Tag Archives: federazione anarchica reggiana

Solidarietà internazionalista contro la stretta autoritaria globale!

La pandemia globale e le sue conseguenze gravano ovunque sugli sfruttati
e le sfruttate, la parte della popolazione mondiale più colpita e allo
stesso tempo quella più impegnata nel proteggere la salute di tutti.
Subiamo il drastico peggioramento delle condizioni di vita e di lavoro
di centinaia di milioni di persone nel mondo. L’accaparramento di
risorse naturali continua e beni essenziali come terra e acqua sono
sempre più concentrati nelle mani di grandi proprietari. Poche grandi
compagnie di diversi settori come e-commerce, tecnologia, media,
industria farmaceutica, grande distribuzione e industria delle armi
hanno prosperato durante la pandemia, guadagnando centinaia di miliardi
di dollari. Il sistema statale e capitalista sta ora mostrando più
chiaramente le proprie falle e contraddizioni. L’accelerazione dei
processi autoritari in atto a livello globale punta a difendere il
potere, il privilegio e il profitto delle classi dominanti.
In molti paesi del mondo cresce la spesa bellica, le tensioni militari
tra gli stati aumentano, accompagnate dalla propaganda nazionalista.
Molti governi stanno rafforzando il proprio apparato di sicurezza sia
esercitando maggiore controllo e repressione sulla popolazione sia
estendendo i poteri dei corpi di polizia. Intanto la popolazione
segregata, nella striscia di Gaza come nei ghetti delle metropoli, a
Lesvos e nei campi di detenzione per migranti come nelle carceri di
tutto il mondo, vive questa crisi in condizioni di totale deprivazione.
Spesso le misure per prevenire la diffusione del coronavirus vengono
utilizzate dai governi per colpire le proteste sociali. Ma in ogni
angolo del mondo ci sono forme di resistenza, movimenti di lotta che in
alcuni casi non solo si oppongono ai processi autoritari in atto, ma
provano a far nascere un’alternativa. Siamo con coloro che si sollevano
contro il razzismo e la polizia negli USA, contro le squadre speciali
della polizia in Nigeria, contro un nuovo stato di polizia in Francia.
Contro il regime neofascista di Bolsonaro in Brasile. Siamo con chi
lotta per la libertà e l’uguaglianza contro la dittatura in Turchia così
come contro i regimi autoritari in Tailandia e in Indonesia.

A fianco dei compagni e delle compagne che continueranno la lotta di
Emilia Milén Herrera, anarchica e mapuche, uccisa con due colpi di
pistola alla testa da sicari per l’occupazione di uno spazio. Con chi si
rivolta in Cile contro lo Stato militarista neoliberale e la violenza
genocida utilizzata per reprimere la popolazione Mapuche.

A fianco delle compagne e dei compagni greci che affrontano
quotidianamente la repressione statale, continuando a difendere gli
spazi sociali e a costruire alternative alla soffocante condizione
sociale di tutti e tutte.

A fianco dei compagni bielorussi ancora rinchiusi in carcere e alle
migliaia di persone che per aver cercato di costruire percorsi di
libertà ed autonomia in Bielorussia sono state costrette all’esilio
forzato, dopo aver subito le torture della polizia di Lukashenko.

A fianco dei compagni e delle compagne che stanno difendendo, nonostante
la forte repressione, lo spazio autogestito Metelkova dalle politiche
securitarie governative slovene, che già hanno colpito l’importante
spazio Rog.
fianco di chi, in tutto il mondo, a partire dalla Polonia e
dall’Argentina, lotta per riaffermare percorsi di liberazione ed
autonomia femminile e LGBTQ+.

Il movimento anarchico è parte attiva di queste lotte. In varie aree del
mondo le anarchiche e gli anarchici sono impegnati quotidianamente,
difendendo spazi di libertà, sostenendo lavorator* in sciopero,
costruendo reti solidali per far fronte all’impoverimento, alla violenza
di genere, all’inaccessibilità dei dispositivi di protezione e dei
trattamenti medici.
Ora più che mai è urgente valorizzare la dimensione internazionalista
dell’anarchismo, per far fronte ai processi autoritari in atto, per
rilanciare una prospettiva rivoluzionaria in un mondo che lo Stato e il
capitalismo hanno portato al collasso. Per un mondo senza frontiere, di
libere ed uguali.

FEDERAZIONE ANARCHICA REGGIANA-FAI
Via Don Minzoni 1/d – Reggio Emilia
FB: Archivio Libreria della FAI Reggiana

Sanità: gli “sprechi” erano le nostre vite

Continuano ad arrivarci numerosi contributi di gruppi e federazioni locali sulla pandemia e l’emergenza sociale e repressiva in cui siamo immersi. Li pubblichiamo a gruppi. La redazione web   Sanità: gli “sprechi” erano le nostre vite “Tornare alla normalità” una … Per saperne di più