Search

I ribelli dell'adriatico. L'insurrezione di Valona e la rivolta di Ancona del 1920

I ribelli dell'adriatico. L'insurrezione di Valona e la rivolta di Ancona del 1920
Giugno 1920: il Primo conflitto mondiale è terminato da due anni, ma navi da guerra della Marina militare italiana sparano cannonate sulle due sponde dell’Adriatico. Davanti a Valona bombardano le posizioni degli insorti albanesi che stanno assediando la città per mettere fine all’occupazione coloniale italiana. Ad Ancona, invece, tirano granate sul popolo insorto a fianco dei bersaglieri che si rifiutano d’essere mandati a Valona. La stampa borghese parla di “moti anarchisti”, ma nonostante il lavoro di agitazione contro il militarismo svolto, sin dai tempi della guerra di Libia, dagli anarchici, dai sindacalisti rivoluzionari dell’USI e dai socialisti “disfattisti”, la rivolta... Leggi tutto

Osservatorio infortuni sul lavoro – Dic. 2019 – Genn. Febb. 2020

Osservatorio infortuni sul lavoro – Dic. 2019 – Genn. Febb. 2020
Primo trimestrale per questo 2020 ma la costante del morire di lavoro non ci abbandona neppure per questo inizio d’anno. Il bilancio degli incidenti per questi tre mesi nella regione marche sembra dare un po di tregua nei numeri, non certo nella gravità: 3 morti, 1 disperso e12 feriti vengono riportati dalla stampa locale. i numeri regionali se confrontati per anno portano i segni dell’inosservanza delle norme di sicurezza sul lavoro. ci sono state19.011 denunce di infortunio (+397 accadimenti rispetto all’anno precedente). quelle con esito mortale in regione sono passate da 22 a 33 con un incremento percentuale del 150%.... Leggi tutto

Osservatorio Infortuni Agosto-Novembre 2019

Osservatorio Infortuni Agosto-Novembre 2019
Questa volta usciamo in quadrimestrale ed in ritardo, i tempi lasciati liberi dal lavoro agli sfruttati sono sempre più ridotti, impedendo ad alcuni di partecipare alle attività politiche o di socialità e scambio di informazioni dai vari contesti lavorativi. Isolandoli, anche fuori dai lavori sempre meno aggreganti e abbassando cosi la cooperazione contro lo sfruttamento. Nelle Marche in questi mesi purtroppo abbiamo visto precipitare le condizioni di alcuni feriti negli incidenti avvenuti, arrivando al decesso dopo mesi di agonia. Continuano a piovere lavoratori dai tetti della regione,gli infortuni al 30 ottobre sono già 15806 (quelli denunciati) non mancano morti in... Leggi tutto

Osservatorio infortuni sul lavoro Febbraio – Marzo – Aprile 2019

Osservatorio infortuni sul lavoro Febbraio – Marzo – Aprile 2019
Nuovo trimestrale, ma sempre le stesse condizioni di lavoro in regione.Anche in questi tre mesi si sono susseguite morti e menomazioni per chi affronta ogni giorno la violenza del posto di lavoro poco sicuro. 4 morti e 26 feriti trovano spazio nei giornali locali, in maggioranza come spesso accade sono cadute da  lavori in altezza che sempre più spesso lasciano segni indelebili nella vita dei lavoratori coinvolti.Sappiamo per certo che molti altri incidenti non attirino il clamore mediatico, ma un paio di giorni di file negli uffici inail, per chi c’è passato, danno l’idea della realtà dei fatti. i datori di lavoro da parte loro si sento... Leggi tutto

Osservatorio Infortuni sul lavoro nov-dic-gennaio 2018-2019

Osservatorio Infortuni sul lavoro nov-dic-gennaio 2018-2019
Chiudiamo e apriamo l’anno con questo numero che è trimestrale, sono 22 i morti sul lavoro per il 2018 in regione, e 18621  le denunce di infortuni ricevute dall’inail di cui 2845 in itinere. in aumento nelle marche le denunce di malattia professionale ( + 673 casi ) con un aumento nel settore industriale che nella sola provincia di Ascoli ha un +203 casi.  in aumento anche i casi rilevati al sistema nervoso e ostemuscolare (+494 casi).la nostra pur piccola regione come numero di lavoratori annovera ben 4 città tra le prime cento in Italia ( Ancona, Falconara, Senigallia e... Leggi tutto

