Search

Nogarin e la macchina

Nogarin e la macchina
Il traffico e la sosta nella città di Livorno, soprattutto delle autovetture private, ha subito in questi ultimi giorni quella che il sindaco Nogarin definisce “una vera e propria rivoluzione”. È difficile criticare le scelte dell’autorità per quello che riguarda il traffico privato: si rischia di passare per difensori di un sistema inefficiente, dissipativo e dannoso. Sappiamo d’altra parte che questo sistema ha profonde cause sociali, che arrivano alla contrapposizione tra città e campagna. Di fronte a queste cause sociali, le amministrazioni locali possono solo proporre palliativi più o meno efficaci. Del resto, ho l’impressione che dietro questa iniziativa ci... Leggi tutto

Braccialetti di classe

Braccialetti di classe
“Lavoratore produttivo è colui che aumenta direttamente la ricchezza del padrone” (Malthus, Principles of Political Economy). I braccialetti elettronici, che la ditta appaltatrice imporrà agli spazzini di Pisa e Livorno, ci dicono molte cose: su questi lavoratori, sull’internet delle cose, sul ruolo delle amministrazioni locali. I braccialetti elettronici Come sostiene il periodico livornese “Senza Soste” (http://www.senzasoste.it/aamps-amazon-vergogna/), l’Avr-Manutencoop, alleanza di imprese che ha in appalto la pulizia delle strade nelle due città, “ha sviluppato un sistema informativo di gestione per assegnare i compiti aziendali e, sul suo sito, afferma di implementare sistemi Iot (internet delle cose, in poche parole internet legata... Leggi tutto

Basta morti, basta sfruttamento

Basta morti, basta sfruttamento
Siamo vicini ai familiari e agli amici delle vittime di questa nuova strage nel porto di Livorno. Il deposito costiero Neri, impianto di cui si prospetta un ulteriore ampliamento, è composto di numerosi serbatoi (l’esplosione è avvenuta nel n°62), soggetti a frequenti cambi dei prodotti stoccati e questi cambiamenti comportano una serie di manovre ad alto rischio perché i prodotti sono altamente infiammabili, esplosivi, etc. Questo deposito è in una zona dove ci sono altre attività industriali ad alto rischio, vicino a una raffineria e in una zona di passaggio anche per i cittadini, che sopratutto nella stagione estiva, si... Leggi tutto

Non Una di Meno Livorno presenta il Piano e si presenta alla città

Non Una di Meno Livorno presenta il Piano e si presenta alla città
Giovedì 22 febbraio a Livorno, presso la biblioteca comunale Bottini dell’Olio, abbiamo presentato alla città il Piano femminista contro la violenza maschile sulle donne e la violenza di genere. Oltre a qualche cenno sulla storia del movimeto e sul cammino percorso fino ad oggi, abbiamo voluto esporre la genesi e il percorso di questo piano di lavoro, elaborato dal basso, frutto di confronto tra posizioni anche dissonanti, capace di sintesi su temi trasversali nei quali la violenza si combina con altre problematiche e tocca tutti i campi della nostra vita. Dal conservatorismo educativo, al lavoro, all’immigrazione, alla salute, alla necessità... Leggi tutto

Chi vuole Salvini a Livorno?

Chi vuole Salvini a Livorno?
Il fascioleghista Salvini sarà a Livorno venerdì 23 febbraio per il proprio tour elettorale, egli stesso l’aveva provocatoriamente annunciato dopo la contestazione popolare alla fascista Meloni in Piazza Garibaldi con una dichiarazione che suonava come una minaccia per la città. Domenica 18 febbraio sulle pagine del quotidiano locale “Il Tirreno” si dava notizia che il 23 alle 14:30 è previsto un intervento del leader della Lega presso il centro culturale diocesano di Via delle Galere 35. Il giornale locale riporta anche che secondo i leghisti sarebbe stato difficile trovare uno spazio per far intervenire Salvini, “tra spazi pubblici già prenotati,... Leggi tutto

Il martedì grasso di Giorgia Meloni

Il martedì grasso di Giorgia Meloni
In tempi di campagna elettorale si sa che ogni candidato le prova tutte per farsi pubblicità, per questo martedì 13 febbraio Giorgia Meloni ha fatto tappa per il suo tour elettorale a Livorno. Quella mattina stessa a Livorno i giornali annunciavano che la candidata di Fratelli d’Italia, il partito erede del MSI, sarebbe arrivata alle 16 in Piazza Garibaldi per una “passeggiata” nel quartiere per incontrare residenti e commercianti prima di andare a Pontedera. Poco dopo le 15 alcune decine di persone già si trovavano nella piazza che si apre verso il fosso reale, di fronte alle mura della Fortezza... Leggi tutto

Mamma che fiction

Mamma che fiction
Lo scatolone televisivo ce l’ha mostrata in tutta la salsamelassa-fiction che era possibile, da cui abbiamo ricavato delle grandi verità. Livorno dunque è solo Accademia navale e lungomare. Non esistono quartieri popolari, case normali, periferie etc., per non parlare di tutte le altre e più pesanti problematiche. Solo un bel salotto con un mastodontico soprammobile che è l’Accademia navale. Personaggio chiave della storia un ufficiale della marina militare strafigo, alto-bello-sicuro di sé. È un po’ rigido sì, perché un militare deve esserlo, disciplina e serietà lo impongono, però sa gestire le donne, perché la caserma è una grande scuola di... Leggi tutto

