Search

Inno del primo maggio

Inno del primo maggio
 L’Inno del Primo Maggio fu scritto da Pietro Gori sulla base della melodia del Va’ pensiero, il coro del Nabucco verdiano, nel 1892, nel carcere milanese di San Vittore dove era stato rinchiuso preventivamente Vieni o Maggio t’aspettan le genti ti salutano i liberi cuori dolce Pasqua dei lavoratori vieni e splendi alla gloria del sol Squilli un inno di alate speranze al gran verde che il frutto matura a la vasta ideal fioritura in cui freme il lucente avvenir Disertate o falangi di schiavi dai cantieri da l’arse officine via dai campi su da le marine tregua tregua all’eterno... Leggi tutto

Chi ha paura di Pietro Gori?

Chi ha paura di Pietro Gori?
Sabato 3 febbraio a Portoferraio, Isola d’Elba, in Piazza Pietro Gori è stata posta una nuova targa dedicata a Giovanni Ageno, ex-sindaco di Forza Italia ormai defunto a cui la piazza è stata reintitolata dall’attuale giunta comunale di destra. La cosa si preparava da tempo, ma solo con pochi giorni di anticipo è stata data la notizia che con una solenne cerimonia sarebbe stata inaugurata la nuova targa toponomastica della piazza antistante alla Biscotteria, dove ha sede il Municipio, che da quel momento si sarebbe chiamata Piazza Giovanni Ageno, e non più Piazza Pietro Gori. La scelta della giunta comunale... Leggi tutto

Un appello in difesa di piazza Pietro Gori a Portoferraio

Un appello in difesa di piazza Pietro Gori a Portoferraio
I giornali del 30 gennaio riportano la notizia che la Giunta comunale di Portoferraio ha deciso di dedicare all’ex sindaco Giovanni Ageno la Piazza antistante il municipio che, dal 1946, ospita la lapide dell’artista Arturo Dazzi dedicata a Pietro Gori. La lapide dell’artista è, come si sa, un omaggio che i cittadini di Portoferraio vollero offrire nel 1913 alla memoria del “poeta dell’anarchia” e dell’avvocato dei “diseredati”. Negli anni a noi più recenti poi quella piazza ha preso giustamente il suo nome. All’inizio abbiamo pensato ad una fake news, una delle tante che circolano in queste settimane di campagna elettorale,... Leggi tutto

Pietro Gori e il Primo Maggio

Pietro Gori e il Primo Maggio
Il Primo Maggio oggi è una festa come le altre,i governi,la chiesa,i partiti fanno di tutto per nascondere la natura internazionale,proletaria,rivoluzionaria. Il Congresso Operaio Internazionale,riunito a Parigi nel1889,accetta la proposta delle organizzazioni operaie degli USA per una giornata internazionale di lotta per le otto ore di lavoro,giornata da tenersi ogni primo di maggio,per ricordare la manifestazione operaia repressa nel sangue tre anni prima a Chicago e i sei anarchici condannati a morte come organizzatori della manifestazione.George Engel,AdolphFischer,Albert R.Parsons eAugustSpies saranno impiccati l’11 novembre del 1887,Louis Lingg si suiciderà in carcere il giorno prima dell’esecuzione,Michael Schwabe Samuel Fielden avranno la condanna... Leggi tutto

Idea d'amor, impressioni di uno spettatore

Idea d'amor, impressioni di uno spettatore
Giovedì 1° ottobre è stata per me l’ultima sera della cavalcata iniziale di “Idea d’Amor”; stasera 2 ottobre ci sarà l’ultima replica, al Teatro Officina Refugio, ma probabilmente non farò in tempo a ritornare da Firenze, dalla Vetrina dell’Editoria anarchica. Mi fa piacere quindi stamani fare un primo bilancio dell’esperienza che mi ha portato, per la prima volta e in un certo senso, dall’altra parte. Non ho una grande esperienza di teatro, ma se dovessi definire sinteticamente che tipo di spettacolo si troverà di fronte chi assisterà ad “Idea d’Amor” direi che è una via di mezzo tra il “teatro... Leggi tutto

Anarchia e delitto

Anarchia e delitto
Pietro Gori trasformò l’immagine dell’anarchismo,‭ ‬liberandolo dal cliché del bombarolo e del violento caro ai poliziotti e ai giornalisti prezzolati,‭ ‬diventando l’alfiere dell’anarchismo operaio e organizzatore.‭ Ma come è stato possibile che questo giovane di buona famiglia,‭ ‬avviato ad una brillante professione di avvocato,‭ ‬si trasformasse in un agitatore ed organizzatore,‭ ‬perseguitato dai governi e dalle polizie di mezzo mondo,‭ ‬e acclamato dalle folle che assistevano alle sue conferenze e ai suoi comizi‭? ‬Proprio lo studio del diritto,‭ ‬la ricerca scientifica sulle cause della criminalità sono state fondamentali nella sua maturazione politica,‭ ‬oltre alla frequentazione dell’effervescente ambiente pisano di quegli... Leggi tutto

Pietro Gori a teatro

Pietro Gori a teatro
Pietro Gori a teatro Giovedì 24 settembre prossimo venturo debutterà a Livorno lo spettacolo teatrale “Idea d’amor – libere visioni dell’anarchico Pietro Gori”, al Teatro Officina Refugio. Le rappresentazioni proseguiranno fino al 30, ed avranno inizio alle ore 22. L’idea dello spettacolo comincia a formarsi nel gennaio, dopo l’iniziativa organizzata dalla Fondazione Gaber e dal Comune di Rosignano Marittimo; gli anarchici livornesi hanno sentito la necessità di un’iniziativa che rievocasse Pietro Gori al di fuori del cliché del cavaliere dell’ideale, resistuendolo nella sua dimensione personale e di militante, di organizzatore, di rivoluzionario. Le istituzioni che oggi celebrano Pietro Gori sono... Leggi tutto

Eredità di un rivoluzionario

Eredità di un rivoluzionario
Sabato‭ ‬14‭ ‬agosto era il centocinquantesimo anniversario della nascita di Pietro Gori.‭ ‬Gli organizzatori dell Festa Rossa di Perignano,‭ ‬in provincia di Pisa,‭ ‬hanno deciso di ricordare questa data invitando il Coro Garibaldi d’Assalto di Livorno,‭ ‬Claudia Pinelli,‭ ‬Davide Giromini e la Maledizione,‭ ‬Tiziano Antonelli.‭ ‬Quello che segue è l’intervento di Tiziano Antonelli. Pietro Gori è stato un protagonista delle vicende del movimento operaio e socialista,‭ ‬in Italia e in varie parti del mondo,‭ ‬nel periodo che va dal‭ ‬1885‭ ‬al‭ ‬1911. La formula di‭ “‬cavaliere dell’ideale‭” ‬mette l’accento solo su alcuni aspetti dell’azione di questo militante anarchico,‭ ‬teorico,‭ ‬agitatore... Leggi tutto