, vogliamo esprimere la nostra ferma condanna della violenza politica esercitata dallo Stato e violazione dei diritti umani in corso in Nicaragua. Responsabile di queste violazioni che hanno provocato circa 350 morti negli ultimi mesi è l’attuale regime Ortega-Murillo . Dopo la repressione di Aprile 2018 rimangono detenuti circa 130 prigionieri politici e circa 80.000 nicaraguensi hanno scelto l’esilio. Negli ultimi mesi le truppe paramilitari del governo attaccano le abitazioni di avversari politici, tra i quali molte/i ex detenute/i politici. Agli organi di stampa non affini al governo è impedito... Leggi tutto

Le idee non si sgomberano-solidarietà alla Breccia

Le idee non si sgomberano-solidarietà alla Breccia
Nella giornata di ieri l’esperienza dello spazio sociale autogestito “Breccia” è stata stroncata dopo pochissime ore da un massiccio intervento di solerti tutori dell’ordine. Non c’è stato nessun margine di trattativa, il messaggio era chiaro: in questa città non vi deve essere nessuno spazio sottratto al degrado e all’abbandono tramite la pratica dell’azione diretta. La cosa non ci stupisce, da sempre a Trieste – qualsiasi siano state le giunte in carica – tutte le esperienze di occupazione per creare spazi autogestiti sono state colpite in ogni modo. L’estrema velocità dell’azione poliziesca di ieri ci fa capire ancora di più che... Leggi tutto

Solidarietà con Exarcheia!

Solidarietà con Exarcheia!
Sullo scorso numero di Umanità Nova (numero 25/2019) abbiamo pubblicato un appello dei compagni greci dell’APO (aderente all’IFA) a solidarizzare con il movimento ed il popolo greco in occasione del 14 settembre, data della manifestazione ad Atene ed in altre città indetta per opporsi alla violenza repressiva dello Stato greco. Una violenza volta soprattutto ad attaccare l’esperienza autogestionaria e solidaristica di un intere quartiere della capitale, Exarcheia, e di altri luoghi della Grecia. All’appello dell’APO hanno risposto gruppi e federazioni anarchiche di vari paesi: in italia vi sono state una decina di iniziative da nord a sud organizzate soprattutto da... Leggi tutto

Nuova occupazione

Nuova occupazione
Chiuso l’asilo di quartiere è stato negato il servizio pubblico a favore di una economia capitalista, che costringe così a ricorrere a costose strutture private o comunque troppo distanti. Il conseguente malessere sociale si è riversato sul nuovo centro multiculturale di preghiera, catalizzando il disagio sui nuovi beneficiari che venivavano identificati come nemici e colpevoli. Prendeva piede una guerra fra gli ultimi, voluta come al solito dai pochi mossi da interessi politici ed economici. PROMUOVENDO EVENTI DI FACCIATA E SELFIE SUI SOCIAL di chi non ha nessun interesse a restituire spazi di aggregazione alla città, bandendo senza tregua servizi indispensabili.... Leggi tutto

Solidarietà per Rodney Álvarez

Solidarietà per Rodney Álvarez
Come Gargantas Libertarias stiamo promuovendo questa campagna in solidarietà al lavoratore ferrominero Rodney Álvarez, che sopporta 8 anni di detenzione per un crimine mai commesso. Senza processo, né sentenza. Rodney Álvarez è accusato, senza prove, dell’omicidio del suo compagno di lavoro Renny Rojas, durante un’assemblea dei lavoratori della Ferrominera del Orinoco il 9 giugno 2011 – la quale aveva come obiettivo l’elezione della commissione elettorale del sindacato di questa azienda statale. I testimoni assisterono e le telecamere ripresero il momento in cui il leader sindacale e militante del PSUV Hector Maicán sparò tre colpi verso la folla, ferendo gravemente gli... Leggi tutto

Concorsone per il Centenario!

Concorsone per il Centenario!
Umanità Nova ha compiuto 100 anni, 100 anni in cui il nostro giornale ha testimoniato le lotte e le iniziative di chi non avrebbe avuto e non ha visibilità sui mezzi di comunicazione così detti di massa, quelli “amici” del padrone ma anche quelli che si considerano “anti-sistema.” Umanità Nova è stata amata, odiata ed a più riprese si è tentata la sua cancellazione ma, come si dice, “siamo ancora qua”. Senza un centesimo da parte dello Stato, senza un centesimo da parte del Capitale. È difficile immaginare quant* compagn* più o meno not* hanno scritto articoli, hanno diffuso ed hanno... Leggi tutto

