Search

Solidarietà ai 5 lavoratori portuali ALP licenziati!

Solidarietà ai 5 lavoratori portuali ALP licenziati!
A Livorno cinque lavoratori portuali di ALP (Agenzia per il Lavoro in Porto) nella giornata di venerdì 22 giugno hanno ricevuto lettera di licenziamento. Lo ha reso noto Unicobas porto in un comunicato. Il provvedimento, precisa il sindacato, ha motivazioni del tutto inammissibili e pretestuose, è stato dunque proclamato lo stato di agitazione e sono state annunciate iniziative di lotta per ottenere il reintegro dei lavoratori. Il sindacato di base ha convocato una conferenza stampa prevista per martedì 26 giugno, durante la quale verranno esplicitate le motivazioni del provvedimento e le azioni di lotta che verranno intraprese, azioni a cui... Leggi tutto

Antimilitarismo

Antimilitarismo
Una limpida e assolata giornata di sole ha accolto gli oltre cento partecipanti al convegno antimilitarista che si è tenuto a Milano il 16 giugno nella spaziosa e confortevole sala dalla cooperativa sociale di Viale Monza 140. Il convegno é iniziato solo con alcuni minuti di ritardo rispetto all’orario previsto. Dopo un breve intervento introduttivo che ricordava l’intento emerso nei mesi precedenti nelle riunioni preparatorie degli organizzatori, di conciliare le analisi teoriche con il rilancio concreto dell’iniziativa, seguiva la prima relazione di un compagno dell’Ateneo Libertario riguardante il ‘Libro Bianco’ sulle spese militari e sulle nuove connessioni con il complesso... Leggi tutto

Pubblicati gli Atti del Convegno su "Educazione e Libertà"

Pubblicati gli Atti del Convegno su "Educazione e Libertà"
Sono stati pubblicati in volume gli Atti del Convegno su “Educazione e Libertà” tenutosi a Castel Bolognese il 22 ottobre 2017, organizzato dalla Biblioteca Libertaria “Armando Borghi”, in collaborazione con l’Assemblea degli Anarchici Imolesi, la Biblioteca Comunale “Luigi Dal Pane” di Castel Bolognese e il Movimento di Cooperazione Educativa (MCE) – Gruppo Territoriale di Ravenna. Il libro, a cura di Andrea Papi, è stato stampato dalla Casa editrice “La Fiaccola” di Ragusa ed è in vendita al costo di Euro 12,00 . Chi fosse interessato ad acquistarlo è invitato a rivolgersi all’editore: Edizioni “La Fiaccola”, via Garibaldi 2 A – 97100 Ragusa... Leggi tutto

Rafforziamo la solidarietà Rovesciamo il razzismo e lo sfruttamento

Rafforziamo la solidarietà Rovesciamo il razzismo e lo sfruttamento
Volantino distribuito ieri a Livorno al corteo organizzato dal coord. Fight / Right La propaganda contro l’immigrazione usata da chi governa è fatta di frasi semplici e violente, sono i vecchi modelli propagandistici fondati sull’idea che le masse sono ignoranti e controllabili. Ma sappiamo bene che chi impone la disoccupazione, lo sfruttamento e la miseria è chi ha governato e chi governa oggi il paese. Con la strada spianata dal PD di Renzi e di Minniti infatti il nuovo governo Lega – Movimento 5 Stelle guidato da Giuseppe Conte difenderà gli interessi dei potenti, degli industriali, dei capitalisti, dei finanzieri,... Leggi tutto

Osservatorio Infortuni sul lavoro marzo-aprile-maggio

Osservatorio Infortuni sul lavoro marzo-aprile-maggio
Torna l’osservatorio sugli infortuni in versione trimestrale per questo numero, nonostante un primo maggio dedicato agli infortuni sul lavoro, si susseguono inesorabili gli incidenti dovuti alle condizioni di lavoro non sicure che devono affrontare quotidianamente i lavoratori marchigiani. La fotografia che ci riporta il territorio è la stessa che sentiamo sulla nostra pelle, identica a 30 – 50 anni fa, il tanto decantato 4.0 è innovativo solo per chi cerca sempre modi nuovi e magari anche legali di produrre plusvalore dal sudore di altri, noi qui tra carichi di lavoro in aumento, tagli al personale, turni sempre meno attenti al... Leggi tutto

