Search

Il razzismo di Salvini e quello di Sanchez

Il razzismo di Salvini e quello di Sanchez
A fronte della vergognosa offensiva razzista di Salvini capita spesso di sentire, da parte di qualche incauto militante “di sinistra”, elogiare la politica di accoglienza spagnola. È questo un entusiasmo che andrebbe molto stemperato. Il governo di Pedro Sánchez che l’11 giugno ha accolto in pompa magna i 630 migranti trasportati dall’Aquarius e respinti da tutti i paesi europei è lo stesso che usa regolarmente il pugno di ferro nei confronti dei profughi provenienti dal Marocco. La Spagna fa infatti ampio uso di un accordo siglato col Marocco nel lontano 1992 che prevede il respingimento senza troppe formalità entro 10... Leggi tutto

La vicenda della nave costiera "Diciotti"

La vicenda della nave costiera "Diciotti"
Dopo essere stata diversi giorni in mezzo al mare, la nave Diciotti della Guardia Costiera con a bordo i/le 177 migranti, attracca al molo di Levante del porto di Catania. Fin da subito nasce spontanea da parte delle individualità e dei gruppi politici catanesi l’idea di organizzare una iniziativa di solidarietà verso i/le migranti sopra la nave. Il famoso evento “Accogliamoli con un arancino” ha avuto una diffusione notevole, portando l’attenzione mediatica nazionale su quanto stava succedendo al porto. La nota positiva finisce qui perchè l’evento di per sé è stata una bella sceneggiata e passerella per i politici del... Leggi tutto

Nave Diciotti: sconfitto il governo 

Nave Diciotti: sconfitto il governo 
La grande manifestazione del 25 agosto al porto di Catania, nei pressi del molo ove era ormeggiata la nave della Guardia Costiera Diciotti ancora carica di 148 migranti, cui hanno partecipato circa 3000 persone, rappresenta un momento importante della forte mobilitazione messa in atto dalle realtà antirazziste catanesi e siciliane in questi giorni contro le politiche del governo e del ministro delle interiora Matteo Salvini. Anche se il presidio al porto è stato convocato sotto la parola d’ordine delle “Dimissioni di  Salvini”, a nostro parere debole e contraddittoria, come pure gli appelli alla Costituzione sentiti dal palco, da cui emerge... Leggi tutto

14 luglio Senza Patria a Ventimiglia manifestazione internazionale

14 luglio Senza Patria a Ventimiglia manifestazione internazionale
Almeno sette-ottomila manifestanti, qualcuno parla di diecimila, hanno sfilato in solidarietà ai migranti che cercano una vita migliore qui in Europa e a tutte le famiglie dei morti nell’attraversata del Mediterraneo e dei confini. Un’Europa sempre più con le frontiere blindate per i poveri, non per le merci; sempre più coacervo di politiche razziste ed autoritarie, verminaio dei Salvini, delle varie leghe e partiti nazionalisti (di destra, ma anche di sinistra!) di ogni Stato d’Europa. È da qualche anno che lo sdoganarsi di comportamenti apertamente razzisti si fa avanti in una mescola di sensazionalismo da giornale e chiacchiera da bar.... Leggi tutto

L’osceno spettacolo del bispensiero

L’osceno spettacolo del bispensiero
In perfetta continuità con quanto accaduto l’estate scorsa, la lunga estate calda in cui si è preparato il terreno a Minniti prima e a Salvini poi a furia di inchieste giornalistiche basate sul sentito dire e di inchieste giudiziare finite archiviate su inesistenti legami tra trafficanti e ONG, continua la campagna di terrorismo voluta dalla borghesia italiana. Lo spettacolo aumenta di intensità, il cambio di passo viene segnato dalla sostituzione dell’algido ministro Minniti con un tizio che sembra un imprenditore varesotto alticcio che si lancia in invettive contro gli immigrati durante una cena aziendale, tipico rappresentante della furbizia bottegaia. Si... Leggi tutto

