Search

Una Corrispondenza‭ “‬Inedita‭”

Una Corrispondenza‭ “‬Inedita‭”
La fucilazione di Francisco Ferrer nell’Ottobre del‭ ‬1909‭ ‬scatenò proteste in tutta Italia:‭ ‬si costituirono comitati,‭ ‬non solo nelle città italiane ma anche in realtà di provincia come nel Biellese.‭ ‬A Biella il moto spontaneo,‭ ‬l’indignazione portarono in piazza persone disposte a non dimenticare ed a indicare i mandanti di tale assassinio:‭ ‬la chiesa.‭ ‬Il Corriere Biellese,‭ ‬bisettimanale socialista,‭ ‬il‭ ‬15‭ ‬Ottobre‭ ‬1909‭ ‬in prima pagina annunciava per Domenica‭ ‬17‭ ‬corrente un grande corteo popolare nelle strade di Biella per‭ “(…) ‬una protesta contro il più orrendo delitto commesso contro Francisco Ferrer‭”‬,‭ ‬mentre riportava,‭ ‬sempre in prima pagina,‭ ‬la cronaca... Leggi tutto

Regicidio: interpretazioni di un gesto

Regicidio: interpretazioni di un gesto
        Il 22 maggio 1901 Gaetano Bresci è rinvenuto cadavere nella sua cella. Impiccato, suicida secondo i referti ufficiali ma, insinuano ormai le fonti più disparate, “con tutta probabilità, suicidato”. “Melius erat ei si natus non fuisset homo ille”: questa l’annotazione, a memoria perpetua – si dice – ed obbrobrio sempiterno, apposta dal canonico sul certificato di battesimo dell’infame assassino del Re Buono. Anarchico di 31 anni nativo di Coiano (Prato) da tempo emigrato a Paterson nel New Jersey, Bresci era rientrato in Italia nel maggio 1900. Tiratore abilissimo, con sé portava (inspiegabilmente) una macchina fotografica e... Leggi tutto

La Crisi del ‘98

La Crisi del ‘98
Errico Malatesta, commentando l’uccisione del re Umberto I di Savoia, sul numero unico “Cause ed effetti” pubblicato a Londra nel settembre 1900, si soffermava su “l’ira accumulata dai lunghi tormenti (che) scoppia in tempesta e un uomo ridotto alla disperazione o un generoso commosso dai dolori dei suoi fratelli….alza il braccio vendicatore e colpisce dove crede che sia la causa del male” e concludeva affermando che, per quelli che detengono il potere “i colpevoli siamo noi. E’ sempre l’agnello che ha la colpa”. Ma queste sono le conseguenze di una determinata situazione ed è necessario perciò risalire alle vere cause... Leggi tutto

L'attentato di Monza

L'attentato di Monza
(dal Numero unico “Cause ed effetti – 1898-1900”, Londra, sett. 1900 “pubblicato a cura di un gruppo socialista anarchico”) Un altro fatto di sangue è avvenuto ad addolorare gli animi sensibili… ed a ricordare ai potenti che non è senza pericoli il mettersi al di sopra del popolo e calpestare il grande precetto dell’uguaglianza e della solidarietà umana. Gaetano Bresci, operaio ed anarchico, ha ucciso Umberto re. Due uomini: uno morto immaturamente, l’altro condannato ad una vita di tormenti che è mille volte peggio della morte! Due famiglie immerse nel dolore! Di chi la colpa? Quando noi facciamo la critica... Leggi tutto