Search

Kobane a Palermo

Kobane a Palermo
Il prossimo‭ ‬14‭ ‬dicembre,‭ ‬il Comune di Palermo conferirà la cittadinanza onoraria al presidente curdo Abdullah Ocalan.‭ ‬Si tratta di un riconoscimento che suggella‭ – ‬anche dal punto di vista istituzionale‭ – ‬l’importanza dell’impegno profuso dal comitato‭ ‬Palermo solidale con il popolo curdo in circa un anno di attività di sensibilizzazione e controinformazione sulla causa del popolo curdo. Quando ancora le violenze dello Stato islamico erano comunemente percepite come lontane manifestazioni di ferocia,‭ ‬consumate tra i sassi di deserti e villaggi del tutto sconosciuti ai più,‭ ‬questo comitato palermitano‭ – ‬formato da cittadini e militanti di diversa estrazione culturale e... Leggi tutto

Roma.‭ ‬Il terrore di stato non ferma la nostra lotta‭!

Roma.‭ ‬Il terrore di stato non ferma la nostra lotta‭!
Il‭ ‬31‭ ‬ottobre ed il‭ ‬1‭ ‬novembre ci sono state in tutta Italia manifestazioni ed iniziative di solidarietà con il popolo curdo in risposta all’appello globale per la pace e la libertà.‭ ‬A Pordenone,‭ ‬Palermo,‭ ‬Torino,‭ ‬Milano,‭ ‬Bologna,‭ ‬Firenze,‭ ‬Venezia e Roma‭ ‬migliaia sono le persone che hanno marciato.‭ ‬Il corteo di Roma è partito da piazza Esquilino ed è sfilato per le vie del centro con slogan,‭ ‬canti ed interventi dal camion che ha aperto il corteo con la comunità curda in prima fila.‭ ‬Migliaia di manifestanti hanno chiuso la manifestazione in piazza SS.‭ ‬Apostoli con interventi dai microfoni‭... Leggi tutto

Friuli Venezia Giulia solidale con la Rojava

Friuli Venezia Giulia solidale con la Rojava
Continuano senza sosta le iniziative di solidarietà e appoggio alla lotta in Rojava e Turchia,‭ ‬che vede i curdi di quei territori assieme ad altre popolazioni lì residenti battersi contro l’Is e lo stato turco.‭ ‬Una lotta per la propria libertà ma anche per continuare il processo rivoluzionario del confederalismo democratico.‭ ‬Dopo il riuscito corteo regionale del‭ ‬12‭ ‬settembre a Trieste e il nuovo giro di conferenze di esponenti di Uiki tenutosi fra il‭ ‬22‭ ‬e il‭ ‬24‭ ‬ottobre‭ (‬che ha permesso di approfondire in particolari i vari aspetti di autogestione e metodo assembleare e federalista che stanno sperimentando e... Leggi tutto

Firenze cronache per Kobane e Rojava‭

Firenze cronache per Kobane e Rojava‭
‬Sabato‭ ‬24‭ ‬ottobre si è tenuta presso il CSA next-Emerson l’iniziativa di finanziamento per i progetti nel Rojava della Luna Rossa Kurda‭ (‬scuola,‭ ‬spazio donne,‭ ‬spazio giochi bimbi,‭ ‬ospedale‭)‬.‭ ‬Promossa,‭ ‬assieme al CSA,‭ ‬dalle compagne e dai compagni della sezione di Firenze dell‭’ ‬USI-Ait e dell’Ateneo Libertario con la partecipazione e il contributo dello spazio autogestito universitario‭ “‬La Polveriera‭” ‬e di‭ “‬Mondeggi‭ ‬-‭ ‬fattoria senza padroni‭”‬,‭ ‬la giornata ha visto l’incontro-dibattito con Giacomo Sini,‭ ‬di recente ritorno dal Kurdistan,‭ ‬accompagnato dalla visione di un breve documentario‭ (‬diverso da quelllo presentato al pubblico della Vetrina dell’editoria‭)‬.‭ ‬Ben partecipato anche da altre... Leggi tutto

Tirannia di stato e crimini di guerra

Tirannia di stato e crimini di guerra
Nel mese di luglio un centinaio di attivisti ha aderito‭ ‬all’appello internazionale arrivato dal Kurdistan per organizzare la Carovana‭ ‬15‭ ‬settembre in occasione del primo anniversario dell’attacco dello stato islamico‭ (‬IS/Daesh‭) ‬alla città di Kobane al confine nord-est turco-siriano. L’appello è stato rivolto ad attivisti‭ ‬impegnati in campagne di solidarietà e sostegno alla lotta per l’emancipazione e liberazione del popolo curdo e di tutti i popoli assiri,‭ ‬arabi,‭ ‬armeni,‭ ‬yezidi e turcomanni che abitano questa‭ ‬regione,‭ ‬ed a tutti i solidali impegnati nella ricostruzione di Kobane. La città di Kobane è stata liberata dall’Unità di Difesa del Popolo‭ (‬YPG‭) ‬e... Leggi tutto

