Search

Uno sciopero per ripartire. Le prospettive del sindacalismo di base

Uno sciopero per ripartire. Le prospettive del sindacalismo di base
Non è stato un semplice appuntamento cadenzato, lo sciopero dell’11 ottobre: il sindacalismo di base sa che, se vuole incidere in questo momento storico, deve riannodare i fili delle varie sigle per influire in modo significativo nelle lotte. Il percorso intrapreso fino a quel momento è stato lungo, fitto di appuntamenti ed incontri, in cui sono confluite le molteplici esperienze di ogni sigla fino a trovare una sintesi tra di esse. L’USI è stata tra le prime sigle e quella che più di tutte ha sostenuto questo percorso unitario, non senza difficoltà: da tempo mancava questo livello di confronto produttivo... Leggi tutto

El Hoyo (Il Buco)

El Hoyo (Il Buco)
El Hoyo (Il Buco), regia di Galder Gaztelu-Urrutia (2019 – Spagna) “Il personale, come tutti amano dire, è politico. Così se qualche uomo politico idiota, qualche giocoliere del potere, cerca di attuare politiche che danneggiano voi o i vostri cari, PRENDETELA A LIVELLO PERSONALE. Incazzatevi. La Macchina della Giustizia non vi servirà: è lenta e fredda, e appartiene a loro, hardware e software. Solo i piccoli individui soffrono per mano della Giustizia; le creature del potere ne guizzano via con una strizzata d’occhio e un sorriso. Se volete giustizia, dovrete strapparla con gli artigli. Mettetela sul piano PERSONALE. Fate tutti... Leggi tutto

SNOWPIERCER: GRAPHIC NOVEL, FILM, SERIE TV

SNOWPIERCER: GRAPHIC NOVEL, FILM, SERIE TV
Snowpiercer graphic novel, 1984-1999-2000 Snowpiercer film, 2013 Snowpiercer serie tv Capita di rado che nel passaggio dal testo originale (libro o fumetto che sia) alla rappresentazione audiovisiva la valenza politico-sociale dell’originale si mantenga intatta: si pensi ad esempio a V per Vendetta dove, nella trasposizione dal fumetto originale al film si perde in gran parte l’esplicita personalità politica del supereroe anarchico. Non tanto nella trama in sé e per sé che, a nostro giudizio è resa abbastanza fedelmente nel film, quanto per l’ammorbidimento dei dialoghi di V che, da espliciti comizi anarchici, diventano genericamente “leftist”. Il contrario pare invece avvenire... Leggi tutto

La lotta di classe ai tempi del Covid-19

La lotta di classe ai tempi del Covid-19
Il vocabolo “crisi” indica oggi il momento in cui medici, diplomatici, banchieri e tecnici sociali di vario genere prendono il sopravvento e vengono sospese le libertà. Come i malati, i paesi diventano casi critici. Crisi: la parola greca che in tutte le lingue moderne ha voluto dire “scelta” o “punto di svolta”, mentre ora sta a significare “Guidatore, dacci dentro!”… “Crisi” però non ha necessariamente questo significato. Non comporta necessariamente una corsa precipitosa verso l’escalation del controllo. Può invece indicare l’attimo della scelta, quel momento meraviglioso in cui la gente all’improvviso si rende conto delle gabbie nelle quali si è... Leggi tutto

Un eterno presente? – Elysium (2013)

Un eterno presente? – Elysium (2013)
Elysium (2013) – Film scritto e diretto da Neill Blomkamp, con Matt Damon e Jodie Foster Anno 2154 : gli esseri umani sono divisi in due classi : i super ricchi che vivono su una stazione spaziale in ville lussuose, scuole esclusive e , dove grazie agli sviluppi tecnologici e medici, non esistono malattie incurabili, mentre gli emarginati, i poveri e gli operai vivono sulla terra ormai ridotta ad un luogo invivibile , sovrappopolato e con un alto tasso di mortalità dovuto all’inquinamento atmosferico e ambientale. Su Elysium (questo il nome della immensa stazione orbitale abitata dai potenti) , è... Leggi tutto

Tesi di Aprile

Tesi di Aprile
Vi sono momenti nei quali più che una disanima puntuale ed ordinata sulla base della presunta rilevanza dei fatti che si esaminano può essere utile ipotizzare delle piste di lavoro e provare a individuare eventuali possibili intersezioni lasciando alla sperimentazione sul campo il compito di sciogliere i nodi che la mera attività di riflessione non riesce a districare. Un dato empiricamente rilevabile senza eccessiva fatica anche se difficilmente quantificabile è lo stato diffuso di malessere che sembra riguardare non solo e non tanto il lavoro salariato e in generale le classi subalterne quanto l’assieme del corpo sociale. Questo stato d’animo... Leggi tutto

