Search

Mandi Raff

Mandi Raff
Oggi piangiamo la scomparsa di un amico, un compagno, un poeta. È mancato improvvisamente e troppo presto Raffaele BB Lazzara. Militante anarchico‭ ‬fin dai primi anni Ottanta quando frequenta a Milano il circolo del‭ ‬Ponte della Ghisolfa dove stringe amicizia con Pietro Valpreda. Tornato nella regione dei suoi antenati‭ ‬– il Friuli anche se nacque a Düsseldorf‭ ‬– ha affiancato al lavoro con persone disabili un‭’‬intensa attività poetica in lingua friulana di cui è l‭’‬artista più visionario.‭ ‬Intimo di‭ ‬Federico Tavan ha animato i fermenti letterari locali più innovativi come Usmis e ha fondato i Trastolons‭ ‬– poeti senza legge per lingue caraibiche. Compagno intransigente, provocatorio e generoso. Raff,‭ ‬ci mancheranno le risate fatte insieme davanti ad un calice di vino anche... Leggi tutto

In memoria di Guido Bertacco

In memoria di Guido Bertacco
Ho aspettato a lungo prima di scrivere queste righe. Aspettavo, forse, che qualche altro sopravvissuto del MAV (Movimento Anarchico Vicentino) prendesse l’iniziativa? Difficile, dato che ormai in giro non è rimasto nessuno o quasi, almeno per quanto riguarda la militanza attiva. Oltre a Guido, nel corso degli anni, se ne sono andati per sempre Anna Za, Laura Fornezza, Mario Seganfredo, Patrizia Grillo, Nico Natoli … e vorrei qui ricordare anche Giorgio Fortuna, sicuramente un libertario, presente fino alla fine alle iniziative contro il Dal Molin. Qualcuno che aveva conosciuto le galere di stato per “troppa” militanza ha poi cercato altrove... Leggi tutto

Ciao Peppe

Ciao Peppe
Verrebbe da pensare che l’ha fatto apposta ad andarsene‭ – ‬Lui,‭ ‬anarchico‭ – ‬il giorno di Pasqua che per i credenti è quello della resurrezione.‭ ‬Ma Peppe Pangallo,‭ ‬che non credeva ai preti,‭ ‬non era neanche il tipo da fare dispetti‭ (‬figurarsi quelli impossibili‭!) ‬e per cui resta solo la fatalità della sorte che ha voluto togliercelo in un giorno che ricorderemo meglio.‭ ‬Con Peppe se ne va l’ultimo anarchico di Africo,‭ ‬il più coerente e il primo ad essere accompagnato con le bandiere‭ (‬anarchiche‭) ‬e non dietro la croce di un prete. Nelle scelte di campo fatte sin da... Leggi tutto

Emanuele Monney

Emanuele Monney
Ci ha lasciato,‭ ‬nella scorsa settimana,‭ ‬un nostro compagno:‭ ‬Emanuele Monney,‭ ‬detto Lele. Militante della FAI Reggiana negli anni ottanta,‭ ‬presente per parecchi anni alle varie iniziative anarchiche realizzate in città e provincia. Appassionato organizzatore delle feste di Umanità Nova e delle Giornate Libertarie alla exCaserma Zucchi,‭ ‬si è sempre distinto per la sua generosità umana e politica. Con Lele abbiamo perso un grande compagno. Federazione Anarchica Reggiana Leggi tutto

Alessandro “Cocché” Muracchioli

Alessandro “Cocché” Muracchioli
Ormai un po’ di anni fa, vuoi per amicizia,vuoi per necessità politica si era avvicinato al movimento anarchico, persona pratica e leale si era trovato spesso in discussione con vari compagni, Comunista di famiglia, di educazione e di cultura, spesso si era trovato a confronti ideologici anche serrati con i compagni locali, allora si era documentato, aveva letto i classici, poi ogni tanto mi chiedeva consigli di lettura… “Si Donato, però io sono Comunista!” “Anche io sono comunista, e sono comunista perché sono anarchico; e ti dirò di più: sono anarchico proprio perché sono comunista!” Dopo un po’ di smarrimento... Leggi tutto

Vilfrido Masetti

Vilfrido Masetti
‬A vent’anni dalla scomparsa,‭ ‬ricordiamo Vilfrido Masetti‭ (‬Firenze‭ ‬29.05.1912‭ – ‬Livorno‭ ‬31.12.1995‭)‬,‭ ‬attivo nel movimento anarchico nel dopoguerra.‭ ‬Durante l’ultimo conflitto mondiale,‭ ‬presta servizio militare in Albania e,‭ ‬poi,‭ ‬a Livorno presso l’Accademia navale e sul veliero scuola‭ “‬C.‭ ‬Colombo‭” ‬dove si trova imbarcato l‭’‬8‭ ‬settembre‭ ‬1943.‭ ‬Da Venezia,‭ ‬la nave scuola si sottrae alla cattura da parte dei nazisti riparando a Brindisi dove Masetti continua a svolgere servizio nella Marina del Sud sino al febbraio‭ ‬1945.‭ ‬Tornato a Livorno‭ – ‬nel quartiere popolare di S.‭ ‬Jacopo,‭ ‬dove ha sempre abitato con la famiglia‭ – ‬entra in contatto con la... Leggi tutto

Guido Barroero

Guido Barroero
Le note che seguono non vogliono essere una biografia, che non sarei in grado di stendere a così breve tempo dalla sua morte, di Guido Barroero né, tanto meno, un’apologia di un compagno al quale pure mi ha legato un importante rapporto di lavoro nella redazione di Collegamenti Wobbly e non solo ed una stima ed amicizia personali. Si tratta casomai di una testimonianza su di un compagno che ritengo abbia dato un contributo interessante e vitale alle vicende del movimento e, se vogliamo, del riconoscimento di un debito per quanto ha, appunto, dato con generosità e impegno alla nostra... Leggi tutto

