Search

Tombole e cinquini

Tombole e cinquini
È un tempo strano questo, dissociato, da stigmatizzare, un tempo da cui prendere le distanze, scandaloso. Carlo ha dato uno schiaffo al sindaco. Chiariamo subito un punto fondamentale, non ha schiaffeggiato una persona, ma un’istituzione. Carlo è un anarchico, un compagno, ma non lo ha fatto in nome e per conto di nessuno, ha i suoi motivi, che non sta a noi discutere, e si è esposto in prima persona assumendosi la responsabilità di questo gesto; l’unica cosa certa è che la sua è stata una reazione all’operato scapestrato, manigoldo ed arrogante della giunta che il sindaco rappresenta e per... Leggi tutto

‬Lettera aperta di un comune delinquente ai politici‭

‬Lettera aperta di un comune delinquente ai politici‭
E voi sareste i raffinati politici che governano la città,‭ ‬gli uomini nelle cui mani dovremmo mettere il nostro destino‭? ‬E invece,‭ ‬ancora una volta,‭ ‬il partito del sindaco‭ (‬socialista‭) ‬in testa,‭ ‬e gli altri della coalizione,‭ ‬avete fatto dell’insulto a mezzo stampa la vostra raffinata linea politica,‭ ‬dandomi del delinquente e del finto alluvionato.‭ ‬Ma vi siete ben guardati dal darmi del ladro,‭ ‬perché quella categoria storicamente solo a voi‭ ‬appartiene e ben sapete autotutelarvi compatti,‭ ‬ladri ed incapaci come avete dimostrato di essere.‭ ‬Temo che con tutti questi calunniosi comunicati nei miei riguardi abbiate fatto un drammatico autogol.... Leggi tutto

L’ipocrisia al potere

L’ipocrisia al potere
La mattina dell’alluvione a Marina di Carrara telefonai immediatamente a Carlo chiedendogli se avesse avuto danni e se necessitasse di un qualche aiuto,‭ ‬lui mi rispose che‭ “‬qualche‭” ‬danno lo aveva,‭ ‬ma che c’era chi era messo peggio di lui,‭ ‬quindi che non mi stessi a scomodare per lui e andassi magari a dare di mano dove ce ne era più bisogno,‭ ‬lui si sarebbe arrangiato da solo. Con altri due compagni decidemmo lo stesso,‭ ‬una volta a Marina di fare un passo da casa sua per vedere come era messo. Impiegammo tre giorni in sei persone per svuotare la... Leggi tutto

Dalla grande paura alla digestione pesante

Dalla grande paura alla digestione pesante
I risultati delle regionali a Carrara parlano quantomai chiaro, il lavoro che gli anarchici hanno portato avanti quotidianamente, a partire da quello svolto all’interno dell’assemblea permanente, continua a palesarsi. In città l’astensionismo è salito al 59,07%, se si conteggiano poi le bianche e le nulle il “non voto” arriva complessivamente al 60,96%, alla luce di questo si possono rapidamente aggiornare le percentuali: a Rossi, candidato di maggioranza è toccato un misero 14,24%; mentre Giannarelli, cinque stelle, e Borghi lega e fascistame vario, si accontentano rispettivamente del 9,77% e del 7,42%. Per gli altri candidati manco vale la pena accendere la... Leggi tutto

Solidarietà a Luca e Silvano!

Solidarietà a Luca e Silvano!
Il Convegno Nazionale della Federazione Anarchica Italiana, riunito a Livorno il 16 e 17 maggio 2015, esprime la propria solidarietà a Luca e Silvano, e agli altri compagni feriti a freddo dopo una violenta carica di polizia e carabinieri, schierati per impedire le contestazioni popolari in occasione di un comizio del leader razzista e fascista Matteo Salvini a Massa sabato 16 maggio, come nei giorni precedenti ad Ancona, come a Foggia, come in tante altre località. Salvini è l’esponente di un’alleanza elettorale di estrema destra che comprende forze che hanno come portavoce esponenti neofascisti; in Toscana e nelle Marche attorno... Leggi tutto

