Search

I ribelli dell'adriatico. L'insurrezione di Valona e la rivolta di Ancona del 1920

I ribelli dell'adriatico. L'insurrezione di Valona e la rivolta di Ancona del 1920
Giugno 1920: il Primo conflitto mondiale è terminato da due anni, ma navi da guerra della Marina militare italiana sparano cannonate sulle due sponde dell’Adriatico. Davanti a Valona bombardano le posizioni degli insorti albanesi che stanno assediando la città per mettere fine all’occupazione coloniale italiana. Ad Ancona, invece, tirano granate sul popolo insorto a fianco dei bersaglieri che si rifiutano d’essere mandati a Valona. La stampa borghese parla di “moti anarchisti”, ma nonostante il lavoro di agitazione contro il militarismo svolto, sin dai tempi della guerra di Libia, dagli anarchici, dai sindacalisti rivoluzionari dell’USI e dai socialisti “disfattisti”, la rivolta... Leggi tutto

Avanti siam ribelli. Lanciotto Ballerini e i Lupi Neri. Monte Morello 1943-'44

Avanti siam ribelli. Lanciotto Ballerini e i Lupi Neri. Monte Morello 1943-'44
Per il Gruppo Editoriale USI-CIT è uscito il libretto “Avanti siam ribelli. Lanciotto Ballerini e i Lupi Neri. Monte Morello 1943-’44”, a cura di Marco Rossi; pagine 36 con foto, Euro 5 spese postali incluse (oppure € 20 per 5 copie). Per richieste e contatti: archivio_antifa@virgilio.it «Ribelli. Eravamo dei ribelli all’oppressione materiale e morale perpetrata dai fascisti e dai tedeschi nei confronti di uomini che volevano, invece, essere liberi» Nella gelida alba del 3 gennaio 1944, sul Monte Morello, avveniva il primo vero combattimento della Resistenza fiorentina, tra una banda armata di ribelli alla macchia e reparti militari della Repubblica Sociale... Leggi tutto

Morire non si può in aprile

Morire non si può in aprile
Milano, 15 aprile 1919. A poche settimane dalla loro fondazione i Fasci di combattimento, assieme a gruppi armati di nazionalisti, militari e interventisti, mostrano la loro vocazione reazionaria, antiproletaria e sessista, sparando su un corteo di anarchici e “spartachisti”. Uccidono la giovane operaia Teresa Galli e altri due lavoratori e, successivamente, devastano la redazione del quotidiano socialista “Avanti!”. E’ il debutto dello squadrismo  “tricolorato” e l’inizio della “controrivoluzione preventiva”, finanziata dal padronato e protetta dall’apparato statale. A cento anni di distanza, la presente ricerca si propone di ricostruire antefatti, dinamiche, moventi del primo episodio della lunga guerra civile e di classe, mettendo in luce protagonisti, vittime, assassini,... Leggi tutto

Correnti mortali

Correnti mortali
Non è la prima volta che Marco Rossi affronta temi legati alla psichiatria,‭ ‬lo aveva già fatto con‭ “‬Capaci di intendere e di volere‭” (‬Edizioni Zero in Condotta,‭ ‬2014‭) ‬una ricerca su come il regime fascista aveva sistematicamente usato l’istituzione manicomiale per reprimere,‭ ‬oltre che i cosiddetti‭ “‬matti‭”‬,‭ ‬anche gli oppositori politici.‭ ‬Questa volta,‭ ‬con‭ “‬Correnti di guerra‭”‬,‭ ‬l’attenzione è puntata su una combinazione ancora più inquietante,‭ ‬quella tra la grande macelleria‭ ‬della Prima guerra mondiale e le prime applicazioni di una terapia psichiatrica che poi,‭ ‬qualche anno dopo,‭ ‬diventerà il famigerato‭ “‬elettroshock‭”‬. Che un evento come la guerra sia... Leggi tutto

Il lavoro contro la guerra

Il lavoro contro la guerra
E’ uscito a cura del Gruppo Editoriale USI-AIT il libro di Marco Rossi “Il lavoro contro la guerra” (l’antimilitarismo rivoluzionario dell’Unione Sindacale Italiana 1914-1918)” con 112 pagine e 12 foto. Il costo del libro è di 5,0 euro a copia, aggiungere 2,0 euro per eventuali spese di spedizione (totale 7 euro).   Richieste vanno fatte a Archivio USI-AIT, Unione Sindacale Italiana, via Podesti 14 b, 60122 Ancona ( usi.ancona@virgilio.it) Per pagamenti: Borselli Roberto iban IT39 V010 3070 7700 0000 1281 260 Monte Paschi di Siena spa Oppure: Unione Sindacale Italiana Marche conto corrente postale 1026369544 (specificare sempre la causale del... Leggi tutto

Gli ammutinati delle trincee

Gli ammutinati delle trincee
Esce,‭ ‬nella collana dei Quaderni della Rivista Storica dell’Anarchismo,‭ ‬la nuova edizione di questo testo,‭ ‬edito nel‭ ‬2014‭ ‬in occasione del centenario di quell’immane carneficina che fu la prima guerra mondiale. Un riuscito tentativo di divulgazione dell’altra storia‭ ‬-‭ ‬non quella dei potenti,‭ ‬uomini di Stato e generali,‭ ‬ma quella delle masse proletarie,‭ ‬cioè della carne da cannone‭ ‬-‭ ‬che ha il pregio di condensare in poche pagine la mappa di quel filo rosso del rifiuto del militarismo che è stato uno dei valori forti del sentimento popolare nel nostro paese fino all’avvento del fascismo.‭ In quest’ottica l’autore giustamente parte... Leggi tutto