Venezuela: contro le false alternative, per la rivoluzione sociale

Il Venezuela vive sotto il dominio di un governo autoritario che mantiene sottomessa gran parte della popolazione attraverso la repressione e il clientelismo.

Il governo di Nicolas Maduro, composto e sostenuto dalle gerarchie militari venezuelane, ha come proposito quello di garantire, oltre ai propri, gli affari della boliborghesia, grazie al controllo delle imprese, il saccheggio delle risorse minerarie e petrolifere e il narcotraffico. Con l’obiettivo di mantenere il potere e la propria lucrosa attività, il governo reprime le proteste della popolazione, tortura, arresta oppositori e oppositrici uccidendo più di cinquanta persone solo in questi primi mesi del 2019. Per facilitare il saccheggio da parte delle multinazionali, le aree minerarie sono state militarizzate e sono state create bande armate per sottomettere le popolazioni indigene locali.

La destra guidata da Guaidó, insoddisfatta perché esclusa dalle lucrose attività statali e delle imprese, cerca di conquistare ad ogni costo il potere per diventare l’esclusiva beneficiaria dello sfruttamento. Questa lotta per il potere è quotidianamente raccontata dai media, che ne coprono abbondantemente gli aspetti più spettacolari trascurando completamente le esperienze di autogestione e solidarietà che stanno animando i settori popolari. Entrambi i contendenti di questa disputa si appoggiano a blocchi di potere imperialistici globali, facenti capo rispettivamente alla Russia di Putin e agli Stati Uniti di Trump (incluso il Brasile di Bolsonaro), che nulla hanno a che vedere con il ‘popolo’ che i capi politici pretendono di rappresentare.

Gli anarchici e le anarchiche federat* sostengono la popolazione venezuelana nella lotta contro ogni forma di governo, contro lo sfruttamento statale e capitalista e il saccheggio delle risorse naturali. Gli anarchici e le anarchiche non lottano per un semplice cambio di governo perché tutti i governi sono al servizio della riproduzione del capitale, a favore dello sfruttamento e del dominio delle persone.

Sosteniamo la ribellione dei nostri compagni e delle nostre compagne che stanno lottando contro il governo autoritario di Maduro e contro qualsiasi forma di governo, sfruttamento e saccheggio delle risorse naturali. Gli anarchici e le anarchiche in Venezuela hanno creato le proprie forme di resistenza, si coordinano attraverso assemblee di quartiere, promuovono e prendono parte alla ribellione popolare alimentata da importanti settori di popolazione che si organizzano in autonomia con mense popolari, nell’assistenza medica e nella pratica quotidiana della solidarietà.

La lotta degli anarchici e delle anarchiche e degli sfruttate delle sfruttate venezuelane per la libertà è la nostra lotta.

 

Commissione relazioni internazionali – FAI

Maggio 2019

crint@federazioneanarchica.org