Search

Il carosello del debito.

Il carosello del debito.
Negli ultimi giorni si è molto polemizzato sul Meccanismo Europeo di Stabilità (MES). Tuonano i sovranisti profetizzando sciagure, minimizza il centro sinistra parlando di una procedura oramai sottoscritta che però deve essere ricalibrata. Il M5S bofonchia e borbotta ciance incomprensibili, essendo tra l’incudine e il martello, non essendosi defilato per tempo come la Lega, quindi non potendo autoassolversi da un tema affrontato nel governo Giallo-Verde. Qui si conclude l’unica narrazione razionalmente possibile sul volo di stracci che contraddistingue il “dibattito” politico di questi giorni. Non smonteremo in questa sede i mantra dei vari schieramenti, primo perché non ci interessa disinnescare... Leggi tutto

No a memoria condivisa e pacificazione.

No a memoria condivisa e pacificazione.
I fascisti italiani dopo la liberazione hanno avuto un continuum di agibilità, copertura e impunità pressoché totali. Dall’amnistia Togliatti che ha permesso il riscatto di migliaia di gerarchi, squadristi e criminali di guerra attraverso la riappropriazione di ruoli di potere sia aziendali che statali (prefetture, questure, esercito, magistratura ecc.), ai rapporti d’infiltrazione, supporto e protezione garantiti da ministeri, uffici riservati, servizi segreti ed élite politiche della neonata democrazia italiana. Hanno inoltre avuto l’appoggio e l’aiuto da parte della NATO nella sua predominante direzione statunitense. A dirlo non sono solo l’esperienza di tanti militanti e movimenti, delle analisi politiche ed eventualmente... Leggi tutto

Il culto della proprietà economica

Il culto della proprietà economica
Nel Febbraio 2008, a Nicolosi (provincia di Catania) un gioielliere uccide due ladri e ne ferisce un altro. Dopo 11 anni e due processi, il gioielliere viene condannato a 13 anni. Se nel periodo in cui vennero uccisi i due ladri, i social erano ancora in fase di potenziamento, relegando i cori di indignazione contro la rapina a quotidiani come “Il Giornale” e ad altri mezzi , oggi giorno abbiamo un’evoluzione. Partendo dalla dichiarazione del gioielliere: “Non mi è mai passato per la testa e non ho mai agito volontariamente. A quanto pare nessuno l’ha recepito. Come è possibile... Leggi tutto

Morti di Stato-Pinelli 2

Morti di Stato-Pinelli 2
Sono trascorsi cinquanta anni da quando si riscontrò il primo caso di “malore attivo” nella storia. Era la not-te tra il 15 e il 16 dicembre del 1969 ed un ferroviere anarchico di Milano morì innocente. Si chiamava Giuseppe Pinelli e di giustizia non ne ha mai a-vuta dopo la sua uccisione; tante can-zoni sono state scritte in sua memoria, tante altre lo citano. Di seguito ecco-ne tre composte lungo tutti questi de-cenni. 1 Canzoniere Popolare Veneto – Povero Pinelli “Povero Pinelli” è una canzone scrit-ta sull’aria del canto socialista “Pove-ro Matteotti” e venne incisa dal Canzo-niere Popolare Veneto negli... Leggi tutto

"Razionalità" o rivolta

"Razionalità" o rivolta
Si sta concludendo il percorso che porterà all’approvazione della legge di Bilancio 2020, e di gran parte delle misure connesse. In queste settimane si è parlato di tante cose, di evasione fiscale, del meccanismo europeo di stabilità, delle procedure di approvazione del bilancio; allo stesso modo nello stesso tempo misure propagandate come grandi novità sono state cassate, poi reintrodotte e infine “modulate”. L’unica cosa su cui non si discute è il taglio del cuneo fiscale, sulla cui attuazione convergono evidentemente maggioranza ed opposizione. Ma vediamo in dettaglio che cosa ci ha riservato il teatrino parlamentare in queste settimane. L’evasione fiscale... Leggi tutto