Pietro Cetica

Pietro Cetica
Era il‭ ‬30‭ ‬luglio quando,‭ ‬Pietro Cetica all’età di cinquantasette anni,‭ ‬ci ha lasciato.‭ ‬Si preparava una mattinata calda,‭ ‬ma lui non ce l’ha fatta.‭ ‬Molti gli amici che sono andati a vederlo per l’ultima volta‭ ‬-‭ ‬se lo meritava‭ ‬-‭ ‬di lui tutti/e hanno un buon ricordo. Da ragazzo aveva contestato la sua famiglia di provenienza perché non sentiva accettato e in giovanissima età aveva iniziato a viaggiare per conoscere altri orizzonti.‭ ‬Aveva una sua filosofia di vita ed era anarchico convinto.‭ ‬Nella scala di valori metteva al primo posto il credo anarchico.‭ ‬Era molto creativo,‭ ‬sagace e a... Leggi tutto

Oreste Roseo

Oreste Roseo
Il‭ ‬28‭ ‬giugno ci ha lasciati Oreste Roseo.‭ ‬Aveva‭ ‬79‭ ‬anni. Essendo all’estero non ho potuto portargli l’ultimo saluto.‭ ‬Scrivo ora queste righe in suo ricordo. Nel‭ ‬1966‭ ‬si forma a Savona un gruppo anarchico composto prevalentemente da ragazze/i che provengono dai‭ “‬Provos‭”‬,‭ ‬dalla FGCI,‭ ‬dai‭ “‬Beats‭”‬.‭ ‬Tra loro c’è Gianni Ferrario che prende contatti con Umberto Marzocchi,‭ ‬residente in città.‭ ‬Con Umberto c’è Oreste,‭ ‬vigile urbano di Savona,‭ anarchico.‭ ‬Ben presto si costituisce un gruppo FAGI che inizia a collaborare con gran parte dei gruppi anarchici sparsi nel paese.‭ ‬Il gruppo di Savona è tra i più attivi con... Leggi tutto

Angelo Dolci “il Taro”

Angelo Dolci “il Taro”
Angelo Dolci, detto “il Taro”, era nato il 28/12/1929 a Carrara. A soli 15 anni salì ai monti, insieme agli zii Edmondo e Sergio Ravenna aderendo, per combattere contro la dittatura nazi-fascisti, alla Brigata Lucetti. Dopo lo sganciamento del ’44, si ritrovò nel Parmense, dove conobbe il Monello, altro ragazzo-partigiano. Rientrato a Carrara dopo la fine della guerra, raccontava sempre di quando lui e il Monello, inseguiti dai tedeschi, in pieno gennaio, dovettero attraversare il fiume Taro gelato. Ossessionò talmente i compagni con questo racconto, che alla fine il soprannome Taro fu inevitabile. Il dopoguerra da ragazzo fu arduo come... Leggi tutto

Oreste Roseo

Oreste Roseo
E‭’ ‬con grande tristezza che comunichiamo la scomparsa di Oreste Roseo avvenuta nella notte del‭ ‬28‭ ‬giugno.‭ ‬Compagno e grande amico di Umberto Marzocchi,‭ ‬si erano conosciuti negli anni‭ ’‬50,‭ ‬avevano condiviso molti anni di lotte,‭ ‬avevano partecipato a riunioni,‭ ‬convegni e congressi,‭ ‬erano stati arrestati entrambi ad una riunione in Spagna nel‭ ‬1977.‭ ‬Le strade della militanza si erano divise quando Oreste si era avvicinato ai radicali,‭ ‬ma l’amicizia era rimasta tale,‭ ‬dialogavano e discutevano ogniqualvolta si incontravano.‭ ‬Dopo la morte di Umberto tutto ha continuato con la famiglia Marzocchi e il legame si è rinsaldato con tutta la... Leggi tutto

Dario Di Renzo

Dario Di Renzo
Queste sono le parole che non vorremmo mai scrivere… Venerdì 6 febbraio in una Milano freddissima e imbiancata dalla nevicata del giorno prima, centinaia di compagni, amici e parenti hanno salutato Dario Di Renzo nel suo ultimo viaggio: aveva 59 anni. Dario, compagno anarchico molto conosciuto a Milano, il sabato precedente senza motivo apparente, viene stroncato da un aneurisma al cervello. Il tutto è più sconcertante perché non c’erano motivi. La storia di Dario è lunga, attraversa questi ultimi due secoli vivendo tutte le date importanti della Milano dagli anni ’70 ad oggi. Dario faceva il falegname, aveva deciso di... Leggi tutto

Morte di una donna libera: Giulia Albergamo

Morte di una donna libera: Giulia Albergamo
Lo scorso 3 gennaio è scomparsa a Cordenons (PN) Giulia Albergamo. Pittrice, maestra da poco aveva compiuto 100 anni: la sua vita è stata un esempio di libertà. Originaria di Torre del Greco (NA) si era da pochi anni trasferita nella provincia friulana presso la figlia Angela scomparsa un paio di anni fa. La vita di Giulia è stato un punto di riferimento personale oltre che politico per coloro che l’hanno conosciuta e in particolare per i giovani. Compagna di Raffaele Pedone – noto militante anarchico e fondatore del Circolo Berneri a Torre del Greco e tra i responsabili della... Leggi tutto
1 2