Search

‬Votare non serve,‭ ‬astenersi non basta

‬Votare non serve,‭ ‬astenersi non basta
Imparare dalle masse. A pochi giorni dalla scadenza elettorale del‭ ‬4‭ ‬dicembre,‭ ‬un primo risultato c’è già stato:‭ ‬il sostanziale fallimento della campagna per il‭ “‬NO sociale‭”‬.‭ ‬La campagna‭ ‬è‭ ‬fallita‭ ‬perché‭ ‬non‭ ‬è‭ ‬riuscita a coagulare le varie anime del movimento,‭ ‬perché‭ ‬non‭ ‬è‭ ‬riuscita ad incidere nella sostanziale indifferenza della maggior parte del proletariato e dei ceti popolari di fronte ad ogni scadenza elettorale,‭ ‬e soprattutto di fronte a questa‭; ‬la campagna‭ ‬è‭ ‬fallita soprattutto‭ ‬perché ha coinvolto tanti attivisti in uno scontro senza sbocco e che,‭ ‬rimanendo sul terreno della lotta elettorale,‭ ‬porterà alla sconfitta del fronte... Leggi tutto

Riempiamo le piazze, disertiamo le urne!

Riempiamo le piazze, disertiamo le urne!
Sabato 5 a Firenze la polizia aggredisce una manifestazione organizzata dal cartello “C’è chi dice No”, che fa riferimento all’area del No sociale. La questura aveva vietato la manifestazione già annunciata per non turbare i forchettoni della Leopolda. I succhioni avevano di che festeggiare: nella mattina il presidente del consiglio e il sindaco di Firenze hanno firmato il cosiddetto “Patto per Firenze”, 680 milioni di euro a disposizione della classe dominante cittadina e delle istituzioni per l’ennesima abbuffata, con la scusa di cinquemila posti di lavoro in più. Ogni nuovo posto di lavoro costerà 136mila euro! Alla Leopolda si è... Leggi tutto

La‭ ‬“spending review‭”‬ delle beffe

La‭ ‬“spending review‭”‬ delle beffe
‭ ‬Il presidente del consiglio ha presentato la legge di stabilità per il‭ ‬2017.‭ ‬L’anno scorso il tormentone fu la contrapposizione fra austerità e crescita,‭ ‬quest’anno dovrebbe‭ ‬essere quella‭ ‬tra il merito e il bisogno:‭ ‬il merito di chi riesce a tagliare di più sui servizi e il bisogno creato dalla continua rapina dello Stato.‭ ‬E‭’ ‬inutile cercare nei resoconti degli‭ ‬organi d’informazione,‭ ‬come nei discorsi del presidente del consiglio,‭ ‬un’indicazione sulle cifre che dovrebbero servire a capire meglio la situazione,‭ ‬in particolare il deficit,‭ ‬cioè la differenza tra le entrate e le uscite dello Stato nell’anno,‭ ‬e l’indebitamento,‭ ‬cioè... Leggi tutto

Nuovi tagli alla Sanità

Nuovi tagli alla Sanità
In una trasmissione televisiva giovedì 15 settembre, il presidente del consiglio ha smentito le anticipazioni diffuse dagli organi d’informazione su nuovi tagli alla sanità e sull’introduzione di una tassa sui tabacchi per le cure anticancro. Matteo Renzi ha seccamente smentito queste affermazioni: “Per essere chiari – avrebbe affermato Renzi – nel 2017 i soldi per la sanità aumenteranno e non ci sarà nessun intervento sui pacchetti di sigarette. Quando si parla di tagli non si parla di tagli su quello che è il passato, si parla di tagli sulle richieste dei ministeri”; “gli investimenti per la sanità continueranno a crescere”.... Leggi tutto

Piano del capitale e piano del proletariato

Piano del capitale e piano del proletariato
Il piano del capitale è stato esposto chiaramente da Vincenzo Boccia,‭ ‬presidente della Confindustria,‭ ‬in un intervento tenuto domenica‭ ‬21‭ ‬agosto a Rimini.‭ ‬I punti sono semplici:‭ ‬no agli aumenti contrattuali nel pubblico impiego,‭ ‬politica dell’offerta,‭ ‬quindi più produttività e più investimenti,‭ ‬detassazione dei premi di produttività,‭ ‬contrattazione aziendale.‭ ‬Si tratta di un piano‭ ‬ben articolato‭ ‬su cui Confindustria,‭ ‬per bocca del suo presidente,‭ ‬chiede l’impegno del governo‭; ‬in cambio offre il suo appoggio nella campagna referendaria per la riforma della costituzione. Leggi e accordi recenti consolidano questo piano del capitale:‭ ‬sono ormai molti mesi che,‭ ‬con il beneplacito del... Leggi tutto

