Search

Convegno internazionale

Convegno internazionale

Pëtr Alekseevich Kropotkin (1842-1921) è stato senza alcun dubbio una delle figure più importanti nella storia dell’anarchismo globale e del primo socialismo.
Gli scritti e le attività di Kropotkin hanno contribuito a plasmare le teorie e le pratiche internazionali dell’anarco-comunismo, esercitando un’influenza determinante sul pensiero critico anarchico, rilevante ancora oggi.
Le idee di Kropotkin sul mutuo appoggio continuano a sfidare le attuali nozioni capitalistiche e neoliberiste della concorrenza ed a contrastare il persistente malthusianesimo nelle scienze sociali e negli studi di sviluppo, in special modo rispetto a quello che oggi viene chiamato “il Sud globale”.
La nozione di scienza in Kropotkin come sinonimo di pensiero etico, sperimentazione creativa e il suo porsi interrogativi senza limiti, continua a sfidare le attuali manifestazioni di fanatismo religioso e di oscurantismo in tutto il mondo, compreso il ritorno del creazionismo.
Le idee di Kropotkin sul federalismo e sul decentramento continuano a alimentare dibattiti sull’interrelazione tra economia e politica, società, cultura e territorio e problematiche ambientali a diversi livelli. Il suo internazionalismo, sebbene controverso, rappresenta una lezione per tutti coloro che lottano contro muri e frontiere che sempre più si stanno (ri)costruendo in tutto il mondo ed una lezione utile a coltivare la solidarietà internazionalista tra tutti gli oppressi.
L’anticolonialismo di Kropotkin si colloca tra i primi tentativi di includere spazi e identità in tutte le lotte per la giustizia sociale, alimentando le attuali idee sulla “svolta spaziale” per quanto riguarda i movimenti sociali in America Latina e non solo.
Gli sforzi di Kropotkin nello sviluppare nuove idee e strutture di pensiero attorno al suo concetto di etica a supporto dell’organizzazione anarchica, hanno prodotto un ricco ventaglio di strumenti teorici per la critica che non ha mai smesso di ispirare le nozioni mondiali di solidarietà globale e di affinità.
In collaborazione con Elisée Reclus e i circoli di geografi anarchici del diciannovesimo secolo, Kropotkin stabilì principi sulla geografia sociale e sul suo insegnamento che ancora oggi ispirano tendenze critiche e radicali in questa disciplina.
Oltre ad essere un eccezionale pensatore e scrittore, Kropotkin è anche un esempio di storia transnazionale dell’attivismo cosmopolita e multilingue e di analisi del socialismo europeo e internazionale. Produsse alcuni dei più autorevoli documenti anarchici del diciannovesimo e del ventesimo secolo, mantenne la corrispondenza con una vasta gamma di socialisti e fu costantemente coinvolto in attività politiche, specialmente in Russia, Francia e Regno Unito. Kropotkin fu un critico ostinato dello zarismo ed un critico altrettanto veemente del marxismo.
Il centenario di Kropotkin è un’occasione per riscoprire una figura eccezionale che può interessare e ispirare geografi, storici, filosofi, antropologi, sociologi, economisti,
scienziati politici e altri studiosi, nonché attivisti e un più ampio pubblico. Il pensiero di Kropotkin può aiutarci a ridefinire i confini disciplinari delle scienze naturali, sociali e delle discipline umanistiche e il ruolo socialmente trasformativo dell’analisi critica. Accogliamo con favore interventi sulla vita e sulle opere di Kropotkin e sulla loro interpretazione, nonché contributi che si ispirano all’anarchismo di Kropotkin.

Riconoscendo che la storia dell’anarchismo, come la storia di qualsiasi disciplina intellettuale, non si limita allo studio dei “grandi uomini” (o “grandi donne”) della storia, accogliamo con favore gli interventi che esplorano reti più ampie, la circolazione delle idee, spazi e contesti di cui Kropotkin faceva parte. In particolare invitiamo a contribuire su (ma non solo) :
– La storia e la teoria dell’anarchismo, con particolare riferimento ai temi affrontati da Kropotkin (mutuo appoggio, decentralizzazione, giustizia sociale e lavoro manuale, rivoluzione francese, etica, pedagogia, carceri …)
– Studiosi e attivisti che hanno conosciuto Kropotkin o che sono coinvolti nella diffusione del suo pensiero.
– Storia globale e transnazionalismo, con particolare riferimento alle esperienze di attivismo radicale.
– Filosofia e storia della geografia (e della scienza in generale), con particolare riferimento alle prime tendenze critiche.
– Decolonialismo, femminismo e studi critici di razza e genere, con particolare riferimento ai loro rapporti con la tradizione anarchica.
– Mutuo appoggio, evoluzionismo, malthusianesimo e loro critiche.
– Filosofia della natura, determinismo ambientale e loro critiche.
-Scienza, religione e loro critiche.