Pogrom d'Italia

Pogrom d'Italia
Il censimento dei Rom, con tanto di schedatura a partire dai bambini, è uno dei cavalli di battaglia della Lega (ancora quando era Nordista e secessionista). Ci aveva provato già Maroni quando rivestiva lo stesso infame posto di comando di Salvini – Ministro dell’Interno, nel 2008. Al tempo alcuni prefetti si erano detti contrari e con questi ci fu un po’ di battibecco istituzionale, anche l’Europa aveva posto questioni di ordine legale ed etico, oltre a suscitare contrarietà in altri partiti d’opposizione (con non poche contraddizioni interne). Su questo tema Maroni spinse un bel po’ l’acceleratore e riuscì in alcune... Leggi tutto

Risultati inquietanti, paragoni stimolanti

Risultati inquietanti, paragoni stimolanti
Nella settimana che precede il ballottaggio del 24 giugno, esponenti più o meno alternativi, più o meno antagonisti, si sono espressi a favore di Serfogli, candidato del PD al Comune di Pisa, per impedire che divenga sindaco il candidato del centrodestra, esponente della Lega. Certo, i risultati delle ultime elezioni sono inquietanti: l’anno scorso, il centro destra ha conquistato Cascina, che ora ha un sindaco leghista; alle elezioni politiche del 4 marzo l’estrema destra (Lega e Fratelli d’Italia) ha ottenuto 10.966 voti, pari al 16,06 % del corpo elettorale; alle elezioni comunali avanza ancora e ottiene circa 700 voti in... Leggi tutto

Aquarius

Aquarius
La nave Aquarius della ONG SOS Mediterranee con a bordo 629 naufraghi provenienti dalla Libia, dopo due giorni di stallo in acque internazionali, trasborderà parte dei migranti su unità militari italiane, per dirigersi verso il porto spagnolo di Valencia.  Sembrava un’operazione come tante altre. L’Aquarius si è mossa in base alle indicazioni ricevute dal coordinamento della guardia costiera di Roma. Dopo aver salvato i passeggeri di due gommoni, uno già affondato, l’altro in grave difficoltà, ha accolto a bordo altre persone ripescate da unità della marina italiana.  In un primo tempo la guardia costiera aveva indicato Messina come approdo sicuro. L’Aquarius era in... Leggi tutto

Girandole elettorali ed astensionismo libertario

Girandole elettorali ed astensionismo libertario
A oramai un mese e mezzo dalle elezioni perdura l’incapacità di formare un nuovo governo. Cinque Stelle e Lega Nord battibeccano e si prendono le misure a vicenda per capire se potranno formare un governo insieme, Berlusconi taglia sulle sue reti televisive gli spazi di Del Debbio, Belpietro e Giordano, tanto per ricordare a Salvini che si la xenofobia gli ha portato voti ma che è pur sempre lui il padrone del vapore e delle frequenze Mediaset da cui passa buona parte della propaganda, diretta e indiretta, della Lega. Dalle parti del PD affilano i coltelli in attesa della redde... Leggi tutto

Il senso della russofilia in Italia

Il senso della russofilia in Italia
L’affermazione in Italia di due movimenti, Lega e 5 Stelle, percepiti all’estero come filorussi, con l’eventualità di un loro possibile accordo di governo, è probabilmente alla base dell’ennesima provocazione antirussa allestita dal governo britannico. Tutta la narrazione britannica, secondo cui una ex spia russa rifugiatasi nel Regno Unito sarebbe stata eliminata da Putin con un agente nervino, assume contorni fiabeschi, addirittura da nonsense. Già anni fa vi fu una vicenda analoga, il caso Litvinenko, un dissidente russo che anche lui sarebbe stato eliminato da Putin, quella volta con del polonio radioattivo. Alcuni hanno sarcasticamente commentato l’atteggiamento britannico trattandolo come una... Leggi tutto

