Search

Il ferroviere di San Siro

Il ferroviere di San Siro
A cura di Franco Schirone – Associazione Culturale “Pietro Gori”-Milano Unione Sindacale Milano (USI-CIT) Imola-2018 Snello e ricco di rari documenti del periodo è l’ultimo libro dedicato a Giuseppe Pinelli. Una lunga serie di pubblicazioni, snodatasi per 50 lunghi anni a cominciare dal noto libro di Camilla Cederna, ha descritto ripetutamente la figura di Pinelli, la diciassettesima vittima dell’immonda strage orchestrata nel “cuore occulto del potere”, il famigerato Ufficio degli Affari Riservati del Viminale. Di Giuseppe Pinelli, scaraventato dalla finestra del quarto piano della questura di Milano quella maledetta sera del 14 dicembre 1969, nel pieno delle lotte operaie e... Leggi tutto

I provos, i beatniks e l'anarchia (1966-1967)

I provos, i beatniks e l'anarchia (1966-1967)
Questo volume di Franco Schirone è la naturale prosecuzione del suo precedente, dal titolo “La Gioventù Anarchica” (Milano, ZIC, 2006), di cui ripropone la seconda parte presentando, in allegato, una notevole mole di documenti e volantini frutto di una lodevole, pluriennale ricerca in biblioteche, archivi e tra i compagni. Se si consultano quelle pagine, ci si potrà rendere conto che anche gli anarchici sono tra i protagonisti di quelle battaglie che, premiando l’azione diretta e rifiutando di delegare ad altri la lotta per la risoluzione delle problematiche sociali e individuali, mettono comunque in pratica i principi fondamentali dell’anarchismo. Il lettore... Leggi tutto

I provos, i beatnik e l’anarchia

I provos, i beatnik e l’anarchia
Franco Schirone ha elaborato in questo “I provos, i beatnik e l’anarchia” (ed. Bruno Alpini con stella*nera ed altri, 2018) alcuni suoi interventi e commenti sui rapporti tra il movimento della contestazione globale e i giovani anarchici apparsi tempo prima sulla Rivista Storica dell’Anarchismo, su Collegamenti Wobbly ed altrove. Tra la prima e l’ultima di copertina è racchiuso un pacco di pagine con dentro cataste di discorsi di ragionamenti di dischi e di libri vecchi ma sorprendentemente senza polvere addosso: le contestazioni, i primi no detti dove prima non si poteva -per la strada a scuola in caserma-, le manifestazioni... Leggi tutto

Anarchici a Milano.Storie e interpretazioni (1870-1926)

Anarchici a Milano.Storie e interpretazioni (1870-1926)
Di questo lavoro sono molti gli aspetti che colpiscono il lettore o chi è interessato e vuole conoscere una storia dell’anarchismo milanese. Ma quello che più conta, a mio parere, è il metodo della ricerca utilizzato dal giovane autore: non solo il lavoro è basato su ricerche archivistiche e bibliografiche (il che va da sé); le notizie e le ricostruzioni storiche sono state fatte anche attraverso l’analisi delle pubblicazioni libertarie comparate con le fonti di polizia, reperibili negli archivi di Milano e Roma, in modo da ricostruire le iniziative e le campagne di cui sono stati protagonisti gli anarchici milanesi.... Leggi tutto

Settant'anni di Federazione Anarchica Italiana

Settant'anni di Federazione Anarchica Italiana
Imola‭ ‬22‭ ‬ottobre. Il Convegno storico nel settantesimo della fondazione della Federazione Anarchica Italiana organizzato dai compagni,‭ ‬tutti,‭ ‬di Imola si è svolto in modo egregio,‭ ‬sia per il clima fraterno che si è respirato,‭ ‬sia per lo svolgimento,‭ ‬le discussioni,‭ ‬gli interventi che si sono succeduti e che hanno catalizzato l’attenzione di circa un centinaio di compagni presenti. L’Archivio Storico della Fai‭ (‬Asfai‭) ‬lungo tutti questi mesi si è adoperato nel raccogliere le più diverse esperienze che si sono succedute in questi ultimi settanta anni di vita dell’organizzazione ed un nutrito numero di militanti‭ (‬o ex‭)‬,‭ ‬da ogni parte... Leggi tutto

La situazione del movimento negli anni della strage di Stato

La situazione del movimento negli anni della strage di Stato
Nella seconda metà degli anni Sessanta del Novecento l’anarchismo vive una nuova stagione che si concretizza principalmente nell’impegno sociale e nello studio del pensiero per ritrovare una nuova dimensione, un proprio collocamento in una società in continua evoluzione. La volontà di essere partecipi e di mettere in pratica l’Idea è certamente stata una costante dal dopoguerra ma questa volta concorrono alcuni eventi storici e delle particolari condizioni che segnano un significativo passo avanti in termini di crescita (non solo politica) e di presenza nella vita quotidiana. Sono soprattutto i giovani anarchici (inizialmente pochi) a segnare la svolta, mentre le motivazioni... Leggi tutto