Search

Niente pace per il popolo curdo

Niente pace per il popolo curdo
Grazie ad una informazione quantomeno reticente e tardiva,‭ ‬negli ultimi mesi lo stato turco ha potuto bombardare e massacrare impunemente la popolazione curda entro i suoi stessi confini. Non senza ragione l’Ufficio di informazione del Kurdistan in Italia‭ (‬UIKI‭) ‬si chiedeva:‭ “‬L’obiettivo principale della UE non dovrebbe essere quello di proteggere i diritti umani fondamentali,‭ ‬la democrazia e la pace‭?”‬.‭ ‬sollecitando quindi i responsabili politici europei a:‭ “‬condannare le azioni dello Stato turco e portare questi criminali di guerra davanti ai vostri tribunali‭”‬.‭ ‬Speranza vana,‭ ‬presumibilmente,‭ ‬dato che la Turchia,‭ ‬membro della Nato,‭ ‬difficilmente verrà mai giudicata da un tribunale... Leggi tutto

"Quando parliamo di destabilizzare un sistema…"

"Quando parliamo di destabilizzare un sistema…"
Introduzione di Norma Santi Nelle prime due settimane di marzo,‭ ‬la sociologa curda Dilar Dirik,‭ ‬ha tenuto diverse conferenze presso alcune università italiane sviluppando alcuni aspetti del movimento di liberazione curdo,‭ ‬con particolare attenzione al movimento delle donne curde ed alla jineologia,‭ ‬scienza o paradigma delle donne.‭ ‬In occasione di questo viaggio ho incontrato Dilar che,‭ ‬prima di partire,‭ ‬ha lasciato un suo contributo per Umanità Nova. Dilar Dirik è ricercatrice al Dipartimento di Sociologia presso l’Università di Cambridge.‭ ‬Laureata in Storia e Scienze Politiche,‭ ‬seconda laurea in Filosofia,‭ ‬ha scritto una tesi in Studi Internazionali in cui ha confrontato... Leggi tutto

Il martello di Kawa

Il martello di Kawa
Il martello di Kawa La Federazione Anarchica Torinese ha curato un dossier sulle ditte italiane in Turchia, sulle aziende turche in Italia. Il Dossier è stato presentato in anteprima alla festa del Newroz il 20 marzo a Torino. Chi lo volesse ricevere o fosse interessato a collaborare alla prossima più completa edizione ci contatti. Federazione Anarchica Torinese corso Palermo 46, Torino. Le riunioni, aperte as tutti gli interessati si svolgono ogni giovedì alle 21 fai_to@inrete.it 338 6594361 www.anarresinfo.noblogs.org Di seguito l’introduzione del fascicoletto: Gettiamo sabbia nell’ingranaggio per inceppare la macchina della repressione, per fermare i massacri. In solidarietà alle popolazioni... Leggi tutto

Kurdistan: la lotta continua

Kurdistan: la lotta continua
SCIOPERO DELLA FAME DEI PRIGIONIERI CURDI I prigionieri curdi del PKK e le prigioniere curde del PAJK (Partito della Liberazione delle Donne del Kurdistan) hanno iniziato uno sciopero della fame nelle prigioni turche dove sono rinchiusi. Lo sciopero si preannuncia a tempo indeterminato e in alternanza, a turno. Deniz Kaya, parlando a nome del PKK e del PAJK, ha dichiarato che questa protesta dei prigionieri va interpretata come un “avvertimento” al presidente turco Recep Tayyp Erdogan e al governo AKP. Con questo sciopero i prigionieri intendono rivendicare “il riconoscimento dell’autonomia per il popolo curdo e le liberazione di Abdullah Ocalan”.... Leggi tutto

Una pratica di lotta e organizzazione

Una pratica di lotta e organizzazione
PROLOGO Quando riceviamo notizie della resistenza kurda a Kobane e negli altri due cantoni autonomi nella regione del Rojava,‭ ‬in un angolo della memoria e della coscienza esse ci riportano alla guerra ed alla rivoluzione spagnola.‭ ‬Le comuni egualitarie dell’Aragona,‭ ‬le dignitose barricate e l’autogestione a Barcellona,‭ ‬il grido di Buenaventura Durruti nella difesa di Madrid:‭ “‬Portiamo dentro di noi un mondo nuovo‭; ‬e quel mondo sta crescendo in questo stesso istante‭”‬. Ritrovo varie similitudini,‭ ‬che sono il nucleo di molti processi di cambiamento:‭ ‬il popolo in armi,‭ ‬organizzato in battaglioni popolari‭; ‬il ruolo di spicco delle donne in tutti... Leggi tutto