Pregiudicati e cani rabbiosi

Pregiudicati e cani rabbiosi
Diverse aree della sinistra hanno commentato scandalizzate la visita di Silvio Berlusconi a Sergio Mattarella in occasione delle consultazioni per la scelta del nuovo presidente del consiglio. Per quanto mi riguarda, Berlusconi è un campione della classe dominante, né più né meno di tutti gli altri capibastone e gregari dei sedicenti “rappresentanti del popolo”. Il fatto che sia stato condannato dimostra solo che è stato più sfortunato di altri. Quello che però mi preoccupa di più è che lo stesso sdegno non venga dimostrato per le trattative tra i due principali candidati alla carica di primo ministro – Luigi Di... Leggi tutto

Chi vuole Salvini a Livorno?

Chi vuole Salvini a Livorno?
Il fascioleghista Salvini sarà a Livorno venerdì 23 febbraio per il proprio tour elettorale, egli stesso l’aveva provocatoriamente annunciato dopo la contestazione popolare alla fascista Meloni in Piazza Garibaldi con una dichiarazione che suonava come una minaccia per la città. Domenica 18 febbraio sulle pagine del quotidiano locale “Il Tirreno” si dava notizia che il 23 alle 14:30 è previsto un intervento del leader della Lega presso il centro culturale diocesano di Via delle Galere 35. Il giornale locale riporta anche che secondo i leghisti sarebbe stato difficile trovare uno spazio per far intervenire Salvini, “tra spazi pubblici già prenotati,... Leggi tutto

Le loro frontiere valgono bene un morto

Le loro frontiere valgono bene un morto
Retate in Stazione Centrale a Milano, più di centocinquanta fermati. Il giorno dopo, a Roma, un uomo 53enne, Nain Maguette, a cui i media e il comandante dei vigili capitolini si riferiscono come “ragazzo”, senegalese che vende qualche merce su di un telo dietro al Colosseo muore durante un’altra retata. Forse un attacco cardiaco, forse una caduta dovuta ai vigili urbani. Non importa il come: importa il perchè. E il perchè è semplice: vi è un’oggettiva unità di intenti e d’azione tra le principali forze politiche del paese, e dei loro mandanti padronali, nel condurre una guerra, totale, spietata e... Leggi tutto

Liberiamoci da fascisti e razzisti!

Liberiamoci da fascisti e razzisti!
Erano settimane che la Bologna antirazzista e antifascista organizzava iniziative “di avvicinamento” alla contestazione nei confronti della calata della destra nazionale: numerose assemblee pubbliche, diversi presidi e cortei, striscioni e manifesti appesi in giro per la città, scritte sui muri, biciclettate informative, il sabotaggio della linea ad alta velocità nella notte tra sabato 7 e domenica 8 novembre che ha causato nelle ore successive consistenti ritardi nella circolazione dei treni. L’obiettivo di tutti era quello di dare un caloroso benvenuto a quell’accozzaglia di post e neo fascismo pronta a “invadere” Bologna: dai più moderati ai più estremisti, da Forza Italia... Leggi tutto

Prove di nazi-leghismo‭

Prove di nazi-leghismo‭
Messe da parte le ridicole mitologie celtiche e la secessione del nord,‭ ‬fumo negli occhi per le torme leghiste durante il periodo Bossiano della Lega,‭ ‬il nuovo corso di Salvini si caratterizza per una virata verso la destra più becera e razzista nel tentativo di seguire le orme del Front National di Marine Le Pen,‭ ‬ma senza che,‭ ‬per il momento,‭ ‬si sia verificata quella travolgente crescita che il suo leader si aspettava. Nei fatti,‭ ‬la Lega di Salvini è però riuscita a stringere alleanze elettorali con i partitini della destra‭ (‬Fratelli d’Italia ecc.‭) ‬e con Casa Pound,‭ ‬cosa che... Leggi tutto
1 2 3 4