SAREMO IL‭ ‬99,999% (seconda parte)

SAREMO IL‭ ‬99,999% (seconda parte)
Abstract della prima parte‭ (‬UN‭ ‬2‭ ‬2016‭- ‬http://www.umanitanova.org/2016/01/31/saremo9999/) In occasione del‭ ‬World Economic Forum‭ ‬di Davos sono emersi dati sulla distribuzione della ricchezza:‭ ‬62‭ ‬persone ricche quanto la metà della popolazione mondiale più povera,‭ ‬l‭’‬1%‭ ‬degli abitanti del pianeta che possiedono quanto il restante‭ ‬99%‭ – ‬dati impressionanti,‭ ‬ma ancor più impressionante è la rapidità di questo processo‭ (‬5‭ ‬anni fa i‭ ‬62‭ ‬erano‭ ‬388,‭ ‬ecc.‭)‬.‭ ‬In realtà,‭ ‬la concentrazione e polarizzazione di ricchezza è una prerogativa del capitalismo sin dai suoi inizi,‭ ‬relativamente alle società preindustriali,‭ ‬un fenomeno che venne parzialmente interrotto dalle prime forme di organizzazione del movimento... Leggi tutto

SAREMO IL‭ ‬99,999%

SAREMO IL‭ ‬99,999%
Una notizia nei giorni scorsi ha fatto il giro della rete:‭ ‬in occasione del‭ ‬World Economic Forum di Davos,‭ ‬l’organizzazione non governativa Oxfam ha dimostrato,‭ ‬cifre alla mano,‭ ‬come il patrimonio accumulato dall‭’‬1%‭ ‬dei più ricchi al mondo ha superato lo scorso anno quello del‭ ‬99%‭ ‬della popolazione mondiale,‭ ‬con un anno in anticipo rispetto alle previsioni.‭ ‬Inoltre,‭ ‬all’interno di questo dato,‭ ‬i‭ ‬62‭ ‬uomini più ricchi del mondo hanno una ricchezza equivalente a quella della metà più povera della popolazione mondiale‭ ‬– all’incirca‭ ‬62‭ ‬contro‭ ‬3.600.000.000,‭ ‬più o meno‭ ‬1‭ ‬contro‭ ‬58.064.516:‭ ‬in pratica,‭ ‬ognuno di questi uomini guadagna... Leggi tutto

Riparte Collegamenti Wobbly

Riparte Collegamenti Wobbly
La passione per la distruzione è anche una passione creativa Mikhail Bakunin Dare l’avvio a una nuova serie di una rivista‭ ”‬storica‭” ‬come Collegamenti Wobbly per l’organizzazione diretta di classe risponde a un’esigenza che la rete dei compagni e delle compagne‭ ‬che l’ha deliberato sente con forza,‭ ‬e cioè l’arricchire e completare il quotidiano intervento nel conflitto di classe con uno strumento di comunicazione e riflessione che ne permetta una comprensione più alta e ricca.‭ Quando si è avviata la discussione sulla nuova serie della rivista l’abbiamo definita‭ “‬una rivista militante fatta da militanti‭”‬,‭ ‬non si tratta di intendere il... Leggi tutto

Lotta di classe

Lotta di classe
E‭’ ‬uscito il n.133‭ ‬di Lotta di Classe,‭ ‬periodico di USI-AIT.‭ ‬Nel numero ci sono interviste ai delegati dell’azienda ospedaliera di Melegnano e della Leroy Marlin di Carugate‭ (‬MI‭)‬,‭ ‬sulla situazione nella struttura ospedaliera della‭ “‬Sacra Famiglia‭” ‬di Cesano Boscone‭ (‬MI‭)‬,‭ ‬sul Pubblico Impiego,‭ ‬sulla riforma della scuola.‭ ‬Si riportano articoli sulla protesta dei medici Francesco e Francesca contro la malasanità in Puglia,‭ ‬sulle cooperative di Senigallia nel settore cimiteriale che licenziano chi rivendica i propri diritti,‭ ‬sulla repressione ad Ancona capitanata dal PD,‭ ‬sulla Rivoluzione in Rojava,‭ ‬sulla manifestazione in ricordo di Masetti a Bologna,‭ ‬sulla storia di Carlotta... Leggi tutto