“Disoccupazione” creativa

“Disoccupazione” creativa
Poco prima delle sei di mattina del 27 gennaio l’intero corpo dei vigili urbani si presenta all’interno della sala della Resistenza del comune di Carrara brandendo una ordinanza di sgombero a firma del sindaco Angelo Zubbani, fuori tre blindati della celere uno dei carabinieri la digos al completo e numerosi altri agenti in borghese venuti da fuori; più tardi farà la sua comparsa anche un elicottero. Era dai tempi dell’occupazione del Germinal che in città non si vedeva un così folto schieramento di truppe. All’interno della sala i pochi presidianti, che stanno ancora dormendo, vengono “notificati”, identificati e invitati ad... Leggi tutto

Qualcosa non va!

Qualcosa non va!
Pubblichiamo di seguito la dichiarazione redatta da parte dei cittadini dell’assemblea permanente di Carrara, letta durante il consiglio comunale del 27 novembre 2014. A nome dei cittadini riuniti in Assemblea Permanente nella Sala della Resistenza: ci rivolgiamo a voi, Consiglio Comunale, alle vostre coscienze, nella speranza che sottoscriviate e sosteniate le parole che andiamo a pronunciare e ci rivolgiamo alle coscienze della Giunta, nella speranza che vi costringano a mettere in dubbio lʼopportunità del mantenimento dei vostri incarichi. Si! Perché è questo che si discute oggi: si discute delle vostre negligenze, delle vostre responsabilità, delle vostre omissioni di fronte a... Leggi tutto

La manifestazione come atto condiviso

La manifestazione come atto condiviso
Duemila sono le persone che hanno partecipato alla manifestazione organizzata dal Presidio Permanente di Carrara sabato 22 novembre. Duemila sono i volti che hanno sfilato durante il corteo affermando il proprio disappunto e la completa sfiducia nei confronti dell’Amministrazione Comunale: chiedono a gran voce le dimissioni del Sindaco Zubbani e di tutta la Giunta ritenuti complici e colpevoli dei fatti accaduti durante l’alluvione del 5 novembre. Visi noti e meno noti decidono così di scendere nelle strade cittadine manifestando, passo dopo passo, la volontà di far valere i propri diritti e far sentire la propria voce riversando la loro fisicità... Leggi tutto

Presidio permanente contro chi governa

Presidio permanente contro chi governa
Il presidio permanente nel Comune di Carrara prosegue, senza mollare la presa contro chi amministra. Dopo otto giorni, tante persone stanno continuando ad inseguire un sogno: creare qualcosa di duraturo che possa vigilare sulle continue nefandezze di chi governa, organizzandosi autonomamente per giungere ad un fronte compatto contro istituzioni che da sempre ci sfruttano, ci deludono ed ampliano sempre più la lontananza tra noi e loro. Istituzioni lontane dal popolo, istituzioni fredde, istituzioni incapaci ed inique. Nessuna parola di solidarietà da parte di chi comanda a seguito dell’alluvione e del crollo dell’argine del torrente Carrione, che ha causato ingentissimi danni... Leggi tutto

L’acqua che infuoca gli animi

L’acqua che infuoca gli animi
Giovedì notte una pioggia intensa ha riversato nel torrente Carrione una quantità d’acqua immane, trasformandolo da rivolo innocuo a fiume impetuoso come ormai siamo abituati a vedere in questi ultimi anni, quattro ore di rovesci, bombe d’acqua, usando una terminologia oramai comune in questo Paese, flagellato da nord a sud dal maltempo, ma soprattutto stuprato dalla mala gestione e dal consumo del territorio. Le acque imbrigliate dai nuovi lavori di arginatura negli anni successivi all’alluvione del 2003 hanno sfondato centocinquanta metri di muro di contenimento, straripando su Avenza e Marina di Carrara allagandole. Un muro nuovo appunto, costruito, evidentemente male,... Leggi tutto
1 2 3