Search
Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Livorno: Ricordiamo Lina Antonelli a quattro mesi dalla sua improvvisa scomparsa

Novembre 13 @ 17:00 - 20:00

presso la Federazione Anarchica Livornese in Via degli Asili 33

Per ricordare la figura di Lina Antonelli che ci ha lascato lo scorso 13 luglio si terrà un’iniziativa domenica 13 novembre alle ore 17 della Federazione Anarchica Livornese, in Via degli Asili 33. Sarà presente Franco Schirone, amico, compagno e autore de “La Gioventù Anarchica”, libro dedicato ad una importante esperienza politica che vide Lina tra le promotrici e protagoniste. Dopo i funerali con le bandiere rosse e nere e un primo momento di commemorazione con compagni, parenti e amici mosso dall’immediata esigenza di trovarsi insieme, questa iniziativa vuole mettere in luce l’impegno di Lina nel movimento.

Lina si trasferì a Roma negli anni sessanta, ed è stata fra le animatrici della Federazione Anarchica Giovanile e di importanti iniziative come il convegno giovanile internazionale, il campeggio tenutosi a Marina di Massa e le prime marce antimilitariste. In quegli anni la ripresa organizzativa e politica della Federazione si accompagnava ai primi movimenti giovanili, studenteschi, operai e culturali. Dopo gli attentati dell’aprile 1969 e la Strage di Stato, Lina fu punto di riferimento per le

iniziative a sostegno degli anarchici arrestati e per denunciare l’assassinio di Giuseppe Pinelli. Nei primi anni settanta Lina collaborò con il Comitato politico-giuridico di difesa, di cui facevano parte fra gli altri Anna Pietroni, Aldo Rossi, Placido La Torre, contribuendo a tessere quella rete di esperti legali, giornalisti, militanti politici e sindacali, esponenti della cultura e settori notevoli di opinione pubblica che consentì allora di respingere la manovra dello Stato italiano.
Lina inoltre fece parte della redazione di Umanità Nova quando questa fu affidata al gruppo “Bakunin” di Roma, dopo il X Congresso della Federazione Anarchica Italiana (Carrara, 1971). Il passaggio di testimone della redazione fu anche l’occasione per il rinnovamento della veste grafica e dei contenuti del settimanale.

Tornata a Livorno, Lina non ha mai fatto mancare il suo sostegno, fino all’ultimo, alla  Federazione Anarchica sia a livello nazionale che locale, alla nostra stampa e alle vittime politiche.
È rimasta sempre punto di riferimento per tante compagne e compagni, molto conosciuta dentro e fuori dal movimento anche per il suo carattere unico. Mettendo a disposizione, insieme alla sorella Alba, la sua esperienza e il suo archivio, ha dato un notevole contributo alle ricerche sui vari aspetti del movimento anarchico.

Federazione Anarchica Livornese

Dettagli

Data:
Novembre 13
Ora:
17:00 - 20:00

Luogo

livorno