Search

Per l’accesso all’istruzione, per le scuole aperte e sicure

Per l’accesso all’istruzione, per le scuole aperte e sicure
A Livorno la situazione delle scuole di ogni ordine e grado continua ad essere drammatica. Una settantina di giovani che intendevano iscriversi alle prime classi del Liceo “Cecioni” si sono visti respingere la richiesta per motivi di spazio; l’edificio che ospita la scuola dell’infanzia e quella primaria in Piazza XI Maggio è in tali condizioni di degrado da mettere in pericolo la sicurezza di chi lo frequenta. Sono solo i due ultimi episodi, che chiamano direttamente in causa l’amministrazione provinciale e quella comunale. Per problemi di edilizia scolastica e insufficienza di spazi si nega l’accesso allo studio e l’esercizio della... Leggi tutto

Studenti. Cronaca di una lotta

Studenti. Cronaca di una lotta
In questo periodo del quale si distinguono ormai solo luci ed ombre, con altri Studenti abbiamo cominciato ad incubare i nostri pensieri per costruire noi stessi, visto che la scuola non ha potuto farlo dalla metà di Marzo dello scorso anno: l’epidemia di Covid-19 ci ha permesso di vedere quanto disastrate siano state fino ad ora le nostre condizioni e quanto lo siano tutt’ora, più che mai. Evidente è la natura discriminatoria della DAD, che avvantaggia coloro in condizioni economiche tali da potersi permettere tutti gli strumenti necessari a garantire una continuità con le lezioni, tagliando completamente fuori chi non... Leggi tutto

Volantone “La scuola nella pandemia”

Volantone “La scuola nella pandemia”
E’ TEMPO DI PAGELLE È tempo di pagelle ed il primo quadrimestre per la scuola si è concluso in modo disastroso. Lo scorso settembre le scuole avevano riaperto senza tenere in alcuna considerazione ciò che da mesi veniva richiesto in modo martellante da sindacati di base, organizzazioni studentesche ed associazioni varie: una riduzione del numero di alunni per classe, con un aumento di organico docente e ATA; una immediata attivazione di interventi di edilizia; reperimento di ambienti sicuri e idonei per lo svolgimento delle attività didattiche. Richieste necessarie in qualunque momento, indispensabili in periodo di pandemia: insomma, scuole aperte in... Leggi tutto

La scuola pretende risorse non linee guida!

La scuola pretende risorse non linee guida!
DIMEZZARE IL NUMERO DI ALUNNI PER CLASSE: UNICO RIMEDIO! LA SCUOLA PRETENDE RISORSE NON LINEE GUIDA! L’emergenza sanitaria ha reso evidenti tendenze già presenti nella scuola e che sono accelerate nella didattica a distanza. La contrapposizione tra dirigenti, legati a filo doppio all’apparato burocratico e particolarmente ascoltati dal ministero, da una parte e dall’altra parte lavoratori della scuola e studenti è emersa in modo lampante: con arroganza e superficialità sono stati imposti al personale ATA compiti non previsti dal contratto e senza adeguata preparazione e protezione. Il lavoro agile, per il personale non docente, è stato in un primo tempo... Leggi tutto

Una riflessione a 360° sulla scuola italiana

Una riflessione a 360° sulla scuola italiana
Sta per avviarsi il nuovo anno scolastico e vorrei riassumere, in una sorta di “saggio manualistico” più o meno schematico, quelli che, dal punto di vista di un insegnante che vive il mondo della scuola, costituiscono i problemi più seri che assillano ed inficiano pesantemente la vita e il funzionamento della scuola italiana. Molto probabilmente, nel più distorto e contorto immaginario collettivo, la scuola è percepita e giudicata tramite una serie di banali e diffusi cliché, ossia in base a facili e comodi luoghi comuni, per cui urge provare a confutarli con argomentazioni il più possibile valide, razionali e persuasive.... Leggi tutto

La scuola inclusiva

La scuola inclusiva
Fino a pochi anni fa, quando mi sono diplomato, gli studenti con difficoltà nell’apprendimento erano ancora discriminati in quanto “limitati” ed il sereno proseguimento della loro formazione era esclusivo appannaggio del buonsenso dei singoli docenti. Oggi sono un insegnante precario (e libertario) nella scuola inclusiva. La Scuola Inclusiva La legge 107/2010 riconosce i Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) “che si manifestano in presenza di capacità cognitive adeguate, in assenza di patologie neurologiche e di deficit sensoriali, ma possono costituire una limitazione importante per alcune attività della vita quotidiana”: dislessia (difficoltà nella lettura o nella comprensione di un testo), disortografia (difficoltà... Leggi tutto

Un momento di lotta sull'edilizia scolastica

Un momento di lotta sull'edilizia scolastica
Gli eventi della settimana appena trascorsa a Livorno insegnano che la lotta paga, ma soprattutto insegnano che ci sono delle grandi potenzialità nella società che spesso vengono ignorate e che il dibattito politico ufficiale tende a nascondere e mascherare. In questi giorni è esplosa in città la protesta studentesca sui problemi dell’edilizia scolastica, è iniziata lunedì 7 gennaio dal Liceo “F. Enriques” con scioperi e cortei quotidiani, per poi estendersi coinvolgendo tutte le scuole superiori della città portando in piazza 3000 studenti giovedì 10 gennaio. Altrettanto partecipata è stata la manifestazione di sabato 12, organizzata dagli studenti, che ha visto... Leggi tutto

