Search

Solidarietà al ROG. Difendiamo gli spazi sociali (agg.al 25/01)

Solidarietà al ROG. Difendiamo gli spazi sociali (agg.al 25/01)
Venerdì 22 nel pomeriggio si è svolto un partecipato corteo a Lubiana di oltre 1000 persone in risposta allo sgombero del ROG; in prima fila le compagni ed i compagni della FAO-IFA. Dopo aver percorso per oltre un’ora il centro cittadino ed essere passato sotto il palazzo della giunta comunanale presidiato dall’antisommossa il corteo si è diretto verso il ROG. Ad alcune centinaia di metri dall’arrivo la strada è stata sbarrata dalla polizia antisommossa. Dopo vari minuti di fronteggiamento la polizia ha respinto i manifestanti usando gli scudi e gli spray urticanti. Qui il video della giornata. Intanto proseguono le... Leggi tutto

Decenni di lavoro politico a ridosso di una frontiera

Decenni di lavoro politico a ridosso di una frontiera
Intervista redazionale Umanità Nova – UN: Ci descrivi un po’ la storia del Gruppo, che è uno dei più longevi d’Italia? Un compagno del Germinal – CG: Infatti, il Gruppo Anarchico Germinal di Trieste nasce nel 1945, formato da compagn* reduci dalla Rivoluzione Spagnola, dal Confino e dalla Resistenza Antifascista, un po’ tutt* attiv* da prima della seconda guerra mondiale. Il Gruppo aderisce alla Federazione Anarchica Italiana già all’atto della sua nascita e ne è a tutt’oggi ancora parte. L’attività del Gruppo è stata ininterrotta da allora su vari fronti, le generazioni militanti si sono susseguite senza soluzione di continuità.... Leggi tutto

Rifiuti e tumori: corteo in Slovenia

Rifiuti e tumori: corteo in Slovenia
Anhovo è un paesino vicino a Nova Gorica, a meno di trenta chilometri dal confine con l’Italia. Il cementificio Salonit ha per decenni seminato polveri di amianto: il mesotelioma pleurico ha colpito e ucciso abitanti ed operai. Dal ’94 l’amianto è stato bandito anche in Slovenia, ma i guai per il paesino di Anhovo e per chi vive nella zona non sono finiti. Un coinceneritore per rifiuti tossici sorge nell’area del cementificio. Negli ultimi anni il numero dei tumori in tutta l’area ha avuto una secca impennata. La Salonit è controllata dall’austriaca Wietersdofer, con partecipazioneper il 25% della Buzzi Unicem... Leggi tutto

Proteste popolari in Slovenia

Proteste popolari in Slovenia
6.7. 2020 – Antireport per compagni e compagne internazionali sulle proteste slovene contro il governo di destra e le sue politiche autoritarie, neoliberiste e nazionaliste, che da metà marzo (durante il lockdown causato dal corona virus) sono iniziate con i cacerolazos dai balconi, passate poi alle manifestazioni in bicicletta, diventate ora manifestazioni a piedi. Migliaia e migliaia di persone si radunano ogni venerdì nella capitale e in altre decine di località. Si sommano alle numerose manifestazioni, principalmente legate a temi quali l’ambiente e la cultura o, ad esempio, in solidarietà con le persone che lottano contro il razzismo negli Stati... Leggi tutto

Dalla Slovenia

Dalla Slovenia
In Slovenia, ormai da sei settimane, si svolgono proteste antigovernative ogni venerdì alle ore 19:00. Queste iniziative sono iniziate con il titolo “Protesta dai balconi” e successivamente si sono trasformate in eventi chiamati “La protesta dai balconi va in bici”. Le manifestazioni hanno avuto inizio venerdì 3 aprile, con canti, cacerolazas e suonando strumenti musicali, slogan urlati dai balconi e dalle terrazze cittadine (ma anche rurali!). Il 1˚ maggio la protesta si è spostata in bicicletta e così i ciclisti hanno conquistato le strade e le piazze delle città. Secondo stime ufficiali, a Lubiana 3.500 persone sono andate in bicicletta... Leggi tutto

Minaccia di sgombero anche per l’UPInde a Koper: SOLIDARIETA’

Minaccia di sgombero anche per l’UPInde a Koper: SOLIDARIETA’
Dopo lo sgombero infame dell’Argo a Izola in Slovenia di cui abbiamo parlato qualche settimana fa,  un’ennesiama ondata repressiva contro gli spazi sociali autogestiti, rischia di colpire un altro posto occupato in slovenia. Si tratta dell’ex fabbrica Inde a Koper. Solidarizziamo e sosteniamo attivamente la resistenza delle compagne e dei compagni dell’UPI! Traduzione del comunicato del collettivo UPI preso da qui http://www.indeplatforma.org/asbestos-leaving-upi-remaining/ L’AMIANTO SE NE VA, UPI RIMANE La Piattaforma Creativa Inde (UPI) dà il benvenuto alla bonifica dai rifiuti pericolosi (amianto, aghi usati) nell’area dell’ex fabbrica INDE, ma comunichiamo di non acconsentire allo svuotamento dei locali già risanati che... Leggi tutto