Nuova rivista anarchica a Maiorca

Nuova rivista anarchica a Maiorca
Humanitat Nova (Umanità Nova) è una rivista di Maiorca di cultura anarchica del Mediterraneo esce una volta all’ anno. La rivista vuole trattare della cultura anarchica sotto tutti gli aspetti: la storia, la letteratura, la lingua, le arti. Vogliamo utilizzare le lingue parlate dal nostro mare (Catalano, Castigliano, italiano, esperanto…) per descrivere la nostra realtà e aggiungere un granello di sabbia a questo grande ponte che noi anarchici vogliamo costruire tra i popoli e i più deboli socialmente. Un ponte verso la libertà e la fraternità di una società fermamente orizzontale e libera. Sono stati pubblicati fino ad oggi abbiamo... Leggi tutto

Bilancio n.19-20

Bilancio n.19-20
Bilancio n. 19-20 ENTRATE PAGAMENTO COPIE PALERMO Gruppo Anarchico Alfonso Failla€ 120,00 MILANO Federazione Anarchica Milanese € 30,00 MILANO E. Moroni a/m FAM € 100,00 TARANTO C. Cassetta € 207,00 Totale € 457,00 ABBONAMENTI PALERMO G. Di Stefano (cartaceo)€ 55,00 VECCHIANOCentro Nuovo Modello di Sviluppo (cartaceo) € 55,00 GROTTE F. Farruggia (pdf) € 25,00 MONZUNO G. Paganelli (pdf + arretrati) € 50,00 VARANO DE MELEGARI Borén (cartaceo) € 55,00 VICENZA R. Comito (cartaceo + arretrati) € 110,00 ESTERO F. Barba (cartaceo)€ 80,00 CUNEO n/n (cartaceo + gadget) € 65,00 MODENA M. Pini (cartaceo + gadget) € 65,00 Totale€ 560,00 ABBONAMENTI... Leggi tutto

Licenza di uccidere

Licenza di uccidere
Il governo presieduto da Giuseppe Conte si caratterizza per gli aspetti criminali e sanguinari del suo programma. La licenza di uccidere prevista per i proprietari di immobili nei confronti di chi penetra nella proprietà privata è un esempio ideologico di quello che la nuova maggioranza parlamentare si prepara ad approvare. L’avvocato Conte probabilmente si è reso conto dell’enormità di quanto stava scritto nell’accordo fra legaioli e grillini, che sta alla base del suo governo, ad ha cercato di non evidenziarlo, tacendolo nelle sue dichiarazioni programmatiche. Ma esso resta, scritto nero su bianco. Il presidente Conte, nelle sue dichiarazioni, ha sostenuto... Leggi tutto

L'oceano LGBTIQ

L'oceano LGBTIQ
Una partecipazione oceanica al Gay Pride di Roma di Sabato 9 giugno 2018. Più di 300mila persone hanno sfilato da piazza della Repubblica fino al Vittoriano. Un’ingente spiegamento di polizia, senza l’antisommossa, a sbarrare l’accesso a piazza Venezia che un po’ ha stupito. Ogni anno, per via di una grande partecipazione, il corteo del Pride sfocia al Circo Massimo, passando da piazza Venezia e scendendo per via Petroselli. Ma quest’ anno l’atmosfera è diversa, in giro per Roma, da un paio di settimane, si vedono più camionette del solito e i cortei vengono concessi col contagocce (la questura centrale ha... Leggi tutto

Antispecismo anarchico e antispecismo “politico”

Antispecismo anarchico e antispecismo “politico”
Premessa Vorrei affrontare in queste note due questioni, una pratica l’altra teorica, tra loro, a mio avviso, strettamente intrecciate. La prima riguarda le opportunità di sinergia e le inevitabili differenze o divergenze cui l’antispecismo anarchico può andare incontro confrontandosi con altre componenti del movimento antispecista e, in particolare, con quel variegato fronte che alcuni definiscono “antispecismo politico” . La seconda ruota intorno al domandarsi se l’antispecismo anarchico possa, a sua volta, essere definito movimento “politico”, o vada invece inteso come movimento “meta-politico”. Essa investe, inevitabilmente, il problema dei significati con cui i termini “politica” e “politico” vengono assunti e delle... Leggi tutto