La mia scuola: come era e come l’avrei voluta

La mia scuola: come era e come l’avrei voluta
di Rino Ermini, La Rivolta, pag. 141, Euro 8,00. Fin dalla premessa Ermini utilizza il consueto stile, semplice, chiaro, diretto, sempre adatto a farsi capire da tutti. L’idea base quella di riflettere sulla propria figura d’insegnante partendo dall’esperienza maturata nella scuola media e nelle superiori per poi mettere quanto sperimentato a disposizione di chi, a vario titolo, nella scuola si trova ancora o, con essa, si “confronterà” in futuro. “La mia scuola” è un testo in cui in ogni capitolo, sono undici in totale, si affronta un aspetto di quello che dovrebbe essere il luogo dedicato al massimo sviluppo delle... Leggi tutto

Il sessantotto

Il sessantotto
Gennaio 1968 : parte per prima l’occupazione di Palazzo Campana a Torino. Ai primi di Febbraio a Roma viene occupata la Facoltà di Medicina, contro la proposta di legge Mariotti, che voleva allungare il corso di laurea a sette anni; subito dopo inizia l’occupazione della Facoltà di Lettere che diverrà, praticamente da subito, il centro del movimento. La rivista “Quindici” pubblica in prima pagina una vignetta che ritrae un teschio con tanto di parruccone e un coltello piantato nel cuore, circondato dalla scritta : “Contro l’autoritarismo accademico potere studentesco”. Il 68 parte così, con una rivolta antiautoritaria e con una... Leggi tutto

Gli inganni ideologici degli stakeholders dell’ignoranza di massa

Gli inganni ideologici degli stakeholders dell’ignoranza di massa
Ringrazio innanzitutto tutti i compagni che hanno accettato il mio invito a discutere sul tema del rapporto tra Educazione ed Emancipazione Sociale: riservando al prossimo numero una mia riflessione sull’interessante articolo di Nicholas Tomeo inizierò a rispondere a Cosimo Scarinzi, e nel farlo proverò ad approfondire una delle domande con cui concludevo il mio primo articolo: quali sono gli inganni ideologici con cui, negli ultimi anni, i “portatori di interessi” dell’ignoranza di massa hanno svuotato di sostanza effettiva l’insegnamento pubblico, mascherando le proprie politiche reazionarie dietro idee apparentemente volte in direzione contraria, talvolta utilizzando e dirottando verso i propri interessi... Leggi tutto

Copiare? E perché no?

Copiare? E perché no?
Mi è capitato di assistere ad un convegno di Marcello Dei, docente di Sociologia dell’Educazione all’Università di Urbino, circa il copiare a scuola. Il sociologo infatti ha condotto uno studio di ricerca riguardo il copiare a scuola, ricerche che hanno poi dato luce ad un libro dal titolo “Ragazzi, si copia. A lezione di imbroglio nelle scuole italiane”, edito da Il Mulino, e che hanno portato Dei a delle conclusioni, a mio modesto parere, non solo bizzarre, eufemisticamente parlando, ma assolutamente non condivisibili. Le ricerche condotte dal professore hanno riguardato i ragazzi e le ragazze delle scuole secondarie di primo... Leggi tutto

Distruggere la scuola? Tranquilli, ci pensa il governo

Distruggere la scuola? Tranquilli, ci pensa il governo
Scritto da sei insegnanti della secondaria superiore, un dirigente scolastico in pensione ed un docente universitario circa un mese fa, un appello volto a chiedere una “moratoria” alle disgraziate conseguenze delle riforme scolastiche degli ultimi vent’anni circa ha avuto un successo straordinario, raggiungendo nel momento in cui scriviamo queste righe quasi diecimila sottoscrizioni da parte dei lavoratori del mondo dell’istruzione e della ricerca, divenendo grazie anche all’adesione di molti “nomi noti” un piccolo caso mediatico e giungendo il 30 dicembre, come suol dirsi, agli onori della cronaca di uno dei maggiori quotidiani nazionali, il che ne ha fatto rimbalzare la... Leggi tutto

Firenze: cariche al corteo degli studenti medi

Firenze: cariche al corteo degli studenti medi
REPORT SU CORTEO STUDENTI MEDI A FIRENZE CON CARICHE DEI CARABINIERI Venerdì il corteo degli studenti contro la Buona Scuola  a Firenze non è stato rituale. Alcune centinaia di  studenti medi ha tentato di occupare, durante il percorso, il Galileo una del scuole più grandi e più famose del capoluogo toscano. Quasi immediata la carica dei carabinieri che in due riprese hanno fatto roteare i manganelli rompendo alcune teste di compagni. Il corteo era partito con circa un migliaio di manifestanti composto dalle variegate e composite realtà degli studenti medi fiorentini. Buona partecipazione di alcune realtà universitarie e una presenza... Leggi tutto