La classe operaia si cura le unghie

La classe operaia si cura le unghie
È da un periodo piuttosto lungo che giro e rigiro su e giù per la fonderia in cui lavoro. Ogni momento libero lo passo vagando per i reparti sforzandomi di tenere abbastanza aperti gli occhi della curiosità,‭ ‬e in punta di scarpone cammino silenzioso spiando la classe operaia‭; ‬concentrato,‭ ‬guardingo,‭ ‬sufficientemente militante.‭ Cerco ad ogni giro di fare sempre meno rumore per sorprenderli alle spalle,‭ ‬i miei compagni. Mi nascondo a volte dietro a un muletto,‭ ‬ad una porta,‭ ‬dietro la macchinetta del caffè e cerco di capire,‭ ‬di apprendere. Niente di niente‭! ‬La classe operaia negli anni si è... Leggi tutto

Scusate abitualmente vestiamo Marzotto

Scusate abitualmente vestiamo Marzotto
‭”‬…..queste aggressioni sono state compiute da pochi individui particolarmente violenti mentre la manifestazione dei lavoratori in sciopero si svolgeva in modo tranquillo…..‭” Comunicato Air France del‭ ‬5‭ ‬ottobre‭ ‬2015 ‭”‬Quattro dipendenti di Air France sono stati arrestati questa mattina,‭ ‬nell’ambito dell’inchiesta giudiziaria sui disordini scoppiati in occasione dell’incontro tra i vertici dell’azienda e i sindacati.‭ ‬Lo hanno reso noto fonti di polizia e della procura.‭ ‬I quattro,‭ ‬che lavorano per la filiale Cargo di Air France,‭ ‬sono stati arrestati verso le‭ ‬6‭ ‬del mattino nelle rispettive abitazioni,‭ ‬situate nella periferia della regione parigina.‭ ‬Diverse centinaia di lavoratori avevano fatto irruzione,‭... Leggi tutto

ICP: No al taglio del 47% delle ore di lavoro

ICP: No al taglio del 47% delle ore di lavoro
Nel mese di giugno è stata indetta la gara dall’ICP per l’appalto delle pulizie ai Poliambulatori e all’ospedale di Sesto San Giovanni. La gara era basata sui migliori progetti e prevedeva l’inserimento di alcune attività aggiuntive, quindi nuovi lavori che in parte avrebbero sostituito alcune attività precedentemente svolte. La gara è stata vinta dalla Colser di Parma che ha stipulato con Cgil-Cisl-Uil un contratto di passaggio d’appalto con il taglio medio del 47% delle ore, con la motivazione che, non conoscendo l’appalto, il monte ore esatto su cui impiegare i lavoratori sarebbe stato definito l’azienda dopo una verifica dei suoi... Leggi tutto

Comunicato sulla giornata di lotta davanti i magazzini di SDA a Roma

Comunicato sulla giornata di lotta davanti i magazzini di SDA a Roma
Sono ormai settimane che la lotta dei facchini che lavorano all’interno dei magazzini di SDA va avanti per impedire un piano di ristrutturazione di cui al momento si conoscono solo gli effetti: da una parte la drastica riduzione del numero dei lavoratori all’interno degli hub, dall’altra sfiancare il sindacato Si. Cobas colpendo per primi i suoi iscritti. A Bologna sono settimane che si alternano tavoli di trattativa sui quali ciò che viene deciso viene smentito, nei fatti, nei giorni seguenti dai diktat che poste italiane impone a SDA (e non sembra che questo poi li faccia dispiacere troppo!!!). Tutto questo... Leggi tutto

Il capitalismo: un’economia destinata al declino

Il capitalismo: un’economia destinata al declino
Un economia caratterizzata da investimenti fiacchi, tassi d’interesse bassi, bolle creditizie ed un debito ingestibile nel lungo periodo; questo è lo scenario che descrive Martin Wolf per il Financial Times. Martin Wolf è un giornalista del FT, uno dei più influenti scrittori di argomenti economici. Le sue previsioni sul futuro del capitalismo sono quindi interessanti. L’articolo di cui ci stiamo occupando ha, nella sua traduzione italiana per Il Sole 24 Ore a cura di Fabio Galimberti, un titolo interessante: E’ l’era della grande stagnazione? Wolf intende mettere in guardia contro il rischio della stagnazione economica, di cui individua alcuni presupposti.... Leggi tutto
1 2