Autonomia, resistenza e solidarietà

Autonomia, resistenza e solidarietà
“l’Autonomia Democratica è diventata la pratica quotidiana di milioni di donne e di uomini…‭” Domanda:‭ ‬Un aggiornamento.‭ ‬Cosa è cambiato da qualche tempo a questa parte‭ (‬ricordo i molti editoriali,‭ ‬anche recentemente,‭ ‬sull’eroica resistenza curda contro Isis‭)? ‬Ma contemporaneamente negli ultimi mesi le città curde venivano poste sotto assedio dall’esercito turco‭ (‬come corollario:‭ ‬coprifuoco,‭ ‬repressione,‭ ‬vittime civili…‭) ‬senza che da parte dell’opinione pubblica internazionale‭ (‬penso soprattutto a Unione Europea e Stati Uniti‭) ‬si levassero adeguate condanne.‭ ‬Perché,‭ ‬a vostro avviso,‭ ‬due pesi e due misure‭? Risposta:‭ ‬Effettivamente registriamo un atteggiamento a due facce da parte dell’Europa e degli Stati Uniti,‭... Leggi tutto

Ginevra, sospesi colloqui per la spartizione della Siria

Ginevra, sospesi colloqui per la spartizione della Siria
Il 5 febbraio l’esercito turco ha attaccato con armi pesanti la città di Tell Abyad (Girê Spî) in Rojava, il Kurdistan occidentale in territorio siriano, dispiegando in Turchia le proprie truppe nella città di confine di Akçakale. Già il 20 gennaio numerosi colpi di artiglieria sparati dall’esercito turco hanno colpito a Tell Abyad il quartier generale delle YPG, le Unità di Protezione del Popolo che controllano la città dal giungo 2015, quando, dopo aver sconfitto le truppe dello Stato Islamico, sono riusciti a ricongiungere i cantoni di Cezire e Kobane della Rojava. In un recente comunicato l’ufficio stampa delle YPG... Leggi tutto

#Boicottturkey

#Boicottturkey
Negli ultimi mesi lo stato turco ha commesso crimini di guerra contro il suo stesso popolo ed i curdi: ne sono alcuni esempi le stragi di stato messe in atto nelle piazze durante le manifestazioni di protesta, le città ed i quartieri che sono stati bombardati e sono sotto coprifuoco. Centinaia sono stati i morti, la maggior parte civili, bambini e donne. Da un dossier prodotto dal Human Rights Foundation of Turkey (TIHV) oltre duecentomila persone hanno dovuto lasciare le loro case. Le maggiori atrocità sono avvenute nelle regioni del sud est, al confine con la Siria (Bakur), a maggioranza... Leggi tutto

Ne uccide più il silenzio che lo Stato

Ne uccide più il silenzio che lo Stato
Lo scorso‭ ‬21‭ ‬gennaio,‭ ‬John Dalhuisen,‭ ‬di Amnesty International,‭ ‬in riferimento al violento assalto del governo turco contro le città e i quartieri curdi,‭ ‬ha dichiarato‭ “‬…‭ ‬Le operazioni attualmente in corso,‭ ‬col coprifuoco giorno e notte,‭ ‬stanno mettendo in pericolo la vita di decine di migliaia di persone e iniziano ad assomigliare a una punizione collettiva.‭” ‬Colpisce il verbo iniziare associato alla Turchia in generale e alla questione turco-curda in particolare.‭ ‬Più che inizio qui si tratta di un‭ “‬compimento‭” ‬dell’instaurazione di un regime autoritario da parte di Recep Tayyip Erdogan e della sua cricca,‭ ‬che con tutti gli... Leggi tutto

Con i curdi

Con i curdi
‭«‬Con la rivoluzione curda.‭ ‬Contro la guerra e la strategia del terrore‭»‬.‭ ‬Così recitava lo striscione di apertura della manifestazione che,‭ ‬il‭ ‬12‭ ‬Dicembre,‭ ‬ha attraversato il centro di Palermo e alla quale hanno partecipato quasi mille persone provenienti da tutta la Sicilia.‭ ‬Studenti,‭ ‬associazioni,‭ ‬comitati di base,‭ ‬realtà politiche,‭ ‬partiti,‭ ‬sindacati,‭ ‬centri sociali hanno raccolto con entusiasmo l’appello lanciato dal comitato‭ “‬Palermo solidale con il popolo curdo‭” ‬che ha organizzato una mobilitazione di tre giorni articolata in momenti e contesti differenziati ma collegati da un unico filo conduttore:‭ ‬la solidarietà internazionalista al popolo curdo e alla sua lotta per... Leggi tutto