Comunicato riunione interprovinciale Marche

Comunicato riunione interprovinciale Marche
Sabato 13 ottobre, a Jesi, si è svolto un incontro interprovinciale fra alcune realtà anarchiche e libertarie della regione. Varie le questioni dibattute: il peggioramento delle condizioni di vita e di lavoro per le classi sociali più deboli, il montare dell’arroganza fascista e razzista e il venir meno delle garanzie sociali del welfare state. E’ stata valutata positivamente la manifestazione in Ancona contro l’apertura della sede di Casa Pound, e più in generale la mobilitazione studentesca nel paese. E’ stata espressa solidarietà alle lotte degli operai della Fiat-New Holland di Jesi, contro gli incidenti sul lavoro e si è invitato... Leggi tutto

Non chiedete allo Stato ciò che non può fare

Non chiedete allo Stato ciò che non può fare
Come anarchici e libertari consideriamo importante una mobilitazione antifascista ampia e partecipata ad Ancona, anche se alcune considerazioni vanno fatte. Lo scorso febbraio una manifestazione nazionale a Macerata ha dato voce alla condanna della caccia all’africano messa in pratica da Traini, ma sognata da non pochi. Uno dei tanti episodi di razzismo veicolati dai media in larga parte, e dai partiti di governo – a fasi alterne -. dal crescere di politiche di austerità e dai tagli al welfare. Il crescere del consenso sociale attorno a rozze parole d’ordine fasciste è una dei primi atti d’accusa nei confronti della trappola... Leggi tutto

Osservatorio Infortuni sul lavoro – Giugno, Luglio, Agosto 2018

Osservatorio Infortuni sul lavoro – Giugno, Luglio, Agosto 2018
I tre mesi estivi solitamente si distinguono per il calo delle ore lavorative in molti settori dovuto al periodo in cui si concentrano le ferie, per questa estate il nostri rilevamenti si soffermano sulle sofferenze di 2 morti e 22 feriti in regione. Non mancano però i problemi sul piano del lavoro nero, sul territorio:  di questi giorni la scoperta di 12 lavoratori sfruttati 12 ore al giorno per raccogliere insalata stipati nei furgoni che li portano ai campi; fra loro molti richiedenti asilo seguiti da una onlus. Mentre la whirpool, a Comunanza conferma 131 esuberi per il dimezzamento di... Leggi tutto

Osservatorio Infortuni sul lavoro marzo-aprile-maggio

Osservatorio Infortuni sul lavoro marzo-aprile-maggio
Torna l’osservatorio sugli infortuni in versione trimestrale per questo numero, nonostante un primo maggio dedicato agli infortuni sul lavoro, si susseguono inesorabili gli incidenti dovuti alle condizioni di lavoro non sicure che devono affrontare quotidianamente i lavoratori marchigiani. La fotografia che ci riporta il territorio è la stessa che sentiamo sulla nostra pelle, identica a 30 – 50 anni fa, il tanto decantato 4.0 è innovativo solo per chi cerca sempre modi nuovi e magari anche legali di produrre plusvalore dal sudore di altri, noi qui tra carichi di lavoro in aumento, tagli al personale, turni sempre meno attenti al... Leggi tutto

Comunicato sulla malasanità

Comunicato sulla malasanità
I giorni scorsi sui media locali è apparsa la denuncia di un consigliere di centro-destra di Ancona, in relazione ai lunghi tempi di attesa del Pronto Soccorso di Torrette. Il consigliere ha lamentato il cattivo funzionamento del servizio facendone una questione professionale e non di sistema: il triage eseguito dagli infermieri e non dai medici. Gli ha risposto il responsabile del Pronto Soccorso di Torrette in maniera eloquente ed esaustiva. Restano però le code, i tempi di attesa, etc. ad Ancona e non solo, che mostrano l’affanno di un sistema sanitario pubblico, stretto fra tagli e riduzioni di posti letto... Leggi tutto

Osservatorio infortuni sul lavoro Aprile-Maggio 2017

Osservatorio infortuni sul lavoro Aprile-Maggio 2017
Altro tempo che passa e altri lavoratori muoiono e rimangono feriti nelle aziende che non risultano mai fuori norma per la legge antifortunistica, almeno da quello che trapela dai giornali. Se cosi fosse non staremo a riempire le cronache di amputazioni di arti e morti, potendo solo immaginare il calvario che  una sanità ormai per pochi faccia attraversare ai  feriti. quasi un incidente ogni 5 giorni nella nostra regione in questi due mesi con 2 morti. per aziende  che chiudono le uniche posizioni che  crescono visto il nostro futuro regionale tutto votato al turismo sono le posizioni di camerieri e... Leggi tutto

