Continuano le mobilitazioni in Grecia contro la repressione

Il 5 e il 6 dicembre sono state giornate di lotta importanti in Grecia. Il 5 con manifestazioni a Atene, Salonicco Patrasso e in altre città della Grecia migliaia di persone sono scese in piazza contro l’ultimatum del governo contro le occupazioni. Il 6 dicembre nell’undicesimo anniversario dell’uccisione di Alexis Grigoropoulos migliaia di persone sono scese in piazza ad Atene. La polizia è tornata ad attaccare con violenza i manifestanti, ma la resistenza continua e nella società cresce l’opposizione all’autoritarismo del governo. Pubblichiamo i comunicati dell’APO e della rete No Pasaran per queste giornate di lotta.

 

5 Dicembre: Giornata nazionale di solidarietà con gli squat

Appello alla partecipazione nelle manifestazioni di solidarietà a Atene, Thessaloniki e Patrasso

Contro la repressione dello stato… NON UN PASSO INDIETRO!

Dallo scorso agosto è in corso la campagna repressiva dello stato contro il movimento anarchico, gli spazi di lotta occupati, le strutture autorganizzate di immigrati e rifugiati, della resistenza sociale e di classe. Questo attacco è la parte più avanzata della violenza dello stato e dei padroni contro la maggior parte della società, e ha lo scopo di dissolvere le lotte sociali, di terrorizzare e eliminare coloro che lottano, di imporre la sottomissione e l’obbedienza nella società, allo scopo di procedere senza interruzioni con l’avanzata della brutalità capitalista e borghese, che implica povertà, impoverimento, cannibalismo e morte.

Il 20 novembre, il Ministero della Protezione Civile ha emesso un ultimatum, secondo il quale tutti gli edifici occupati nel territorio greco dovrebbero essere evacuati entro i prossimi 15 giorni. Questo annuncio è un ulteriore passo della campagna repressiva in corso, un ultimatum con l’unico proposito di minacciare le persone che lottano attraverso strutture politiche e di criminalizzare la solidarietà, allo scopo di metter fine una volta per tutte agli squat e alle strutture autorganizzate del movimento che sono punto di riferimento della lotta anarchica e antiautoritaria e più in generale della resistenza sociale e di classe.

Mentre gli spazi occupati e autorganizzati per la vita e per la lotta di tutti sono minacciati dalla violenza fascista e dello stato, continueranno a simboleggiare un territorio liberato dalle forze di occupazione, la concreta possibilità della società porre una sfida, ribellarsi e autorganizzarsi contro il sistema di sfruttamento dello stato e del capitalismo. Facciamo appello a tutti: a coloro che lottano, alla gioventù, ai lavoratori, agli studenti ad unirsi alla lotta, su ogni campo della società, contro la repressione dello stato, per reagire, per affermare un mondo senza oppressori e oppressi, una società di libertà, giustizia e eguaglianza.

As Anarchist Political Organization we participate, support and call on the mobilizations in solidarity with the squats which will take place on Thursday, December 5th.

CONTRO LA REPRESSIONE DELLO STATO

NESSUNA RESA – NESSUNA TREGUA

NO PASARAN!

SOLIDARIETÀ CON GLI SQUAT E LE STRUTTURE DELLA LOTTA

Partecipiamo alle manifestazioni

Atene

Corteo 5 dicembre, Propilei, h 18

Thessaloniki

1. Corteo martedì 3 dicembre h 18

2. Corteo nel contesto della giornata nazionale di solidarietà con gli squat

Giovedì 5 dicembre h 18

Patrasso

Corteo 5 dicembre, Parartima, h 18

Anarchist Political Organization-Federation of Collectives

______________________________________________________

Appello per una giornata nazionale di solidarietà con gli squat giovedì 5 dicembre 2019

Contro l’ondata repressiva dello stato e gli ultimatum emessi dal governo di estrema destra, facciamo appello a tutti gli occupanti, gli antiautoritari, i militanti di base del paese di fare un passo avanti, mettere in campo iniziative per l’unità e l’azione per il 5 dicembre, che è l’ultimo giorno dell’ultimatum emesso dal ministero dell’ordine pubblico. Contro la barbarie e l’autoritarismo della struttura repressiva, innalziamo barricate di solidarietà con tutti gli oppressi, dispieghiamo innumerevoli tattiche di lotta e di resistenza di massa che spezzeranno i loro ultimatum. Perché la giustizia è dalla nostra parte e vinceremo!

Nessuna resa – nessuna pace NO PASARAN!

Atene 5 dicembre: manifestazione di solidarietà con gli squat e con coloro che partecipano alle lotte sociali, h 18, Propilei

Partecipazione alla manifestazione del 6 dicembre, giornata di resistenza e memoria 11 anni dopo l’assassinio di polizia di Alexis Grigoropoulos e l’esplosione della rivolta sociale

NO PASARAN!