Su Marx e oltre

Su Marx e oltre
Stimolato dai recenti e interessantissimi articoli su Marx di Voccia e Antonelli,‭ ‬avvisando degli inevitabili errori verso cui lo stato delle mie attuali conoscenze mi condurrà,‭ ‬mi è sorta la voglia di esprimere un parere a riguardo.‭ ‬Il mio intento non è di certo tentare di ristabilire una corretta lettura del pensiero del filosofo di Treviri,‭ ‬autore che,‭ ‬tra l’altro,‭ ‬si presta a svariate interpretazioni.‭ ‬La mia intenzione è semplicemente quella di liberare il suo pensiero dalle letture semplicistiche che spesso circolano in area libertaria‭ (‬interpretazioni semplicistiche corrisposte dai marxisti nei confronti della nostra tradizione intellettuale‭)‬. Voccia,‭ ‬nel suo articolo... Leggi tutto

Il comunismo libertario alla prova della storia

Il comunismo libertario alla prova della storia
Il principale insuccesso del colpo di stato del 19 luglio 1936, scatenato dai generali contro il governo del Fronte Popolare della repubblica spagnola, fu che provocò proprio quella rivoluzione proletaria che intendeva impedire. Per dare un’idea di quello che fu l’esperienza trasformatrice della rivoluzione spagnola, farò un sunto delle pagine che Vernon Richards dedica a quel periodo nel suo “insegnamenti della Rivoluzione Spagnola”. Richards ne tratta in due capitoli, “Le collettività agricole” e “Le industrie collettivizzate”. “L’esperimento sociale e le conquiste degli operai e dei contadini spagnoli durante gli anni 1936-39 hanno insegnato l’importanza di fare le cose da sé,... Leggi tutto

Di grande c'è solo lo sfruttamento della classe operaia

Di grande c'è solo lo sfruttamento della classe operaia
L’articolo pubblicato sul numero 23 di Umanità Nova e dedicato al risultato del referendum sull’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea centra la questione, legando crisi istituzionale e vittoria del “leave”, cioè dell’abbandono dell’Unione Europea. Credo però che il risultato elettorale non sia la causa, ma il segnale di una crisi sismica dell’assetto costituzionale, non solo del Regno Unito, ma di tutta l’Unione Europea. L’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea segnala che, in un grande paese membro, l’idea di un grande stato sovranazionale non ha più presa a livello di massa. Il ceto dirigente dell’Unione Europea si è rivelato inadeguato al... Leggi tutto

Facciamola finita

Facciamola finita
Capitalisti e Governo non si rassegneranno alla sconfitta sulla loi travail, torneranno alla carica più decisi e più violenti, finché non saranno spazzati via dalla lotta popolare. In questi giorni ho visto girare molto le cinque brevi riflessioni dei Clash City Workers su quanto sta avvenendo in Francia. Si tratta di uno stimolo alla riflessione, un sostegno alle lotte in Francia e un appello a riaprire anche in Italia la lotta contro il Job Act, per questo ritengo positivo che girino, siano lette e discusse. In quest’ottica, vorrei precisare i punti che non condivido delle considerazioni dei CCW. Nella prima... Leggi tutto

I due Marx

I due Marx
La giornata di studio su Louis Althusser,‭ ‬organizzata a Livorno sabato‭ ‬21‭ ‬maggio e introdotta da Maria Turchetto,‭ ‬è stata un’occasione per interrogarmi su che cosa è il pensiero di‭ ‬Marx,‭ ‬la scientificità e il rapporto tra teoria e pratica rivoluzionaria.‭ ‬Devo dire che in‭ ‬Marx ho trovato un’infinità di spunti per comprendere la realtà attuale,‭ ‬nei suoi aspetti‭ ‬produttivi,‭ ‬economici,‭ ‬finanziari e sociali.‭ ‬Per l’esperienza che ho quindi,‭ ‬posso dire che i contributi di‭ ‬Marx,‭ ‬i singoli contributi,‭ ‬tanto sulla questione delle macchine come sulle società per azioni,‭ ‬sul denaro e la moneta come sulla riproduzione allargata sono corroborati.‭... Leggi tutto