Tra rivendicazione e dissociazione

Tra rivendicazione e dissociazione
Martedì‭ ‬18‭ ‬ottobre si‭ ‬è svolta un’importante udienza del processo di Ancona che vede imputati due nostri compagni‭ (‬Gianfranco e Matteo‭) ‬USI-AIT e‭ “‬Malatesta‭”‬,‭ ‬oltre che‭ ‬5‭ ‬esponenti dei Centri Sociali delle Marche‭ (‬area‭ ‬ disobba‭)‬.‭ ‬L’accusa‭ ‬è relativa a fatti risalenti al‭ ‬6‭ ‬febbraio‭ ‬2014,‭ ‬quando,‭ ‬all’indomani dello sgombero militare di Casa de Nialtri e dopo essere stati respinti davanti al comune da un massiccio reparto della celere,‭ ‬fu‭ “‬occupata‭” ‬la sede provinciale/regionale del PD‭ (‬il partito dell’amministrazione comunale che aveva voluto lo sgombero e la deportazione degli occupanti‭)‬.‭ ‬La sede del PD sta al terzo piano di uno stabile,‭... Leggi tutto

Solidarietà ai processati per la protesta alla sede del Pd contro lo sgombero di Casa de Nialtri!

Solidarietà ai processati per la protesta alla sede del Pd contro lo sgombero di Casa de Nialtri!
LA CASA E’ DI CHI L’ABITA Questa storia comincia nell’autunno del 2013 quando diversi attivisti solidali si mobilitano per difendere alcune famiglie dalla minaccia di sfratto incombente su di loro. Per Ancona tali sfratti sono uno schiaffo, un segno tangibile della crisi montante che divora vite e dignità sottraendo soldi e risorse alle classi medio-basse. Viene organizzata una prima assemblea cittadina per il diritto alla casa ove partecipano alcuni senzatetto, i quali informano sulla propria condizione e del fatto, ahimè, di non essere gli unici; alla seconda assemblea la partecipazione è sorprendente: decine e decine i senza tetto! L’EX SCUOLA... Leggi tutto

Casa de‭ ‬Nialtri:‭ ‬complici e solidali con gli accusati dell'occupazione e della protesta alla sede del‭ ‬PD

Casa de‭ ‬Nialtri:‭ ‬complici e solidali con gli accusati dell'occupazione e della protesta alla sede del‭ ‬PD
Tra il dicembre del‭ ‬2013‭ ‬e il febbraio‭ ‬2014‭ ‬ad Ancona prese vita una delle pagine‭ ‬più belle della storia sociale cittadina di questi ultimi anni.‭ ‬L’esperienza di‭ “‬Casa de Nialtri‭” ‬,‭ ‬ex-scuola di via Ragusa autogestita liberamente e in modo solidale da senzatetto provenienti da paesi di tutto il mondo.‭ L’amministrazione comunale PD e le istituzioni repressive posero fine all’autogestione inviando un gran numero di agenti di vari reparti di polizia a sgombrare la casa e a portare via i suoi occupanti.‭ ‬Due giorni dopo,‭ ‬le proteste di senzatetto e cittadini solidali davanti a un comune blindato militarmente,‭ ‬continuarono... Leggi tutto

Processiamo il PD

Processiamo il PD
                In una fredda mattina del febbraio‭ ‬2014‭ ‬un’imponente‭ “‬armata‭” ‬composta da alcune centinaia di poliziotti di vari corpi circonda e blocca un intero quartiere popolare di Ancona dando poi l’assalto all’ex scuola occupata di via Ragusa dove da prima di natale,‭ ‬col nome di‭ “‬Casa de Nialtri‭” ‬è in atto un’esperienza nuova e unica per il territorio locale e forze anche nazionale.‭ ‬Senza tetto e immigrati provenienti da tutte le parte del mondo,‭ ‬insieme a un gruppo di solidali‭ (‬con forte presenza anarchica ed anarcosindacalista‭)‬,‭ ‬tentano di dar vita a un percorso... Leggi tutto
1 2