Sgomberato lo spazio sociale Argo a Izola

Sgomberato lo spazio sociale Argo a Izola
Nuovo attacco repressivo contro uno spazio sociale e autogestito in Slovenia. L’Argo squat ad Izola, era già stato oggetto di repressione qualche mese fa, ma gli/le occupanti avevano respinto il primo tentativo di sgombero. Questa mattina presto (martedi 3 gennaio), probabilmente in un momento in cui nessun* era all’interno dello squat, la compagnia di sicurezza Galekom, per interesse della proprietaria “Slaba banka” DUTB ha fatto irruzione negli stabili in maniera violenta, impedendo l’accesso agli/lle occupanti che non hanno potuto nemmeno tornare in possesso degli effetti personali lasciati all’interno nè agli altri oggetti comunitari (strumenti musicali, attrezzi, opere d’arte). L’Argo è... Leggi tutto

Isola (SLO): lo squat Argo sotto attacco! (agg.04/11)

Isola (SLO): lo squat Argo sotto attacco! (agg.04/11)
Di seguito la traduzione del comunicato dello spazio sociale Argo a Isola in slovenia a pochi chilometri da Trieste. Da alcuni giorni sono iniziate le minacce di sgombero dello stabile occupato da oltre un anno da un collettivo di giovani compagni e compagne nato sulla scia dell’occupazione dello spazio Inde a Koper. E’ la prima esperienza di questo tipo per la piccola cittadina del litorale che però ha l’appoggio degli altri spazi occupati in slovenia e in particolare degli anarchici. Le minacce sono culminate nella violenta aggressione di venerdì 28 di cui si parla nel comunicato. Solidarietà è stata portata... Leggi tutto

Lungo la Rotta Balcanica

Lungo la Rotta Balcanica
Questo resoconto è stato scritto da persone che si sono recate nel campo profughi di Dobova,‭ ‬al confine sloveno con la Croazia,‭ ‬dal‭ ‬3‭ ‬al‭ ‬5‭ ‬gennaio,‭ ‬per vedere in prima persona la situazione e portare solidarietà attiva,‭ ‬pur con i limiti derivanti dalla militarizzazione del campo.‭ ‬La situazione è in continuo e rapido mutamento,‭ ‬la gestione dei campi da parte delle autorità continua a cambiare,‭ ‬quasi sempre in senso peggiorativo per i migranti.‭ ‬Nonostante le condizioni meteorologiche avverse e i tentativi dei governi europei per bloccarlo,‭ ‬il flusso di migranti non si arresta e continua ad essere necessaria la... Leggi tutto

Lubiana contro le guerre e a sostegno dei migranti

Lubiana contro le guerre e a sostegno dei migranti
Giovedì‭ ‬10‭ ‬dicembre una nuova grande manifestazione indetta dal Fronte antirazzista ha percorso le vie della capitale slovena.‭ ‬Da alcuni mesi,‭ ‬da quando il flusso dei profughi che attraversano i balcani ha raggiunto la piccola repubblica,‭ ‬si è costituito a Lubiana questo coordinamento che comprende sia gruppi che individualità che porta avanti una duplice azione:‭ ‬da una parte il sostegno diretto sia materiale che informativo ai profughi in transito e dall’altro un’azione di denuncia delle politiche di chiusura della Fortezza Europa e di contrasto al razzismo nascente e ai gruppi razzisti e nazionalisti.‭ ‬All’interno del Fronte sono presenti e attivi... Leggi tutto

Non persone nella terra di nessuno

Non persone nella terra di nessuno
Questo resoconto è stato scritto dopo che alcuni compagni e compagne di Trieste si sono recati al confine fra Slovenia e Austria per vedere in prima persona la situazione e capire come attivarsi.‭ ‬Va da sé che è la fotografia di un momento preciso in una situazione in continuo e rapido movimento e non un’analisi approfondita ed esaustiva del fenomeno.‭ Šentilj è una piccola località della Slovenia nord orientale in quella che,‭ ‬fino al‭ ‬21‭ ‬dicembre‭ ‬2007,‭ ‬quando la Slovenia è entrata in area Schengen,‭ ‬era zona di frontiera con l’Austria.‭ ‬Oggi non c’è più la dogana sulla superstrada... Leggi tutto