Uno di loro

Uno di loro
Penso che gli onori che Marco Pannella ha ricevuto, in occasione dei suoi funerali, dai mezzi di comunicazione di massa e, attraverso loro, da autorità, dignitari e prelati vari, siano stati, una volta tanto, meritati. Non ci troviamo quindi di fronte all’ennesimo esempio di conformismo di fronte alla morte, ma al riconoscimento per il ruolo svolto dal Partito Radicale, e Marco Pannella per le sue doti personali ne è stato la figura più rappresentativa, nella modernizzazione dell’Italia uscita dal boom economico  dei primi anni ’60 del 1900. Una modernizzazione che si è andata progressivamente caratterizzando per l’attacco contro le conquiste... Leggi tutto

La realtà del Primo Maggio

La realtà del Primo Maggio
Grazie alla collaborazione dei compagni della Federazione Anarchica Empolese,‭ ‬ho avuto modo,‭ ‬sabato‭ ‬9‭ ‬aprile,‭ ‬di assistere ad una conferenza di Maurizio Maggiani.‭ ‬Più che una conferenza,‭ ‬Maggiani ha raccontato delle storie‭; ‬la più interessante per me è stata quella in cui rievocava,‭ ‬in una catena di fatti quotidiani,‭ ‬il Primo Maggio a La Spezia negli anni‭ ‘‬50‭ ‬e‭ ‘‬60‭ ‬del secolo scorso,‭ ‬un giorno di festa,‭ ‬un giorno rituale,‭ ‬composto anche da tanti piccoli riti personali e familiari. Il rito del Primo Maggio serviva a confermare nei lavoratori il proprio ruolo,‭ ‬il ruolo delle loro organizzazioni sindacali e politiche... Leggi tutto

Rifiuto del lavoro

Rifiuto del lavoro
 “L’estetica del lavoro è lo spettacolo della merce umana” – Demetrios Stratos Bel pomeriggio quello di sabato 2 aprile al “Polpetta”, a Livorno. Era di scena il dibattito sul “rifiuto del lavoro”, organizzato da MaloXX, a cui ha partecipato Ottone Ovidi, autore del libro “Il rifiuto del Lavoro”, pubblicato da Bordeaux. La relazione di Ovidi si è sviluppata su due temi: da una parte la nascita e lo sviluppo dell’ideologia lavorista, di pari passo con l’affermazione dell’ideologia capitalista; dall’altra la tematica del rifiuto del lavoro sviluppata dall’Autonomia Operaia nella seconda metà degli anni ’70, sulla base delle pratiche diffuse nella... Leggi tutto

Per un nuovo modello di produzione

Per un nuovo modello di produzione
Società dei consumi e consumismo sono termini usati spesso per descrivere la società attuale.‭ ‬Non sono termini nuovi:‭ ‬si affermano in ambito sociologico a partire dagli anni‭ ‘‬50‭ ‬del secolo scorso ed hanno ispirato molte letture critiche,‭ ‬da H.‭ ‬Marcuse a J.‭ ‬Baudrillard.‭ ‬La critica del consumismo e della società dei consumi assume spesso una valenza etica e moralistica,‭ ‬e si traduce in rampogne contro la degenerazione dei costumi:‭ ‬sono abbastanza vecchio per ricordarmi compagni anziani brontolare contro i giovani che pensavano solo all’automobile e alla televisione,‭ ‬prima del‭ ‘‬68. Il termine consumismo,‭ ‬in quanto fenomeno economico-sociale si identifica con... Leggi tutto

Il futuro della società

Il futuro della società
‭“‬Non c’è più uno Stato,‭ ‬non c’è più un potere centrale superiore‭ (‬…‭) ‬c’è solo la forza collettiva risultante dalla federazione‭ (…) ‬i comuni godono della pienezza della loro indipendenza,‭ ‬c’è la vera anarchia‭” ‬J.‭ ‬Guillaume La Comune di Parigi oggi La ricorrenza della Comune di Parigi è caduta quest’anno in un periodo in cui emerge la crescente sfiducia delle masse nell’ordinamento giuridico e nelle forme di legittimazione delle classi di governo. Mentre si avvicinano le elezioni amministrative in importanti città,‭ ‬la paura maggiore per il ceto politico è rappresentato dal crescere dell’astensionismo.‭ ‬L’astensionismo segna una serie di novità nel... Leggi tutto
1 2 3 4 5 6