Basta morire per i disastri ambientali

Basta morire per i disastri ambientali
Sabato 18 novembre si è tenuto un corteo a Livorno sulla questione dei disastri ambientali. Di seguito il volantino diffuso dai nostri compagni e compagni e sotto l’appello di convocazione. La redazione SOLIDARIETÀ E LOTTA La notte tra il 9 e il 10 settembre ha segnato questo territorio e chi lo abita. Ha segnato coloro che nell’alluvione hanno perso qualcosa, in alcuni casi tutto. Ha segnato l’intera città, sia per lo sforzo di solidarietà concreta e spontanea che subito si è sviluppata, sia perché si è reso a tutti evidente la responsabilità e l’indifferenza dei padroni, delle istituzioni e delle... Leggi tutto

Sciopero Generale a Livorno

Sciopero Generale a Livorno
Oggi a Livorno circa 500 persone in piazza per il corteo organizzato da Unicobas e USB. Hanno preso parte alla manifestazione studenti e operai, lavoratori della scuola e portuali, disoccupati, precari e sfrattati che vivono nelle occupazioni. Da molti anni non si vedeva in città un corteo come questo, tanto partecipato e rappresentativo dell’opposizione al governo presente in città, sui posti di lavoro, nelle scuole. Da segnalare che alla MAGNA di Guasticce la direzione della fabbrica ha chiamato a lavorare gli interinali per sostituire i numerosi scioperanti e continuare la produzione. Questa è una parte del comunicato a sostegno dello... Leggi tutto

4 novembre: Contro ogni guerra, contro ogni esercito

4 novembre: Contro ogni guerra, contro ogni esercito
Il 4 novembre a Livorno si è svolto con successo un presidio antimilitarista indetto dall’assemblea di Non una di meno di Livorno. Di seguito il volantino diffuso dai nostri compagni e compagne. Lo stato italiano è in guerra, a circa 14000 unità ammonta il personale impiegato in missioni militari. Se metà sono impegnati all’estero, come truppe di aggressione e occupazione in molti paesi tra cui Libia, Iraq, Libano, Afghanistan, un’altra metà sono impegnati nell’operazione “Strade Sicure” e pattugliano in assetto da guerra le strade, le piazze e le stazioni delle nostre città. 64 milioni di euro il giorno. Ecco quanto... Leggi tutto

Alluvione: i disastri non piovono mai dal cielo

Alluvione: i disastri non piovono mai dal cielo
Le autorità cittadine e i padroni della terra e del cemento hanno chiare responsabilità. Organizziamoci contro la devastazione del territorio e delle nostre vite. Ad un mese dall’alluvione che ha colpito numerose zone della città di Livorno e alcune località vicine, provocando nove morti e ingenti danni, è possibile fare alcune valutazioni su questi tragici avvenimenti. Riteniamo che sia indispensabile avviare un dibattito aperto e serio sulle cause, gli effetti e le responsabilità di quanto è avvenuto, che consideri anche il modo in cui viene gestito il territorio. Un confronto che possa dare spazio all’inchiesta, alla denuncia e alla mobilitazione,... Leggi tutto

Cronache dal disastro

Cronache dal disastro
Come avrete ormai saputo dagli organi di (dis)informazione, domenica mattina i quartieri sud di Livorno sono stati letteralmente affondati da più di 200 mm di pioggia, caduta in circa tre ore. La situazione è ancora molto difficile: ci sono strade bloccate nel quartiere di Collinaia, mentre Limoncino è irraggiungibile per due ponti crollati, Montenero bassa è ancora in emergenza così come le zone circostanti e ci sono ancora grossi problemi su parte della Variante; anche Quercianella ha avuto danni con il ponte di Chioma crollato. Questa prevedibile tragedia ha purtroppo fatto contare – al momento – quasi una decina di... Leggi tutto

La lezione di Roma sulla polizia democratica

La lezione di Roma sulla polizia democratica
Quanto è avvenuto a Roma a partire dal 19 agosto scorso, quando è iniziato lo sgombero di uno stabile di proprietà di un fondo di investimento occupato da dei rifugiati etiopi ed eritrei, ha reso evidente quanto accade quotidianamente in tutto il paese. La violenza esercitata per mettere in atto lo sgombero dei rifugiati in Via Curtatone, l’accanimento contro coloro che dopo lo sgombero erano rimasti in Piazza Indipendenza, il barbaro inseguimento a Termini di persone a cui ufficialmente lo Stato italiano sta garantendo la tutela dell’asilo per le persecuzioni che subiscono nei propri paesi d’origine, ma che vengono anche... Leggi tutto

Contro le imposizioni del governo, contro i tagli. Lottiamo per la salute!

Contro le imposizioni del governo, contro i tagli. Lottiamo per la salute!
volantino diffuso in questi giorni a Livorno al banchetto sugli Scali del Refugio https://collettivoanarchico.noblogs.org/post/2017/07/29/contro-le-imposizioni-del-governo-contro-i-tagli-lottiamo-per-la-salute/ Il decreto sui vaccini varato dal governo non è che l’ennesima misura – questa volta particolarmente odiosa – con cui si entra d’autorità nella libera scelta, si impongono comportamenti e terapie, si limitano diritti, si disciplina la vita dei singoli, si esasperano le forme di controllo. La scusa di questo nuovo atto di autorità è, ancora una volta, quella dell’emergenza. Infatti anche per questo provvedimento viene agitata l’emergenza sicurezza che tanto funziona in ogni  caso, che si parli di migranti, di guerre o, appunto, di salute... Leggi tutto
1 2 3 4 5