Convegno internazionale

Convegno internazionale
Pëtr Alekseevich Kropotkin (1842-1921) è stato senza alcun dubbio una delle figure più importanti nella storia dell’anarchismo globale e del primo socialismo. Gli scritti e le attività di Kropotkin hanno contribuito a plasmare le teorie e le pratiche internazionali dell’anarco-comunismo, esercitando un’influenza determinante sul pensiero critico anarchico, rilevante ancora oggi. Le idee di Kropotkin sul mutuo appoggio continuano a sfidare le attuali nozioni capitalistiche e neoliberiste della concorrenza ed a contrastare il persistente malthusianesimo nelle scienze sociali e negli studi di sviluppo, in special modo rispetto a quello che oggi viene chiamato “il Sud globale”. La nozione di scienza in... Leggi tutto

Consumo e produzione

Consumo e produzione
I. Abbiamo, nel considerare la società e la sua organizzazione politica un punto di vista assolutamente diverso dalle scuole autoritarie: poiché noi partiamo dall’individuo libero per arrivare ad una società libera, invece di partire dallo Stato per giungere all’individuo seguiamo lo stesso metodo trattando le questioni economiche. Noi studiamo i bisogni dell’individuo ed i mezzi ai quali egli ricorre per soddisfarli, prima di discutere della produzione, dello scambio, delle imposte, del governo, ecc. A prima vista, la differenza può sembrare minima. In realtà, però essa sconvolge tutti i dettami dell’economia politica ufficiale. Aprite qualsiasi opera di un qualsiasi economista: esordisce... Leggi tutto

Prima di Piazza fontana

Prima di Piazza fontana
Paolo Morando – Prima di Piazza fontana (La prova generale) – Edizioni Laterza, 2019 25 aprile 1969 ore 19 : una bomba esplode nel padiglione della Fiat alla fiera campionaria di Milano provocando venti feriti. Stesso giorno : ore 20.40 , sempre a Milano scoppiano altre bombe. (dal testo) : “Sono più d’una le esplosioni a devastare l’Ufficio cambi della Banca Nazionale delle Comunicazioni, che si affaccia sulla galleria superiore della Stazione centrale, al livello dei binari. la seconda esplosione è avvenuta almeno trenta secondi dopo la prima, la terza pochi secondi appresso”. Le indagini si concentrano, senza esitazione verso... Leggi tutto

Processo “Renata”: sentenza di primo grado

Processo “Renata”: sentenza di primo grado
Giovedì 5 dicembre si è tenuta a Trento la seconda e ultima udienza di primo grado del processo per l’operazione repressiva denominata “Renata” per la quale erano sotto accusa sette anarchic* della zona. Sono cadute le accuse di associazione sovversiva con finalità di terrorismo e di eversione dell’ordine democratico nonché le aggravanti di terrorismo per coloro ai quali non veniva contestato l’ associativo. Sono però state emesse condanne per reati specifici (produzione di documenti falsi, danneggiamento, violazione della legge sulle armi).  Poza è stato condannato a due anni e sei mesi; Agnese e Stecco a due anni; Rupert a un... Leggi tutto

Bilancio n.38/2019

Bilancio n.38/2019
ENTRATE PAGAMENTO COPIE IMOLA Assemblea degli Anarchici Imolesi Rettifica Bilancio Precedente 200,00 EMPOLI P. Becherini Vendita Militante 40,00 Totale 160,00 ABBONAMENTI IMPERIA M.T. Bracco (pdf) 25,00 VERONA N. Furri (cartaceo) 55,00 FORNO DI ZOLDO F. Pra Floriani (pdf)25,00 PIACENZA S. Rattotti A. Zagni (pdf) 25,00 RIETI M. Celentano (cartaceo) 55,00 CITTADUCALE C. Mragozzi (pdf) 25,00 NOVARETTO Alessandra Camandona (cartaceo) 50,00 FORTE DEI MARMI G. Puliti (cartaceo) 55,00 ZELO BUON PERSICO W. Severgnini (cartaceo) 55,00 PARMA D. Stabile (pdf) 25,00 PERUGIA E. Serpolla (pdf) 25,00 ROMA F. Giovannini (pdf + gadget) 35,00 Totale 430,00 ABBONAMENTI SOSTENITORI NAPOLI G. Scielzo 80,00 QUERCETA... Leggi tutto