Tutti contro i messaggini

Tutti contro i messaggini
A molti, il termine “messaggeria istantanea” (IM, Instant Messaging) può dire poco, mentre citando nomi come WhatsApp, Facebook Messenger, WeChat o Viber più o meno tutti sanno a cosa ci si riferisce. Queste applicazioni contano centinaia di milioni di utilizzatori e sono oggi tra gli strumenti di comunicazione elettronica più diffusi. Come sempre accade, quando un mezzo di comunicazione inizia a essere usato da un grande numero di persone e raggiunge una “soglia critica” diventa anche di vitale interesse per le autorità costituite. Soprattutto se è uno strumento che permette di comunicare attraverso l’invio e la ricezione di testi, immagini,... Leggi tutto

Il sessantotto

Il sessantotto
Gennaio 1968 : parte per prima l’occupazione di Palazzo Campana a Torino. Ai primi di Febbraio a Roma viene occupata la Facoltà di Medicina, contro la proposta di legge Mariotti, che voleva allungare il corso di laurea a sette anni; subito dopo inizia l’occupazione della Facoltà di Lettere che diverrà, praticamente da subito, il centro del movimento. La rivista “Quindici” pubblica in prima pagina una vignetta che ritrae un teschio con tanto di parruccone e un coltello piantato nel cuore, circondato dalla scritta : “Contro l’autoritarismo accademico potere studentesco”. Il 68 parte così, con una rivolta antiautoritaria e con una... Leggi tutto

Gli inganni ideologici degli stakeholders dell’ignoranza di massa

Gli inganni ideologici degli stakeholders dell’ignoranza di massa
Ringrazio innanzitutto tutti i compagni che hanno accettato il mio invito a discutere sul tema del rapporto tra Educazione ed Emancipazione Sociale: riservando al prossimo numero una mia riflessione sull’interessante articolo di Nicholas Tomeo inizierò a rispondere a Cosimo Scarinzi, e nel farlo proverò ad approfondire una delle domande con cui concludevo il mio primo articolo: quali sono gli inganni ideologici con cui, negli ultimi anni, i “portatori di interessi” dell’ignoranza di massa hanno svuotato di sostanza effettiva l’insegnamento pubblico, mascherando le proprie politiche reazionarie dietro idee apparentemente volte in direzione contraria, talvolta utilizzando e dirottando verso i propri interessi... Leggi tutto

Aquarius

Aquarius
La nave Aquarius della ONG SOS Mediterranee con a bordo 629 naufraghi provenienti dalla Libia, dopo due giorni di stallo in acque internazionali, trasborderà parte dei migranti su unità militari italiane, per dirigersi verso il porto spagnolo di Valencia.  Sembrava un’operazione come tante altre. L’Aquarius si è mossa in base alle indicazioni ricevute dal coordinamento della guardia costiera di Roma. Dopo aver salvato i passeggeri di due gommoni, uno già affondato, l’altro in grave difficoltà, ha accolto a bordo altre persone ripescate da unità della marina italiana.  In un primo tempo la guardia costiera aveva indicato Messina come approdo sicuro. L’Aquarius era in... Leggi tutto

Mandanti ed esecutori

Mandanti ed esecutori
Siamo nella piana di Gioia Tauro, a San Calogero, in provincia di Vibo Valentia, siamo in Calabria. E’ sera, è sabato, e tre migranti, “regolari” ci tengono a farci sapere i TG, rovistano presso una fabbrica abbandonata. Cercano vecchie lamiere e altro materiale per costruirsi un riparo di fortuna. I tre ragazzi sono braccianti, si chiamano Sacko Soumayla, Madiheri Drame e Madoufoune Fofana. Vivono provvisoriamente nella tendopoli di San Ferdinando. Quel campo però, pochi mesi prima, era stato semidistrutto da un incendio e avrebbe dovuto essere smantellato a breve. A morirci mesi prima, in quella tendopoli, fu la giovane migrante... Leggi tutto
1 2 3