Search

Cuba: la fine dell’incanto sociale della “Rivoluzione”

Cuba: la fine dell’incanto sociale della “Rivoluzione”
L’incanto sociale repressivo che teneva pacificato il museo di gran parte della sinistra internazionale è svanito. Con la “rivoluzione cubana”, e alla faccia della sua immagine benevola, lo “Stato cubano” è emerso pubblicamente, in tutta la sua crudezza repressiva. Lo Stato cubano che ha creato – per contrastare l’imperialismo yankee – una polizia politica onnipresente che opprime la società tenuta sotto il suo controllo. Lo Stato cubano distruttore – in nome del socialismo – di tutte le organizzazioni popolari e operaie che, con le loro storie di lotta, hanno fatto le conquiste socialiste. Lo Stato cubano che ha fatto della... Leggi tutto

La nostra autorità è la nostra coscienza

La nostra autorità è la nostra coscienza
Domenica 24 febbraio si è tenuto a Cuba il referendum sulla nuova Costituzione. Questa è la posizione, alla vigilia del referendum, espressa dalle compagne e dai compagni del Laboratorio Libertario Alfredo López Come anarchic* crediamo che una Costituzione, così come la si intende nella cultura egemonica, sia una norma che garantisca un patto sociale legato a strutture autoritarie, a nuclei di potere, o a discriminazioni. Non riuscirà mai a rappresentarci. A Cuba abbiamo già una storia di costituzioni fallite che hanno lasciato più aspettative che risultati pratici. Il nuovo modello costituzionale cubano accentua tutti questi errori, dal momento che struttura... Leggi tutto