– Influenza dell’anarco-comunismo di Kropotkin in America Latina e più in generale nel “Sud globale”.
– Anarchismo e alternative sociali radicali oggi.
Format
Vogliamo evitare il format gerarchico delle conferenze classiche, con “grandi professori” che tengono prestigiosi discorsi a tema, studiosi in carriera o a metà carriera che organizzano sessioni e studenti che presentano documenti e poster. In questa conferenza, tutte le sessioni saranno in formato plenario (quindi senza sessioni parallele), in modo che tutti si rivolgano al pubblico e tutti ascoltino gli altri.
Lingue
Le lingue con le quali lavoreremo sono portoghese, inglese, spagnolo e francese. Invitiamo tutti i relatori a fornire un PowerPoint e una sintesi scritta del loro intervento in una seconda lingua. Cercheremo di organizzare dei volontari per offrire una traduzione col principio della solidarietà di gruppo durante le presentazioni.
Presentazione degli articoli e degli abstract:
Invia la tua proposta (250-500 parole)
entro il 31 maggio 2020 a
kropotkin19212021@gmail.com
Al momento dell’accettazione, riceverai informazioni pratiche su registrazione, possibilità di alloggio ecc.
Alcune rimborsi viaggio sono disponibili per i relatori che non ricevono finanziamenti esterni : poiché sono in numero limitato, non possiamo garantirli a tutti i partecipanti, quindi se desideri richiedere assistenza per il viaggio, specificalo durante l’invio dell’abstract e specifica anche i motivi per i quali hai bisogno di questo aiuto.

Sito web della conferenza
https://kropotkin2021.wordpress.com/
Comitato scientifico internazionale
Matthew Adams, University of Loughborough, UK
Constance Bantman, University of Surrey, UK
Gerónimo Barrera de la Torre, University of Texas Austin
Fábio Contel, Universidade de São Paulo, Brazil
Valéria de Marcos, Universidade de São Paulo, Brazil
Pietro Di Paola, University of Lincoln, UK
Amir El-Hakim de Paula, UNESP, Brazil
Fabrizio Eva, Università Cà Foscari, Italy
António Ferraz de Oliveira, University of Cambridge, UK
Federico Ferretti, University College Dublin, Ireland
Alvaro Girón Sierra, CSIC, Spain
Adriano Gonçalves Skoda, Biblioteca Terra Livre, Brazil
José Antonio Gutierrez, University College Dublin, Ireland
Mike Heffernan, University of Nottingham, UK
Anthony Ince, University of Cardiff, UK
Heike Jöns, University of Loughborough, UK
Gerry Kearns, NUI Maynooth, Ireland
Ruth Kinna, University of Loughborough, UK
Carl Levy, Goldsmiths University of London, UK
Marcelo Lopes de Souza, Universidade Federal do Rio de Janeiro, Brazil
Patrick Minder, Université de Fribourg, Switzerland
Philippe Pelletier, Université Lyon 2, France
David Ramirez, Universidade Federal do Pará, Brazil.
Guilherme Ribeiro, UFRRJ, Brazil.
Carlo Romani, UNIRIO, Brazil
Giorgio Sacchetti, Università Roma Tre, Italy
Sergey Saytanov, Academy of Slavic Enlightenment, Russia
Marcella Schmidt, Università Milano Bicocca, Italy
Pascale Siegrist, European University Institute, Italy
Eduardo Souza Cunha, Biblioteca Terra Livre, Brazil
Simon Springer, University of Newcastle, Australia
Selva Varengo, Università Statale di Milano, Italy
Breno Viotto Pedrosa, UNILA, Brazil
Richard White, University of Sheffield Hallam, UK
Comitato organizzatore locale
In Aggiornamento
Gruppi e istituzioni di supporto
(Lista provvisoria, in aggiornamento)
University of São Paulo (USP), Department of Geography
Anarchist Library Terra Livre, São Paulo
Commission History of Geography of the International Geographical Union (IGU-UGI)
History and Philosophy of Geography Research Group of the Royal Geographical Society with Institute of British Geographers (HPGRG, RGS-IBG)
Anthropology and Social Change Department, CIIS-San Francisco
 
traduzione di Flavio Figliuolo

Articoli correlati