Piazza Fontana: intervento ad un convegno a Roma

Piazza Fontana: intervento ad un convegno a Roma
Mercoledì 4 dicembre c’è stato, all’università di Roma, un convegno su Piazza Fontana a cui ha partecipato Benedetta Tobagi. La piddina, giornalista, ex consigliera d’amministrazione della RAI, ha deciso di occuparsi di Piazza Fontana ed ha, in varie occasioni, affermato che Calabresi non fosse nella stanza al momento della caduta di Pinelli. Un po’ di nostri compagni sono andati insieme a Lello Valitutti che, a differenza dell’esimia letterata, era presente in questura la notte in cui è stato ucciso Pinelli a chiederle da dove traesse questa convinzione. La risposta è stata: “siccome c’erano altri quelli degli affari riservati in un... Leggi tutto

Nella Giacomelli, un'anarchica controcorrente

Nella Giacomelli, un'anarchica controcorrente
Nella Giacomelli è una protagonista dell’anarchismo di lingua italiana. Nata a Lodi nel 1873, vive la repressione antianarchica innescata dalle leggi volute da Crispi nel 1894; risiede a Milano nel clima che segue il regicidio di re Umberto da parte di Gaetano Bresci contribuendo a fondare vari periodici; si oppone attivamente all’entrata in guerra dell’Italia. Nel dopoguerra è attiva protagonista nella nascita del quotidiano ‘Umanità Nova’, per cui ideerà anche il nome. Paolo Schicchi, Luigi Fabbri, Maria Ryger, Errico Malatesta, Camillo Berneri, Leda Rafanelli sono solo alcuni degli esponenti del movimento anarchico con i quali mantiene relazioni e sviluppa contraddittori.... Leggi tutto

Solidarietà agli abitanti della Torre della Cigna! No agli sgomberi!

Solidarietà agli abitanti della Torre della Cigna! No agli sgomberi!
Esprimiamo solidarietà e sostegno a coloro che vivono nella Torre della Cigna su cui è in atto una procedura di sgombero. Questa mattina eravamo con loro al presidio convocato da ASIA USB di fronte all’edificio, erano presenti oltre 200 persone tra abitanti delle occupazioni e solidali ad aspettare l’ufficiale giudiziario, un segnale forte e importante. Nell’edificio vivono ancora 52 nuclei familiari che solo attraverso l’occupazione hanno potuto avere un’abitazione, un bisogno primario altrimenti negato dal mercato immobiliare e dal sistema residenziale pubblico. I rapporti di proprietà pretenderebbero invece che gli edifici restassero abbandonati, che le case rimanessero vuote, che le... Leggi tutto

La diciottesima vittima

La diciottesima vittima
Passano gli anni nel setaccio temporale che perfino l’uomo mesto del Quirinale ammette oggi la responsabilità penale di apparati statali, definiti “il male”, per aver spinto giù dal davanzale chi comprese il sistema infernale a difesa della cricca padronale pronta a celebrare il funerale della lotta democratica, popolare, due settimane prima di Natale.   La vittima, figura innocente e sacrificale, è aggiunta con cipiglio istituzionale con le altre vittime sul memoriale di una strage, la cui mano statale, è ancora celata nel cinquantennale della tragica esplosione iniziale a cui seguirono in modo esponenziale altre bombe fasciste, da manuale, per prolungare... Leggi tutto

Iniziative a Roma sulla strage di stato

Iniziative a Roma sulla strage di stato
Giovedì 12 dicembre, nel cinquantenario della strage di stato, abbiamo organizzato un’iniziativa al Nuovo Cinema Palazzo. Farla al Cinema Palazzo, che ringraziamo per l’ospitalità, è stato importante perché è un centro sociale sotto sgombero e sta in un quartiere (San Lorenzo) dove rappresenta ed è uno dei pochi argini al degrado di chi lo vorrebbe blindato e militarizzato. Il 12 Dicembre abbiamo proiettato la versione completa del film “12/12 Piazza Fontana” realizzato dacompagni del nostro gruppo. A seguire c’è stato un dibattito a cui hanno partecipato compagni e compagne testimoni e protagonisti delle lotte di ieri e di oggi. Nonostante... Leggi tutto
1 2 3 30