Per non dimenticare

Per non dimenticare
A Milano la Manifestazione del‭ ‬12‭ ‬dicembre Nel pomeriggio del‭ ‬12‭ ‬dicembre si è svolto a Milano il tradizionale corteo nell’anniversario della strage di Piazza Fontana,‭ ‬aperto‭ ‬come sempre‭ ‬dallo striscione anarchico che ricorda che‭ “‬Pinelli‭ ‬assassinato,‭ ‬Valpreda‭ ‬innocente e piazza Fontana una strage di Stato‭”‬.‭ ‬Il corteo come sempre è partito da Porta Venezia attraversando le vie del centro,‭ ‬fino a passare tra il Palazzo Comunale e la Scala,‭ ‬girando nei pressi di piazza Duomo fino a concludere in piazza Fontana.‭ ‬Un corteo molto vivace e comunicativo e particolarmente numeroso.‭ ‬Si parla di una partecipazione di circa‭ ‬4‭ ‬mila... Leggi tutto

Solidarietà alla lotta della Rojava

Solidarietà alla lotta della Rojava
‬Sabato‭ ‬21‭ ‬si è tenuta a Milano,‭ ‬nei locali della Federazione Anarchica Milanese/Ateneo Libertario,‭ ‬l’annunciata giornata di solidarietà alla lotta della Rojava,‭ ‬organizzata con la collaborazione della Comunità curda locale.‭ ‬Numerosi i partecipanti,‭ ‬oltre il limite di capienza del salone,‭ ‬partecipato il dibattito che si è protratto oltre le due ore e mezza accompagnato dalla visione del video‭ ‘‬Her yer Kobane‭’ ‬di Giacomo Sini,‭ ‬apprezzatissima la cena tradizionale curda,‭ ‬ricca di ingredienti e di sapori.‭ ‬Il dibattito ha preso il via con l’intervento della compagna Hazal che,‭ ‬dopo un riassunto delle vicende che hanno portato all’evoluzione dei metodi e dei... Leggi tutto

Kobane a Palermo

Kobane a Palermo
Il prossimo‭ ‬14‭ ‬dicembre,‭ ‬il Comune di Palermo conferirà la cittadinanza onoraria al presidente curdo Abdullah Ocalan.‭ ‬Si tratta di un riconoscimento che suggella‭ – ‬anche dal punto di vista istituzionale‭ – ‬l’importanza dell’impegno profuso dal comitato‭ ‬Palermo solidale con il popolo curdo in circa un anno di attività di sensibilizzazione e controinformazione sulla causa del popolo curdo. Quando ancora le violenze dello Stato islamico erano comunemente percepite come lontane manifestazioni di ferocia,‭ ‬consumate tra i sassi di deserti e villaggi del tutto sconosciuti ai più,‭ ‬questo comitato palermitano‭ – ‬formato da cittadini e militanti di diversa estrazione culturale e... Leggi tutto

Roma.‭ ‬Il terrore di stato non ferma la nostra lotta‭!

Roma.‭ ‬Il terrore di stato non ferma la nostra lotta‭!
Il‭ ‬31‭ ‬ottobre ed il‭ ‬1‭ ‬novembre ci sono state in tutta Italia manifestazioni ed iniziative di solidarietà con il popolo curdo in risposta all’appello globale per la pace e la libertà.‭ ‬A Pordenone,‭ ‬Palermo,‭ ‬Torino,‭ ‬Milano,‭ ‬Bologna,‭ ‬Firenze,‭ ‬Venezia e Roma‭ ‬migliaia sono le persone che hanno marciato.‭ ‬Il corteo di Roma è partito da piazza Esquilino ed è sfilato per le vie del centro con slogan,‭ ‬canti ed interventi dal camion che ha aperto il corteo con la comunità curda in prima fila.‭ ‬Migliaia di manifestanti hanno chiuso la manifestazione in piazza SS.‭ ‬Apostoli con interventi dai microfoni‭... Leggi tutto

Friuli Venezia Giulia solidale con la Rojava

Friuli Venezia Giulia solidale con la Rojava
Continuano senza sosta le iniziative di solidarietà e appoggio alla lotta in Rojava e Turchia,‭ ‬che vede i curdi di quei territori assieme ad altre popolazioni lì residenti battersi contro l’Is e lo stato turco.‭ ‬Una lotta per la propria libertà ma anche per continuare il processo rivoluzionario del confederalismo democratico.‭ ‬Dopo il riuscito corteo regionale del‭ ‬12‭ ‬settembre a Trieste e il nuovo giro di conferenze di esponenti di Uiki tenutosi fra il‭ ‬22‭ ‬e il‭ ‬24‭ ‬ottobre‭ (‬che ha permesso di approfondire in particolari i vari aspetti di autogestione e metodo assembleare e federalista che stanno sperimentando e... Leggi tutto
1 2 3 4 5 6