Solidarietà ai ragazzi sotto processo a Sulmona il 12 settembre

Solidarietà ai ragazzi sotto processo a Sulmona il 12 settembre
Solidarietà ai ragazzi sotto processo a Sulmona il 12 settembre 2019. Anche in Italia l’opposizione finisce sotto processo. E’ stato fissato per il 12 settembre 2019, al tribunale di Sulmona, la prima udienza contro due giovani per il corteo NO SNAM del 21 aprile 2018 nella città’ abruzzese.Inoltre in questi giorni stanno arrivando anche i fogli di via da Sulmona= Al ragazzo contro cui gli agenti della DIGOS hanno usato la forza per l’identificazione, causando la reazione della piazza Ed a un altro ragazzo perché, testuali parole, “cercava in vari modi di riprendersi un proprio compagno” e che verranno processati... Leggi tutto

Nuovo numero del “Seme Anarchico”

Nuovo numero del “Seme Anarchico”
E’ uscito il n° 36 (settembre 2019) del Seme Anarchico (costo di una copia € 2, abbonamento € 14). Per contattare la redazione scrivere ai seguenti indirizzi : Antonietta Catale – Guido Durante C.P. 233 – 15121 Alessandria; oppure semeanarchico@libero.it Per abbonamenti e pagamenti copie versare i contributi sulla nuova Carta Postapay evolution n. 5333 1710 2771 9158 intestata a Catale Antonietta. Per effettuare versamenti dall’estero contattare la redazione per ricevere i dati IBAN della suddetta carta. Telefono cell. 3335088303 Leggi tutto

Festa di Umanità Nova a Gragnana

Festa di Umanità Nova a Gragnana
Promossa dal circolo Malatesta di Gragnana, dal gruppo Germinal di Carrara e con la collaborazione della Federazione Anarchica Italiana si è svolta la preannunciata festa di Umanità Nova. L’iniziativa è riuscita pienamente e ha visto la partecipazione di oltre duecento compagni e compagne dando vita a un evento che mancava da Gragnana da troppo tempo, considerando che l’ultima festa è del 1987. Una bella ripartenza allestita all’interno e all’esterno del circolo Malatesta che ha voluto richiamare la prima festa di Umanità Nova nel lontano 1966 organizzata dai compagni gragnanini, dai Gruppi Anarchici Riuniti di Carrara e dalla redazione del giornale... Leggi tutto

In ricordo di Sumo

In ricordo di Sumo
“Sumo “ Roberto Borselli ci ha lasciati la mattina di sabato 25 maggio. È morto per l’insorgere di un blocco renale dovuto da un’infezione alimentare. Ma tutti conoscevano il suo precario stato di salute, con un cuore malato che funzionava solo al 30% e un diabete che gli aveva razziato già parte di un piede. Sabato 1 giugno si è svolto un partecipato funerale a Livorno, dove è stato cremato. Conosciuto appena giunto a Firenze nel ’73, Sumo era per me un carissimo amico, oltre che un compagno, e con lui ho condiviso esperienze lecite e meno lecite sempre in... Leggi tutto

Franco Belloni ci ha lasciato

Franco Belloni ci ha lasciato
Sabato 31 agosto si è spento il compagno Franco Belloni detto Mao. Si era avvicinato alla nostra Federazione 25 anni fa, dopo una lunga militanza nei partiti e nei gruppi della Sinistra, e da allora ha sempre seguito le attività libertarie partecipando con grande entusiasmo. L’ultima iniziativa che ha sostenuto e a cui ha partecipato, prima del definitivo declino fisico, è stato il XXX° Congresso della Federazione Anarchica Italiana a Massenzatico (Reggio Emilia). Appassionato di arte di avanguardia, è stato un prezioso collaboratore di grandi artisti come Shozo Shimamoto, Philip Corner, Phoebe Neville e tanti altri. Con questi artisti ha allestito eventi in tutta Europa interagendo in performance fuori dal comune,... Leggi tutto

Per raggiungere insieme il secolo

Per raggiungere insieme il secolo
Il settimanale che avete tra le mani sta raggiungendo i cent’anni di vita. Nato quotidiano da cinquantamila copie nel cuore del Biennio Rosso delle occupazioni operaie delle fabbriche e delle terre da parte dei braccianti, è stato da subito oggetto delle attenzioni da parte dei fascisti che, protetti dalle forze dell’ordine come è da sempre loro abitudine, che ne distrussero a più riprese la redazione. Clandestino durante tutto il periodo del fascismo, ha accompagnato le lotte popolari contro il regime dagli Arditi del Popolo alla Resistenza, ed è tornato dal 1945 ad uscire regolarmente come settimanale, fino ai giorni nostri,... Leggi tutto
1 21 22 23 24 25 36