Contro i meccanismi repressivi del governo turco

Contro i meccanismi repressivi del governo turco
  Suruç è una delle città curde in territorio turco più vicine a Kobane, non solo geograficamente ma anche per la sua componente demografica e per il ruolo politico che essa ricopre. Suruç è infatti una delle basi più importanti per il movimento di solidarietà alla rivoluzione in Rojava. Dopo la strage al centro culturale Amara nel centro della città, dove hanno perso la vita più di trenta persone, tra cui anche cinque compagni anarchici, la città è stata testimone di continue tensioni con il governo turco. Già nella giornata dell’attentato, infatti, numerosi attivisti della SGDF (Federazione delle Associazioni dei... Leggi tutto

Resistenza e Autodifesa fino alla vittoria‭!

Resistenza e Autodifesa fino alla vittoria‭!
La storia ci ha dimostrato,‭ ‬ancora una volta,‭ ‬che sono la Resistenza e l’Autodifesa dei popoli a fermare la tirannia degli stati e delle religioni nella lotta per la libertà.‭ E così il‭ ‬27‭ ‬giugno scorso l’esercito di difesa del popolo‭ (‬YPG‭) ‬e l’esercito di autodifesa delle donne‭ (‬YPJ‭) ‬hanno riconquistato e ripreso il controllo dei territori della città di Kobane che,‭ ‬nella notte del‭ ‬24‭ ‬giugno scorso,‭ ‬avevano subito un vile attacco da parte dei miliziani dello stato islamico‭ (‬Daesh‭) ‬con‭ ‬la collaborazione della Turchia. La‭ ‬città siriana di Tel Abyad‭ ( ‬Gire Spi‭)‬,‭ ‬che permette di collegare il... Leggi tutto

Terrorismo è repressione

Terrorismo è repressione
Sangue & potere Nuovo attacco del Califfato a Kobane, contemporaneamente attacchi in Tunisia e in Francia e in Kuwait, in una moschea sciita. I primi tre rivendicati dall’IS, l’ultimo ancora senza rivendicazione ma in cui tutto, scelta dell’obbiettivo e sincronicità, fa pensare che sia ricollegabile ai primi. L’attacco dell’IS nel Kurdistan siriano appare come ampiamente agevolato dallo stato turco: la direttrice dell’attacco proviene dal confine turco, gli attaccanti indossavano divise militari, noto e documentato è l’appoggio del regime di Erdogan all’IS, sia in funzione anti-curda che in funzione anti-Assad. Due settimane fa Erdogan aveva preso un grosso smacco alle elezioni... Leggi tutto

Le combattenti dell’YPJ di Kobane

Le combattenti dell’YPJ di Kobane
Dopo varı gıornı dı attesa a Kobane, fınalmente, sı creano le condızıonı per poter ıncontrare le donne combattentı, ın lotta contro Isıs. Entrıamo nella loro “casa”, nella loro base operatıva – luogo ın cuı condıvıdono emozıonı, organızzano le battaglıe. Presentı con noı due traduttorı. Venıamo accoltı ın una pıccola sala rıscaldata, allestıta con foto dı martırı donne e uomını. Chıedıamo: “chı e’?” – ındıcando una gıgantografıa dı un volto femmınıle combattente. Una YPJ rısponde “E’ una nostra martıre, dı qualche anno fa. Dı leı mostrıamo solo l’ımmagıne”. Cı sedıamo a terra, ın cerchıo, e ınızıamo a parlare. Inızıalmente sono presentı... Leggi tutto

Intervista ai/le compagn* del DAF

Intervista ai/le compagn* del DAF
Da due anni a questa parte le fondamenta della rivoluzione sociale sono in fase di sviluppo in Rojava, il Kurdistan occidentale. Sostenendo questo, è difficile ignorare il fatto che alla base dell’attacco contro Kobanê ci sono gli interessi politici dello Stato Turco e del capitalismo globale. Abdülmelik Yalcin e Merve Dilber di Azione Anarchica Rivoluzionaria, erano nella regione di Suruc, al confine con Kobanê, sin dal primo giorno della resistenza contro i tentativi di oscurare la rivoluzione del popolo, in solidarietà con il popolo della regione. Noi li abbiamo intervistati riguardo alla Resistenza di Kobanê e alla Rivoluzione della Rojava.... Leggi tutto
1 2